Post in evidenza

RESPINTA LA PRIMA PETIZIONE EUROPEA CONTRO LA SICILIA E LA QUESTIONE INFRASTRUTTURE PER DIRITTO MA NON PER RAGIONE MORALE , NON MI ARRENDO (LEGGI LA PETIZIONE)

In una Sicilia piena di Merde politiche, non tutte ma sicuramente per quelli che fanno i solo i cazzi propri senza rispetto per i Sicilia...

martedì 3 maggio 2016

REFERENDUM COSTITUZIONALE VOTA NO- PARTE LA MIA CAMPAGNA MEDIATICA "SWARM INTELLIGENZE" ADERISCI

Da oggi parte una campagna mediatica massiva che coinvolge tutti i Social Network per dire NO AL REFERENDUM COSTITUZIONALE DI RENZI E VERDINI.

DIFENDI LA DEMOCRAZIA

Aderisci collabora con me contattami sui Social o su remopulc@libero.it , sto cercando 100 persone volontarie che possono diffondere come un virus e con tecniche di "Swarm intelligenze" il VOTO DEL NO.





TROVAMI ANCHE SUL DOMINIO>:

www.referendumcostituzionalevotano.it

France-Egypt and Russia is how the United States are made out of the Middle East threatening Italy.

The springs of the Mediterranean as well as' the Islamic state at the center of the Middle East are born from an idea of ​​US foreign policy and that Obama has drawn a post September 11th world view that has not yielded the desired results.
If Syria surprise Russia and 'dropped a straight leg doing a Syria-Iran axis, and Russia also in the west the US incase a blow geopolitical.
They remain mired in Iraq and in Egypt and partly in Libya the unconventional French foreign policy does brisk business with Abd al-Fattah al-Sisi undermining the interests of Italians and Israelis.
France is a scorched earth to Italy and allows Russia to enter also in the West in Egypt and Libya with energy and military agreements.
Suffice it to say that France in defiance of any embarco or opportunities' policy sells a lot of weapons to the country getting too political services against interference by Italian and US favors.
The Egyptian parliament has approved government plans to secure a € 3.37 billion (US $ 3.76 billion) loan to fund the acquisition of weapons and military equipment, including Navy vessels and fighter jets, as part of the country's ongoing force modernization program, a new parliamentary report You have said.
France is selling weapons to 3.37 billion dollars to Egypt also undermining border security Italians with the sale of two helicopter carriers to Russia ultamoderne, 24 jets and different material, but also as a former Russian combat helicopters to be allocated to Mistral.
Today France and 'to be considered an enemy of Italy.

Francia-Egitto e Russia ecco come gli Usa vengono fatti fuori dal Medioriente minacciando Italia.

Le primavere del Mediterraneo nonche' lo stato islamico al centro del Medioriente nascono da un idea di politica estera Usa e di Obama che ha disegnato una visione del mondo post 11 Settembre che non ha dato i frutti sperati.

Se in Siria a sorpresa la Russia e' scesa a gamba tesa facendo un asse Siria-Iran e Russia anche ad occidente gli Usa incassano un duro colpo geopolitico.

Rimangono impantanati in Iraq mentre in Egitto ed in parte in Libia la spregiudicata politica estera Francese fa affari d'oro con Abd al-Fattah al-Sisi minando gli interessi Italiani e Israeliani.

La Francia fa terra bruciata all'Italia e consente alla Russia di entrare anche ad Occidente in Egitto e Libia con accordi energetici e militari.

Basti pensare che la Francia in barba a qualsiasi embarco o opportunita' politica vende una marea di armi al paese ottenendo anche favori politico-servizi contro ingerenza Italiana ed Usa.

The Egyptian parliament has approved government plans to secure a €3.37 billion (US $3.76 billion) loan to fund the acquisition of weapons and military equipment, including Navy vessels and fighter jets, as part of the country's ongoing force modernization program, a new parliamentary report has said.

La Francia sta vendendo armi per 3,37 bilioni di dollari all'Egitto minando anche la sicurezza dei confini Italiani con la vendita di due portaelicotteri destinate alla Russia ultamoderne, 24 jet e diverso materiale anche di provenienza Russa come gli elicotteri da combattimento da destinare alle Mistral.

Oggi la Francia e' da considerare nemica dell'Italia.

domenica 1 maggio 2016

The Bildberg Group and the Trilateral concerned about Trump President who must be stopped anyway.

It seems that the lobbyists of the Bildberg Group and Trilatereale Commission is seriously concerned about the likely rise in US President Donald Trump.Although Trump a component dellìalta world finance and 'component' sui generis ', and not' never conformed to the time line of Rockefeller who imagine a Globalized and multicultural world, a world where you lose your awareness of people and their safety.

 In short, to a liberalism useful to this coclave of lobbyists to rule the world like Clinton, while less like Trump instead and 'sustained and supported by the American people. 

