venerdì 2 febbraio 2018

REMO PULCINI POLITICAL MARKETING CONSIDERATIONS ON THE ELECTIONS 2018 VOTE, VARIOUS CONSIDERATIONS AND QUESTION CASINI, PD AND JOURNALISTS AS WELL AS TRUMP POLITICAL

DECIDE WHO TO VOTE? DECIDE A POLITICAL MARKETING CAMPAIGN? I asked these questions to myself and I extend them to my friends and readers who have been following me for years.

We state that there are two spheres or levels of measure a level of Program or Strategic and at present no party say no one has had the ability to mink who for years have departed as the German of Merkell, or the French not last of Mrs. May English.

We will deal with this topic in depth later.

Then there is a lower level that the whole Italian of the eternal struggle of the armchair end in itself for the usual personalistic Italian vision to make their own interests or "own cocks" sounds better and friends Lobbysti.

This armchair hunt does not hold dignity not because of the passage from right to left political conceptions overcome by history but for the simple reason that they make pacts with everything and everyone, from corrupt, to mafia, from international lobbies, to Israel and USA.

Ready to sell themselves wives and children in order to maintain a power that is an end in themselves without a concept of the common good.

Having said this we must think that Italian History is a lesson in life and a fault that the Italians have is to forget the Past.

I'm from CDX but today if I have to say if it's possible VOTE BERLUSCONI, MELONI AND SALVINI I have to say No, a twenty years of huge failures and crap that the country has cost dear species in terms of Moral and Civic Education.

Needless to list all the filthy legislation made by the Berlusconi government just go on you tube and look for the relative years.

It is then possible to vote for a Pd that no longer exists and that was certainly stolen by means of a file on the MPS scandals by Renzi.

Yes Renzi the one wanted by Berlusconi with the Nazzareno pact that without having been elected by no one has dismantled us on the German and Obama order art. 18, which has now imposed the Boschi, which gave 100 billion to the Italian Banks that were closed I nationalized and who wanted to change the Constitution without the consent of the People.

Yes that Renzi who promised to go home after the No, then save the word of white man.

It remains the M5s, which could actually be voted if it were not that the system congenial to me because 'at the time I had created PDLSOCIALNETWORKS presents a birth with some doubt of international influence and because' as the PD Primary the system of choice of candidates it is not really clear.

From this point of view better Berlusconi who chooses, period.

And so who Voting, the only possibility is VOTE NEW PEOPLE, people who have never made a mandate for a normal rotation of the politician.

Certainly some of the old nomenclature is saved, for example, although with serious legal problems I Voterei Formigoni, for the simple reason that during its Regional Government Lombardy grew up remaining the first Italian Region for Services and Wealth.

I would vote in my city Nino Germanà because a person who has worked well in the territory.

Surely I would not vote who stole the future of our boys, who does not have the word, who has no dignity, who sells for money, who sells to the foreigner for these not the vote but condemned to the eternal Exile.

I would have also seen Ex Minister Tremonti well and certainly not that mediocre professor of Monti.

In short, as you will have understood my media campaign will not be 'but if ever I decide' in favor of a group will be 'short 15 days and will affect' around 5%.

The real problem of Italian politics is the mediocre business vision that leads the country to be out of the European conception of the modern nation.

A SERIOUS PARTY AND WITH A WIDE INTERNATIONAL RESPIRO SHOULD LEAD TO THE BASIS OF ITS PROGRAM a Europeanist vision of defending Italian interests in a systematic and programmatic way, as they have for years been the great European Nations and not in a scattered order.

Only by starting from this higher interest will it be possible to apply and understand the internal scenarios such as Immigration and an international politics of Obamiama style now outdated.

Nobody even the great economists have yet understood that in Europe necessarily the strategic policy imposed by Sorsos, Merkell and Obama has failed.

Trump is demonstrating to the whole world that electoral promises can be maintained even if they do not like International Financial Potentates.

TRUMP HATED and mocked by everyone and I say all in a short time will be praised by the detractors first among all the Journalists and Journalists as well as the award-winning Economists of our arid Italian universities.