Trump could end up breaking the world plans of these groups, through what they call populism, immigration and protection of the products and the internal US jobs and a foreign policy more 'in keeping with and respectful of the world.They fear the end of relations with China, a reopening of relations with Russia and to avoid this threat are ready for anything.Trump certainly stop by the media point of view and 'Financial It is impossible now like a steam train, then try to stop it in other ways less responsive. 

However, unlike what happens in Italy the American people will choose 'for Democracy and will vote' Trump in defiance Bildberg Group and Trilateral.If you go on the Trilateral website you will find articles against Trump written by experts complacent.

Il Gruppo Bildberg e la Trilaterale preoccupati da Trump Presidente che va fermato in ogni modo.

Sembra che i Lobbysti del Gruppo Bildberg e della Commissione Trilatereale siano seriamente preoccupati dalla probabile ascesa a Presidente degli Stati Uniti di Donald Trump.

Pur essendo Trump un componente dellìalta finanza mondiale e' un componente "sui generis", non si e' uniformato mai alla linea del tempo di Rockefeller che immaginano un mondo Globalizzato e multiculturale, un mondo dove si perde la propria coscienza di popolo e la propria sicurezza.

Insomma ad un liberismo utile a questa coclave di Lobbysti per governare il mondo piace la Clinton, mentre piace meno Trump che invece e' sostenuto ed appoggiato dal popolo americano.

Trump potrebbe finire per rompere i piani mondiali di questi gruppi, attraverso quello che loro definiscono populismo, lotta all'immigrazione e tutela dei prodotti e del lavoro interno Usa e con una politica estera piu' consona e rispettosa del mondo.

Temono la fine dei rapporti con Cina, una riapertura dei rapporti con la Russia e per evitare tale minaccia sono pronti a tutto.

Certo fermare Trump dal punto di vista mediatico e' finanziario e'impossibile ormai viaggia come un treno allora proveranno a fermarlo in altri modi meno consoni.

Tuttavia a differenza di quanto accade in Italia il popolo Usa scegliera' per la Democrazia e votera' Trump in barba al Gruppo Bildberg e Trilaterale.

Se andate sul sito della Trilaterale troverete degli articoli contro Trump scritti da esperti compiacenti.


sabato 30 aprile 2016

"Zaman Al Wasl" Doumento elettronico segreto che rileva alcuni dati interessanti sull'Organizzazione Isis

I documenti hanno rivelato che la prigione dove i giornalisti languiscono sotto l'autorità di Abu Mohammed, il francese, che è in gran parte di origine marocchina che viveva in Francia, un ufficiale della prigione nella organizzazione statale.

I documenti "Zaman Al Wasl", suggerendo l'esistenza di giornalista mauritano Isaac Mukhtar corrispondente Sky News Arabia, e altri giornalisti nella organizzazione delle carceri dello stato islamico, come la prima prova diretta.

I documenti hanno dimostrato carattere per nome e di sicurezza identità funzionari e ordine che il carcere in cui si trova il giornalista mauritano Isaac Mokhtar, scomparso a metà ottobre 2013, accompagnato dal suo canale cameraman Sky News, il libanese Samir Kassab, e il conducente della macchina su cui viaggiavano, una nazionalità siriana.

I due giornalisti e il loro autista sono scomparsi nel corso di un servizio importante ad Aleppo, secondo il canale "Sky News".

La data dei documenti "Zaman Al Wasl" risalgono alla fine del 2014.
 
Dal documento emerge che ISIS ha stilato un vero proprio regolamento per l'uso di Facebook e in maggior parte Twitter attraverso tenere comunicazioni, ricavare finanziamenti e fare proselitismo la base di questo sistema sembrerebbe risiedere in Gran Bretagna presso la citta' di Birgman e cmq in ogni parte del mondo in cui si usa internet.

Dal documento emrege anche che i primi campi di addestramento ISIS sono stati in Azerbaigian ", Ilham Aliyev Presidente questo documento sembra essere stato trovato in questo paese in formato elettronico e rileverebbe i nomi di decine di migliaia di persone provenienti da tutte le parti del mondo.

Il Documento elettronico ha una mappa semi-dettagliata della regolamentazione statale per ottenere le centinaia di combattenti che hanno aderito al campo per l'addestramento militare nel mese di Ramadan nel 1435 AH (2014 dC), comprese le loro specialità e qualifiche, così come esperienza pubblica e militare e le lingue che parlano fuori.

Vediamo alcuni di loro: 

"Abu Amir russo", che mostra che "l'elicottero driver" e "cecchino", riconoscendo che elemento campo "competenza e lingue pubblica" come parla inglese, russo e norvegese, così come "pochi" di arabo. 