The global equitational policy is that of the protection of workers, labor, duties and taxation in the event of relocation. Sanctions against China and the protection of the human heritage of a nation as an identity Nation with the total blockade of Immigration. Trump is a People's Man who defends the US People and their Nation, certainly not that mediocre and 'guilty of wars and poverty as Obama and his European clique that goes from Renzi ends up at the ECB. It is necessary to start thinking big in protecting our interests, making them impose in Europe to everyone. I conclude with the sensational case of Cassini President of a Commission investigating the Woods and that candidate before the end of a semblance of the conclusion absolutely deficient on this is the Meloni, which must be rebuilt the investigation, in the PD.Esiste a value higher than the law, which is the decency and morality that would require Casini not to apply for and to the Boschi as well and for that reason the PD should not take even 1% so as not to get the armored Boschi.In all this panorama we have a Journalism that except the Daily Fact and 'now a kind of work that must not see but must receive orders from Berlusconi and De Benedetti that thanks to insider trading has pocketed the money of your bank accounts. This is the picture of a wonderful country made up of shit people who do not like the next and the Nation, but who loves himself and perhaps some relatives like his son. A Nation destined to float constantly in the mud of Italian evils. Remo Pulcini

Remo Pulcini Marketing Politico considerazioni sulle Elezioni 2018 VOTO, considerazioni varie e questione Casini, PD e Giornalisti nonchè Trump Politica

DECIDERE CHI VOTARE ? DECIDERE UNA CAMPAGNA DI MARKETING POLITICO ? questo domande le ho poste a me stesso e le estendo hai miei amici e lettori che da anni mi seguono.

Premettiamo che esistono due sfere o livelli di misura un livello di Programma o Strategico ed allo stato attuale nessun partito dico nessuno ha avuto la capacità di visone che da anni hanno partiti come quello Tedesco della Merkell, o quello Francese non ultimo della Signora May Inglese.

Affronteremo questo argomento in modo approfondito successivamente.

Poi esiste un livello piu' basso quello tutto Italiano della eterna lotta della poltrona fine a se stessa per la solita personalistica visione Italiana di farsi gli interessi propri o i "cazzi propri" suona meglio e degli amici Lobbysti.

Questa caccia alla poltrona non tiene dignita' non tanto per il passaggio da destra a sinistra concezioni politiche superate dalla storia ma per il semplice motivo che si fanno patti con tutto e con tutti, da corrotti, a mafiosi, da lobby internazionali, ad Israele ed Usa.

Pronti a vendersi mogli e figli pur di mantenere un potere fine a se stessi senza un concetto di bene comune.

Detto questo bisogna pensare che la Storia Italiana e' lezione di vita ed una colpa che gli Italiani hanno e' quello di dimenticare il Passato.

Io sono di CDX ma oggi se devo dire se e' possibile VOTARE BERLUSCONI, MELONI E SALVINI  devo dire No, un ventennio di fallimenti e cazzate enormi che al Paese e' costato caro specie in termini di Morale ed Educazione Civica.

Inutile elencare tutte le porcate Legislative fatte dal Governo Berlusconi basta andare su you tube e cercare gli anni relativi.

E' possibile allora Votare un Pd che non esiste piu' e che e' stato rubato sicuramente mediante dossieraggio sugli scandali MPS da Renzi.

Si Renzi quello voluto da Berlusconi con il patto del Nazzareno che senza essere stato Eletto da nessuno ci ha smantellato su ordine Tedesco e di Obama art. 18, che ha imposto anche adesso la Boschi , che ha regalato 100 miliardi alle Banche Italiane che andavano chiuse ho nazionalizzati e che voleva cambiare la Costituzione senza il consenso del Popolo.

Si proprio quel Renzi che ha promesso di andare a casa dopo il No salvo poi rimangiarsi la parola di uomo bianco.

Rimane il M5s, che effettivamente potrebbe essere votato se non fosse che il sistema a me congeniale anche perche' a suo tempo avevo ideato PDLSOCIALNETWORKS presenta una nascita con qualche dubbio di influenza Internazionale e perche' come le Primarie del PD il sistema di scelta dei candidati non e' di fatto limpido.

Da questo punto di vista meglio Berlusconi che sceglie, punto.

Ed allora chi Votare , unica possibilità e' VOTARE GENTE NUOVA , gente che non ha mai fatto un mandato per una normale rotazione del politico.

Certamente qualcuno della vecchia nomenclatura si salva per esempio sebbene con seri problemi giudiziari io Voterei Formigoni, per il semplice motivo che durante il suo Governo Regionale la Lombardia e' cresciuta rimanendo la prima Regione Italiana per Servizi e ricchezza.

Voterei nella mia città Nino Germanà perche' persona che ha ben operato nel territorio.

Sicuramente non voterei chi ha rubato il futuro dei nostri ragazzi, chi non ha la parola, chi non ha dignità, chi si vende per soldi, chi si vende allo straniero per questi non il voto ma la condanna all'Esilio perenne.

Avrei visto bene anche Ex Ministro Tremonti e non certo quel professorino mediocre di Monti.