Dalla Tunisia  "Laith Abu Jihad" che ha vissuto in Canada tre anni, illustra il documento che si specializza in "Alaketromekanak" (Alkahromikhanykh Engineering), e ha studiato e preparato la meccanica di aviazione per 11 mesi, abile nel combattimento corpo a corpo. Il documento osserva che "Laith" parla cinque lingue sono: francese, inglese, spagnolo, tedesco e russ.

 "Abu Hamza al-Tamimi," un altro tunisino si è unito l'organizzazione, si è unito al campo di addestramento militare in Ramadan nel 1435, secondo il documento, che dice che ha conseguito un master in gestione dei dati scientifici, e parla francese, tedesco e inglese. 

Il documento rivela che "Abu Mohammed al-Shami," 33-year-old e di provenienza egiziana, comporta la giurisdizione del "Dati programmazione Analyst", e che "Abu Ismail Indonesia" (62 anni) funziona "ingegnere elettronico presso la società britannica", ed è stato uno dei suoi doveri ", il centro di comunicazione di follow-up" . 

La mostra, "Abu Bara tunisino" e "Abu libanese accreditato" due discipline estranei e lontano dall'atmosfera dell'organizzazione (Diploma in Tourism, Hotel Management), documento elettronico sottolinea che "Abu Eliseo," che ha vissuto in Canada 13 anni, ha studiato psicologia, e che "Abu Musa canadese "agire come un" ingegnere chimico ", che è la giurisdizione della più vitale per l'organizzazione e le sue attività.

E praticato alcuni dei loro dati sono stati documentati diversi tipi di sport, q "Mohammed" da Kyrgyzstan tiene E "Jalal al-Din" e "Abu Barrow" proveniente dalla Francia praticata Muay Thai e la boxe, mentre la carica "Saifullah ceceno" allenamento sportivo nobile arte. 

 Il wrestling è esercitata da ciascuno dei "David kazako," e "turco Saif al-Islam," e stint "Abu Jihad" proveniente dalla Germania Sport "Kickboxing" in cui il documento dice di essere stato "un livello alto", dove, dice che "Abu Abdullah" detiene il titolo "Tatarstan eroe" nello sport del karate. ra la consulenza militare notevole, il documento si riferisce a: Abu Omar al-Muhajir, Abu Saad, Abu volano Azadi che ha servito nell'esercito saudita per periodi di 10, 9 e 7 anni, rispettivamente. 

 E si è guadagnato "Abu suono ceceno" esperienza militare del suo servizio in artiglieria del Corpo dei Marines all'interno dell'esercito russo per due anni, ha lavorato come "Abu Salah al-Din uzbeki" 6 anni all'interno delle unità speciali (unità d'elite). 

E ha ricevuto "Zubair Turkestan" esperienza di combattimento di servizio nell'esercito cinese per due anni all'interno del corpo del serbatoio, mentre "Abu Thar Musli" 

Ha lasciato il suo servizio nel "esercito iracheno" e la sicurezza specificamente militari, per servire come allenatore per il "Tawhid e Jihad", che è stata fondata da "Abu Musab al-Zarqawi." , questo gruppo ha formato il primo seme per "Stato islamico dell'Iraq", che si trasformò in "uno stato islamico in Iraq e il Levante", prima che finalmente si dichiara come "Stato califfato". 

 Qualora il documento indica che "Abu Bakr," 33-year-old maturato la sua esperienza di servizio di combattimento nei ranghi delle forze NATO (NATO) per un periodo di 18 mesi, mentre redatto la "mafia russa" esperienza "Saifullah" (26 anni), mentre è stato membro dove, prima di entrare l'organizzazione di "stato".

giovedì 28 aprile 2016

Messina ecco perche' doveva essere Commissariata e dichiarata in Default, avevo ragione ed oggi il mancato Bilancio ed Eller ne sono la prova.

Messina non doveva andare ad Elezioni bisognava mettere una pietra sopra comprendo una volta per tutte le magagne delle precedenti Giunte e Sindaci, essere dichiarata fallita e affidata ad un commissario per un paio di anni per poi andare ad elezioni con un vestito nuovo.
Chi conosce Messina sa benissimo che la Citta' e' una continua storia di orrore e degrado sociale che dopo tanti stupri subiti ha dovuto sopportare anche l'ultimo ed ennesimo disastro del Sindaco Accorinti.
Un Sindaco ed una giunta assolutamente inadeguata per la gestione di condominio figuriamoci per un Comune come quello di Messina.
Messina se vuole salvarsi deve attuare tre fasi.
Default, Commissario, ed nuova etica sociale.
Ed invece per interessi politici miseri e non certo per il bene della citta' si e' cercato di salvare la Citta' dal Default senza un piano di salvataggio e con un Sindaco inesperto ed incapace di amministrarla, la scusa e' sempre stata che facendo andare in Default la Citta' non avremmo potuto accedere ai fondi di sviluppo che vengono riservati ai Comuni.
In realta con il Default i cittadini avrebbero pagato meno tasse e si sarebbe potuto ripartire da zero lavorando per un elezioni successiva al miglior Sindaco.
La prova del fallimento di tutta la politica Messinese sta prorpio in questi giornì in cui Renzi e' andato a Catania, Palermo e Reggio Calabria che avevano presentato un Master Plan per avere dei fondi su progetti concreti e che invece questa citta' con tutta la sua classe dirigente che spesso si autocelebra non e' stata mai capace di attuare.
A malincuore devo dire ben gli sta ai cittadini che hanno votato persone il cui unico scopo era quello di portare a casa la pagnotta e lo stipendio anche a forza di commissioni fantasma.
La prova principe che Messina non ha Cittadini, Classe Dirigente e Politici all'altezza e dimostrato non solo dal Patto per le Città Metropolitane approvato per tutte tranne che per Messina, ma anche dalla mancata gestione dell'emergenza idrica che ormai settimanalmente proprone guasti e blocchi e che il prossimo anno sara' endemica, con le magre figure televisive nazionali e con il semplice motivo che con tanti professionisti alla fine per capire i bilanci del Comune si e' chiamato un esperto Toscano come Eller che in questi giorni per aver dichiarato sul suo personale Facebook “TANFO di Mafia” ha risvegliato la messinesita che gli stessi messinesi non hanno mai durante e ogni santo giorno che la vivono. 
Eller sebbene abbia una cultura anni luce lontana dalla nostra sicuramente ha lanciato un messaggio sensato e non tanto un errore verbale.
Non e' l'unico caso in questa Citta' di dichiarazioni precise che non vengono mai raccolte da giornalisti spesso collusi con il sistema, ricordo ancora il Vescovo La Piana e le sue dichiarazioni contro il sistema Messina e le alzate di voci sempre contro chi osa dire la verità.
Gli uomini passano e vanno alle proprie case mentre Messina ed in Messinesi rimangono.
Serve un Default, un Commissario ed un Sindaco Onesto capace come potrebbe essere Ardizzone.
Catania e Palermo quando furono rovinate da gente come Scapagnini avevano dietro i 150 milioni di euro di Berlusconi, oggi dietro Accorinti non c'e' nessuno se non il Culo dei Messinesi, riflettete gente !
http://www.ilgiornaledellapolitica.com/2016/04/messina-ecco-perche-doveva-essere.html


La Guerra in corso tra Stati Uniti, Francia e Germania. Italia in mezzo come la storia insegna

Messina non doveva andare ad Elezioni bisognava mettere una pietra sopra comprendo una volta per tutte le magagne delle precedenti Giunte e Sindaci, essere dichiarata fallita e affidata ad un commissario per un paio di anni per poi andare ad elezioni con un vestito nuovo.
 
Chi conosce Messina sa benissimo che la Citta' e' una continua storia di orrore e degrado sociale che dopo tanti stupri subiti ha dovuto sopportare anche l'ultimo ed ennesimo disastro del Sindaco Accorinti.
 
Un Sindaco ed una giunta assolutamente inadeguata per la gestione di condominio figuriamoci per un Comune come quello di Messina.
 
Messina se vuole salvarsi deve attuare tre fasi.
 
Default, Commissario, ed nuova etica sociale.
 
Ed invece per interessi politici miseri e non certo per il bene della citta' si e' cercato di salvare la Citta' dal Default senza un piano di salvataggio e con un Sindaco inesperto ed incapace di amministrarla, la scusa e' sempre stata che facendo andare in Default la Citta' non avremmo potuto accedere ai fondi di sviluppo che vengono riservati ai Comuni.
 
In realta con il Default i cittadini avrebbero pagato meno tasse e si sarebbe potuto ripartire da zero lavorando per un elezioni successiva al miglior Sindaco.
 
La prova del fallimento di tutta la politica Messinese sta prorpio in questi giornì in cui Renzi e' andato a Catania, Palermo e Reggio Calabria che avevano presentato un Master Plan per avere dei fondi su progetti concreti e che invece questa citta' con tutta la sua classe dirigente che spesso si autocelebra non e' stata mai capace di attuare.
 
A malincuore devo dire ben gli sta ai cittadini che hanno votato persone il cui unico scopo era quello di portare a casa la pagnotta e lo stipendio anche a forza di commissioni fantasma.
 
La prova principe che Messina non ha Cittadini, Classe Dirigente e Politici all'altezza e dimostrato non solo dal Patto per le Città Metropolitane approvato per tutte tranne che per Messina, ma anche dalla mancata gestione dell'emergenza idrica che ormai settimanalmente proprone guasti e blocchi e che il prossimo anno sara' endemica, con le magre figure televisive nazionali e con il semplice motivo che con tanti professionisti alla fine per capire i bilanci del Comune si e' chiamato un esperto Toscano come Eller che in questi giorni per aver dichiarato sul suo personale Facebook “TANFO di Mafia” ha risvegliato la messinesita che gli stessi messinesi non hanno mai durante e ogni santo giorno che la vivono. 
 