Insomma come avrete capito la mia campagna Mediatica non ci sara' ma se mai mi decidero' a favore di un gruppo sara' breve 15 giorni ed incidera' intorno al 5%.

Il vero Problema della Politica Italiana e' la visione affaristica mediocre che porta il Paese ad essere ormai fuori dalla concezione Europea di Moderna Nazione.

UN PARTITO SERIO ED AD AMPIO RESPIRO INTERNAZIONALE DEVE PORRE ALLA BASE DEL SUO PROGRAMMA una visione Europeista di difesa degli interessi Italiani in modo sistematico e programmatico come da anni fanno le grandi Nazioni Europee e non in ordine sparso.

Solo partendo da questo interesse superiore si potranno poi applicare e capire gli scenari interni quali Immigrazione selvaggia ed una politica Internazionale di stile Obamiama ormai superata.

Nessuno neppure i grandi Economisti hanno ancora capito che in Europa necessariamente la politica strategica imposta da Sorsos, Merkell e Obama e' fallita.

Trump sta dimostrando al mondo intero che le promesse elettorali si possono mantenere anche se queste non piacciono ai potentati Finanziari Internazionali.

TRUMP ODIATO e deriso da tutti e dico tutti fra non molto verra' lodato dai detrattori prima fra tutti i Giornali e Giornalisti nonchè gli Economisti pluri premiati dei nostri aridi atenei italiani.

La politica mondiale equitativa e' quella della tutela dei lavoratori , del lavoro, dei dazi e della imposizione fiscale in caso di delocalizzazione. Delle sanzioni alla Cina e della tutela del patrimonio umano di una Nazione quale identità Nazione con il blocco totale della Immigrazione.

Si Trump e' un uomo di Popolo che difende il Popolo Usa e la propria Nazione, sicuramente non e' quel mediocre e' colpevole di guerre e povertà come Obama e la sua cricca Europea che va da Renzi per finire alla BCE.

Bisogna iniziare a pensare in grande tutelando i nostri interessi, facendoli imporre in Europa a tutti.

Concludo con il clamoroso caso di Cassini Presidente di una Commissione che indaga sulla Boschi e che viene candidato prima del termine di una parvenza di conclusione assolutamente deficitaria su questo ha ragione la Meloni, che va rifatta l'indagine, nel PD.

Esiste un valore superiore alla Legge, che e' quello della decenza e della morale che imporrebbe a Casini di non candidarsi e alla Boschi pure e per tale motivo il PD non dovrebbe prendere neppure 1% in modo da non far salire la blindata Boschi.

In tutto questo panorama abbiamo un Giornalismo che tranne il Fatto quotidiano e' ormai una sorta di lavoro dipendente che non deve vedere ma che deve ricevere ordini da Berlusconi e De Benedetti che grazie all'insider trading ha intascato i soldi dei vostri conti Bancari.

Ecco questo e' il quadro di un Paese meraviglioso fatto di gente di merda che non ama il prossimo ed la Nazione , ma che ama se stesso e forse qualche parente come il figlio.

Una Nazione destinata a galleggiare perennemente nella melma dei mali Italiani.

Remo Pulcini

giovedì 18 gennaio 2018

La Commissione Europea per le petizione accoglie la mia Petizione sulle Vaccinazioni, giudicandola d'interesse del Parlamento Europeo. Remo Pulcini