Eller sebbene abbia una cultura anni luce lontana dalla nostra sicuramente ha lanciato un messaggio sensato e non tanto un errore verbale.
 
Non e' l'unico caso in questa Citta' di dichiarazioni precise che non vengono mai raccolte da giornalisti spesso collusi con il sistema, ricordo ancora il Vescovo La Piana e le sue dichiarazioni contro il sistema Messina e le alzate di voci sempre contro chi osa dire la verità.
 
Gli uomini passano e vanno alle proprie case mentre Messina ed in Messinesi rimangono.
Serve un Default, un Commissario ed un Sindaco Onesto capace come potrebbe essere Ardizzone.
Catania e Palermo quando furono rovinate da gente come Scapagnini avevano dietro i 150 milioni di euro di Berlusconi, oggi dietro Accorinti non c'e' nessuno se non il Culo dei Messinesi, riflettete gente !
 
http://www.ilgiornaledellapolitica.com/2016/04/messina-ecco-perche-doveva-essere.html


venerdì 22 aprile 2016

Il caso Regeni e se fosse stato un delitto legato ad una guerra in atto tra Francia e Usa/Italia

Effettivamente dire come stanno le cose sul caso Regeni specie per chi non ha informazioni specifiche e' difficile tuttavia un analisi geopolitica fantasiosa e' sempre possibile farla.

Il caso Regeni sicuramente interessa ed interseca il mondo dei servizi segreti e questo mondo a mio modo di vedere riguarda almeno 4 nazioni.

Italia, Gran Bretagna, Usa e Francia.

I Francesi da tempo stanno remando contro gli interessi ed il ruolo Italiano nel Mediterraneo.

I Francesi sono per Italia da considerare nemici degli interessi strategici Italiani e male ha fatto Berlusconi che tramite Putin ha concesso la base di Trapani Birgi agli stessi Francesi per invadere la Libia, come se voi ad un certo punto fareste entrare in casa un  ladro sapendo che vi freghera' argenteria.

L'Attivismo Francese in Libia e Medioriente sicuramente infastidisce gli Usa.

Io credo che da tempo i Servizi Francesi lavorano contro i Servizi Italiani ed Usa e non e' detto che nella questione Regeni e nel sequesto degli Italiani in Libia non ci sia stato lo zampino degli stessi Francesi al fine di indebolire i rapporti Egitto/Italia e Libia/Italia consentendo alla Francia di occupare nei rapporti commerciali ed energenti dei ruoli di competenza Italiana e degli Stati Uniti.

Secondo me e' una pista valida ed il tempo dira' se pura fantasia oppure reale.

giovedì 21 aprile 2016

Analisi di Geopolitica semplice aggiornata ad Aprile 2016 di Remo Pulcini

La situzione Geopolitica attuale ad un esame superficilae appare complicata ma di fatto seppur caotica e confusa e' in un momentaneo equilibrio dinamico.

Il mondo attuale e' diviso in area d'influenza di superpotenze che si dividono in due tipologie quelle militari, quelle economiche e quelle miste.

Gli Usa naturalmente sono al primo posto perche' ancora oggi hanno un primato militare e tecnologico nonche' un controllo finanziario e mediatico sul Mondo intero. Naturalemnte le scelte di geopolitica sebbene fatta dal Presidente eletto di fatto sono influenzate da una democrazia Lobbystica forte come quella delle armi e della finanza tanto che anche Obama che era partito per stravolgere alcuni aspetti interni ed esterni degli Stati Uniti non e' riuscito a realizzarli per la forte pressione delle Lobby.

Possiamo affermare che oggi gli Stati Uniti influenzano molto il mondo interno cercando di opporsi alle loro tre principali minacce: Russia, Cina e Germania. Lo sviluppo della Nazione poggia molto sulle tecnologie e la comunicazione e' importante capire questo perche' molto di quello che non interessa piu' agli Usa come l'Industria manifatturiera e parte del debito e' stato ceduto alla Cina. Il concetto geopolitico degli Usa e' dividi et impera.

La Russia per molti anni non e' stata una minaccia per gli Usa specie dopo la caduta del muro di Berlino. Il discorso e' molto cambiato da quando Putin ha ridato dignita' e attuato una politica di nuova Superpotenza militare ed in parte anche economica. Putin ha uno staff e un Ministro di politica estera di gran lunga superiore a quella americana e fino adesso non ha sbagliato un colpo.
Tuttavia la distanza con gli Usa e' ancora molta ma non abissale tanto da allertare gli Usa che subito si sono attivati per bloccare la politica di Putin energetica e finanziaria filo Europea o meglio filo Tedesca-Francese. Ucraina, la Crimea e la Siria con Iran sono solo alcune delle azioni di contrasto attivate dagli Usa per dividere e controllare la Russia di Putin. Da un lato si teme la minaccia filo Euro-Asiatica con Europa-Russia-Cina da un altro lato si teme nelle zone mediorientali con asse Siria-Russia-Iran. La minaccia e' stata cosi' sentita che gli Usa hanno tolto le sanzioni all'Iran facendo irritare gli israeliani. Certo dal punto di vista finanziario la Russia ancora soffre la supremazia Usa e la minaccia del blocco energetico del gas. Dal punto di vista militare si pensa che entro il 2020 la Russia sia in grado di competere con il Blocco occidentale della Nato e degli Usa. Insomma stalingrado insegna che la Russia non muore mai.

Per quanto riguarda la Cina bisogna dire che per gli Usa paradossalmente e allo stato attuale non presenta una minaccia immediata perche' la scelta di fare una democrazia comunista e' un ottima e riuscita soluzione e anche negli Usa sono consapevoli che per adesso il colosso Cinese pensa allo sviluppo interno del suo enorme mercato interno che li terra' occupati per almeno i prossimi 10 anni ed inoltre i Cinesi stanno occupando lo spazio Manifatturiero lasciato libero dagli usa ormai proiettati sulle tecnologie e il controllo mediatico superiore. La Cina ha sostituito gli Usa nel settore del manifatturiero e pur comprando pezzi di debito USA di fatto non ha indebolito o minacciato gli stessi perche' anzi ha liberato un settore ormai in crisi e fonte di debito. Tuttavia bisognerebbe ricordarsi che per i Cinesi vale il motto osserva ed imita in silenzio per cui sono molto pericolosi in prospettiva.

La Germania e' una superpotenza Economica ma non certo militare e sebbene detti il bello e il cattivo tempo e' un paese che sta sempre in mezzo pensado sempre ai propri interessi cercando di fagocitare i piu' deboli come Italia. La Germania sta un po con gli Usa ed un po con la Russia senza mai decidere da che parte stare sicuramente se avesse le palle straebbe con la Russia consentendo all'Europa lo sgancio parziale dagli Usa.

Sia chiaro questa situazione d'instabilita' compreso il Medioriente dovraì' comunque mutare velocemnte nei prossi anni e Trump potrebbe essere un cambiamento visto che la Clinton seguirebbe la stessa politica estera di Obama.

Un po' elementare ma sicuramente i profani apprezzeranno.

La mia Sicilia sviluppata e prospera, di Remo Pulcini


Se i politici Siciliani si dedicassero allo sviluppo della propria terra anziche' fotterla e spedire poi i loro figli all'estero si potrebbe vivere in una sorta di paradiso.

1) FILO USA - MENO EUROPA
2) INVESTIMENTI CINESI
3) ZONA MERIDIONALE DELL'ISOLA COME HUB PER PORTI ACCOGLIMENTO CONTAINER (COME GIOIA TAURO)
4) ZONA NORD ED ISOLE CROCERISTICA E DA DIPORTO.
5) HUB AEREOPORTUALE CENTRALE CON TRE DIRETTRICI VELOCI FERROVIARIE E STRADALI (PALERMO-CATANIA MESSINA)
6) PONTE DELLO STRETTO
7) ZONA MILITARE CON MUOS DA DONARE AGLI USA PER IL PERMESSO DEGLI INVESTIMENTI CINESI.
8) SICILIA CENTRO DEL MEDITERRANEO E NON SUD DEL SUD EUROPA.

Remo Pulcini

mercoledì 20 aprile 2016

IL PIANO KALERGI: IL GENOCIDIO DEI POPOLI EUROPEI (VEDIAMO DI COSA SI TRATTA) supportati da USA, E PAPA' FRANCESCO. MEGLIO TRUMP CHE CAMBIERA' LA POLITICA ESTERA USA ERRATA DI OBAMA

Il conte Richard Nikolaus di Coudenhove-Kalergi (Tokyo, 17 novembre 1894 – Schruns, Austria, 27 luglio 1972) è stato un politico e filosofo austriaco, fondatore dell'Unione Paneuropea e primo uomo politico a proporre un progetto di Europa unita. 

Kalergi era convinto che occorreva promuovere lo spirito europeo prima della convergenza di interessi materiali per ottenere la pace in Europa. Sul finire del primo conflitto mondiale, il cosmopolita Coudenhove-Kalergi iniziò a scrivere una serie di articoli nei quali indicava la necessità di addivenire ad un nuovo ordine europeo. Aveva previsto tutto con largo anticipo: Nel suo libro "Praktischer Idealismus", edito solo in tedesco e francese, scrisse riferito all'Europa a pagina 22-23:[3] « L'uomo del futuro sarà un incrocio multietnico (mescolanza razziale). 

Le razze e le caste di oggi gradualmente scompariranno a causa della scomparsa di spazio tempo e pregiudizio. La razza del futuro sarà euroasiatica-africana, esternamente simile agli antichi egiziani e sostituirà le varietà dei popoli attuali, con una varietà di individui. » Kalergi proclama l’abolizione del diritto di autodeterminazione dei popoli e, successivamente, l’eliminazione delle nazioni per mezzo dei movimenti etnici separatisti o l’immigrazione allogena di massa. Affinchè l’Europa sia dominabile dall‘elite, pretende di trasformare i popoli omogenei in una razza mescolata di bianchi, negri e asiatici. 

A questi meticci egli attribuisce crudeltà, infedeltà e altre caratteristiche che, secondo lui, devono essere create coscientemente perché sono indispensabili per conseguire la superiorità dell‘elite. Eliminando per prima la democrazia, ossia il governo del popolo, e poi il popolo medesimo attraverso la mescolanza razziale, la razza bianca deve essere sostituita da una razza meticcia facilmente dominabile. I politici del suo tempo diedero ascolto a Kalergi, le potenze occidentali si basarono sul suo piano e le banche, la stampa e i servizi segreti americani finanziarono i suoi progetti. 

I capi della politica europea sanno bene che è lui l’autore di questa Europa che si dirige a Bruxelles e a Maastricht. Kalergi, fondatore del movimento paneuropeo e pioniere dell’unità europea fra le due guerre, si era rifugiato negli Stati Uniti per sfuggire alla persecuzione nazista nel 1940. Stabilitosi a New York, dove insegnava alla New York University, svolse un’instancabile propaganda a favore dell’unità europea secondo quei principi.

 L’unica soluzione era una federazione europea che avrebbe consentito di controllare la potenza tedesca. "genocidio non significa necessariamente la distruzione immediata di una nazione...esso intende desig nare un piano coordinato di differenti azioni miranti a distruggere i fondamenti essenziali della vita dei gruppi nazionali. 

Obiettivi di un piano siffatto sarebbero la disintegrazione delle istituzioni politiche e sociali, della cultura, della lingua, dei sentimenti nazionali, della religione e della vita economica dei gruppi nazionali e la distruzione della sicurezza personale, della libertà, della salute, della dignità e persino delle vite degli individui...non a causa delle loro qualità individuali, ma in quanto membri del gruppo nazionale" (R. Lemkin, 1944).

 Immigrati, il Papa ai cristiani: "Dovete accogliere i forestieri" peccato che anche all'interno della chiesa le posizioni son o opposte infatti il segretario generale della Cei, monsignor Nunzio Galantino che tanto ha fatto discutere nei giorni scorsi. Ma arriva proprio quando anche l'Unione europea si è spinta ad ammettere che gli sbarchi e le richieste di asilo sono davvero troppe. Un alone di mistero circonda le relazioni tra Bergoglio e la giunta di Videla negli anni Settanta.

Il pontefice è accusato di non aver impedito l’arresto dei gesuiti Yorio e Jalics. Campagna diffamatoria o argomenti fondati? Per alcuni l’allora provinciale difese i diritti umani. In Argentina non tutti hanno brindato alla nomina del nuovo pontefice e un alone di mistero circonda i rapporti di Bergoglio con gli ambienti militari durante la presidenza di Videla. Diffamazioni gratuite o accuse documentabili? 

 Per molti la scelta del nome Francesco è già una certificazione di rinnovamento, per altri (pochi?) tornano alla mente antiche e pericolose relazioni tra Stato e Chiesa, imperatori e papi, dittatori e porporati. 

Per fortuna se vince TRUMP il papa non avra' il sostegno che adesso gode con Obama. 

 Trump contro il Papa: "Persona fantastica ma in Vaticano ci sono alte mura" Magdi Cristiano Allam contro Papa Francesco: “Prima gli italiani.

 La clandestinità è un reato”. Questo Papa se verra' eletto Trump non durera' tutto il periodo previsto e meno male perche' uno che pensa di convertire un solo Musulmano al Cristianesimo e' un pazzo.

martedì 19 aprile 2016

Seychelles Italia tutto quello che non vi anno detto, a mille miglia da qualsiasi luogo, è un rifugio per i riciclatori e evasori anche Italiani. Ecco tutti gli Italiani che gestivano i contatti e che gestiscono i piccioli illegali.


Seychelles, a mille miglia da qualsiasi luogo, è un magnete in mare aperto per i riciclatori e evasori. Uno sguardo a questo arcipelago corruzione infestato mostra come il sistema di segretezza offshore è cresciuto - e dove sta andando. 

Quanto possano essere cinici i legislatori delle piazze offshore, lo rivela l'esempio delle Seychelles, un'ex colonia britannica nell'oceano indiano. Per migliorare le condizioni economiche catastrofiche, il presidente Albert René presentò, all'inizio del 1996, una legge che concede assoluta immunità nei confronti di procedimenti penali internazionali agli uomini d'affari stranieri che investano per lo meno 10 milioni di dollari USA in progetti locali e non prevede l'estradizione dei rei. Punibili restano solo il narcotraffico e atti di violenza sul suolo delle Seychelles. Alle Seychelles, come descritto nel capitolo sulla bancarotta della Sasea, Florio Fiorini nel 1985 aveva fondato la Seychelles International Bank (SI Bank, con ufficio a Montecarlo).

I Clienti di questo paradiso fiscale sono tanti e tutti famosi da Mukhtar Ablyazov marito di quella donna che i servizi hanno consegnato al Kazakistan, o come Mitt Romney repubblicano che ha sfumato l'occasione delle presidenziali o come personaggi d'Istraele. Ma in questo sistema illegale esiste un tentativo di colpo di stato fatto 1981 di fatto fallito vede apparire una figura Italiana strana dal nome Giovanni Mario Ricci il quale entra come uomo di fiducia e nelle grazie del governo e fonda diverse societa' offshore oltre a rapprresentare Ricci è stato inoltre accreditato presso Seychelles come diplomatico che rappresenta il Sovrano Ordine dei copti cattolici Cavalieri di Malta. 

Si è scoperto che l'ordine non aveva nulla al fai con venerabili Cavalieri di Malta ordine cavalleresco del Vaticano. Invece è stata una società commerciale con sede a New York City. Via questa manovra, Ricci intrappolò un passaporto diplomatico e l'uso di una valigia diplomatica, che gli ha permesso di spostare i documenti in tutto il mondo inosservato.

 Il padre di industria offshore Seychelles aveva, in effetti, è stato un criminale finanziario prima di trovare una casa nelle isole - e potrebbe essere stato collegato alla mafia italiana, un ambasciatore degli Stati Uniti alle Seychelles creduto. 

Ricci era stato condannato per frode in Italia nel 1958 e, successivamente, di possedere contraffazione di banconote in Svizzera, ed era venuto a Seychelles dopo essere stato espulso dalla Somalia in circostanze misteriose. René poi affermato di aver chiesto funzionari italiani se Ricci aveva precedenti penali, ma "ci hanno detto che non avevano niente su di lui. 

Domande sul ruolo di Ricci in intercettazioni leader dell'opposizione possono aver contribuito pronta Ricci a levare le tende da Seychelles, lasciando un vuoto nel settore off-shore delle isole '. (Ricci morì pochi anni dopo.) Sembra pero' che il Ricci costitui' una valida base per far pervenire nell'isola diversi capitali Italiani che sono ancor oggi gestiti tramite nuovi canali. 

Poco prima della Morte di Ricci entra in scena un altro Italiano  nell’agosto 1984 in quell’isola aveva fatto la sua comparsa tale sedicente Francesco Donati, italiano, il quale si era subito ben introdotto con le autorità locali e ciò grazie alla presentazione che a questa era stata fatta da un altro italiano, vera eminenza grigia dell'isola e legato da strettissimi rapporti di affari con le autorità politiche del luogo(principalmente France Albert Renè presidente della Repubblica , Ogilvy Berlouis ministro della Difesa, Jaques Hodoul Ministro degli Affari esteri) tramite il Ricci.

Tale Francesco Donati non era altro che un noto Latitante P. introdotto dal vescovato cattolico nell'Isola.

Di tutto questo scenario se ne occupo nel 1984 Di Pietro  e naturalemente gli Usa visto che Rene' di fatto era filo-Russo. Da qui potete capire l'evoluzione di Di Pietro anche dal punto di vista politico e i dubbi sui suoi rapporti con gli Usa,

Ecco cosa si scriveva allora "
"si provi a ricapitolare: un giovane signore ha lavorato negli ambientini dell'Aeronautica (Nato, Ufficio sicurezza, Aster, Ustaa o Uspa o Ruspa che fosse) per cinque anni; si è successivamente laureato in trentadue mesi; è divenuto poliziotto; avrebbe lavorato (il condizionale è d'obbligo) per un'intelligence antiterrorismo; è divenuto magistrato, e - con una doppia bocciatura e un imminente «processino» al Csm - è partito per i tropici stendendo poi un rapporto per Domenico Sica, per alcuni aspetti continuatore di Dalla Chiesa, e su chi?

Su uno come Francesco Pazienza, passando con disinvoltura dalla banda dei sardi a faccende di agenti sovietici e nordcoreani a tal punto convinti che egli sia un agente da volerlo ammazzare" 

La compagnia aerea nazionale, Air Seychelles, serve attualmente l'Italia due volte a settimana - un volo da Roma (Fiumicino) e uno da Milano (Malpensa) - il lunedì e il sabato. I voli non-stop consentono di lasciare l'Italia la sera e raggiungere le isole Seychelles nove ore più tardi, prima del sorgere del sole

Ultima Ora