Non tutti sono competenti in materia di Diritto Comunitario, per cui e' necessaria una delucidazione. Per i Cittadini Europei e' possibile avanzare Petizioni presso la Commissione Europea che ha il ruolo Tecnico esecutivo di Legiferare e avanzare in esame quanto discusso nel Parlamento Europeo. Esso e' competente anche per le Petizioni che possono avanzare come cittadini Europei delle questioni di Competenza Europea, oppure sollecitare gruppi politici per avanzare la discussione in seno al Parlamento e poi porre la questione in Commissione. Bene io faccio tutto da solo essendo competente anche in materia di Diritto Comunitario ed ho avanzato una Petizione sulla questione Vaccini, che presenta la violazione del Diritto Comunitario e della carte Cedu, ossia la Carta Europea dei Diritti Umani che ha valore dopo il trattato di Amsterdam di legge ed obbliga gli stati membri al rispetto. Di fatto cosa ho chiesto alla Commissione Europea sulla questioni della Legge sui Vaccini promossa dal Ministro della Salute Lorenzin : IN ATTESA DI INSERIRE IL MIO RICORSO Dati della petizione Titolo originale: VACCINI OBBLIGATORI - VIOLAZIONE DEL MERCATO INTERNO EUROPEO, DELLA PATRIA PODESTA' GENITORIALE, DIRITTI DEI CITTADINI EUROPEI Titolo della sintesi: Petizione n. 0496/2017, presentata da Remo Pulcini, cittadino italiano, sull'incompatibilità della normativa italiana sui vaccini obbligatori con la legislazione europea Numero di petizione: 0496/2017 Temi : Sanità Paese: ItaliaCHIEDO LA CONDANNA DELL'ITALIA PERCHE' IL DECRETO OBBLIGATORIO SULLE VACCINAZIONI NELLE SCUOLE ITALIANE DEGLI STUDENTI VIOLA PARECCHIE NORME EUROPEE E GIURIDICHE: Il decreto legge in materia vaccinale che viola la democrazia, i diritti fondamentali e la potestà genitoriale dei cittadini italiani e non garantisce la gratuità e viola la libera concorrenza nel mercato Europeo in assenza di pericoli epidemiologici o di epidemie. Per le inadempienze, il decreto legge impone fra l’altro (in modo poco chiaro) sanzioni pecuniarie da 500 a 7.500 euro, l’impossibilità per i bambini di essere iscritti agli asili nido e alle scuole dell’infanzia (pubbliche e private), e la segnalazione dalla ASL al Tribunale dei Minorenni per la sospensione della potestà genitoriale. In particolare, tra le misure lesive contenute nel decreto legge poniamo qui l’accento sulla sospensione della potestà genitoriale, con la quale il governo tenta di porre rimedio a inefficienze e incompetenze che sono esclusivamente del sistema sanitario. Prima di sottoporre i bambini a un trattamento sanitario potenzialmente pericoloso, i genitori hanno infatti il diritto-dovere di ricevere informazioni e garanzie per ridurre al minimo i possibili rischi. Questo non avviene. Le ASL non sottopongono i bambini a utili controlli preliminari e non forniscono risposte adeguate (esperienza personale, aspettiamo risposte a una lettera raccomandata da quasi due anni). E paradossalmente il governo dispone di punire proprio i genitori più responsabili e coscienziosi, i cui dubbi e le paure, essendo contestualmente cresciuto da 4 a 12 il numero di vaccini obbligatori, sono ora triplicati. Questo decreto ha inoltre il demerito di posizionare l’Italia tra i paesi con il numero di vaccinazioni obbligatorie più elevato e un livello di informazione più basso (insieme a Romania, Repubblica Ceca, Bulgaria, ecc.), mentre in 15 paesi europei, dove il livello di informazione è più alto, non esiste obbligatorietà (Norvegia, Svezia, Germania, Regno Unito, ecc.). E' importante ricordare che secondo il Direttore del Centro Europeo per la prevenzione ed il controllo delle malattie (ECDC) non c'è nessuna garanzia secondo cui l'obbligatorietà assicuri una maggiore copertura vaccinale. Inaccettabile e incostituzionale. Così viene definito da più parti il decreto legge sull'obbligatorietà dei vaccini per l'accesso alla scuola. Il provvedimento varato dal Consiglio dei ministri prevede 12 vaccini obbligatori dal prossimo anno, sanzioni salatissime e rischio di perdita della patria potestà per i genitori inadempienti. La decisione del Governo, oltre a rappresentare un regalo alla lobby dei farmaci. Tutto questo avviene in aperto contrasto con i consolidati orientamenti provenienti dalle esperienze europee, dove l’obbligo risulta quasi ovunque assente, e dagli organismi sanitari europei, che non suggeriscono l’obbligo vaccinale bensì politiche volte all’informazione, raccomandazione, coinvolgimento, garanzie ed efficienza della rete vaccinale”. Decreto Legge 19 maggio 2017, Sintesi della petizione Il firmatario denuncia il decreto legge sull'obbligo dei vaccini in Italia approvato il 19 maggio 2017. Secondo il firmatario, tale decreto violerebbe la democrazia, i diritti fondamentali e la potestà genitoriale dei cittadini italiani, violando inoltre la libera concorrenza nel mercato europeo. Il firmatario chiede quindi la condanna dell'Italia in quanto il decreto legge sulle vaccinazioni obbligatorie nelle scuole italiane sarebbe contrario alla legislazione europea. ALLEGO FOTO DELLA PETIZIONE

domenica 31 dicembre 2017

Giustizia

La riforma del processo penale, il reato di tortura. Come è cambiata la giustizia  http://flip.it/OOTz0R

Cosa resta del 2017 nella memoria degli italiani

Cosa resta del 2017 nella memoria degli italiani http://flip.it/u7XTeP

Tutti al Servizio delle Banche e non degli Italiani

Elezioni, slogan (quasi) uguali per tutti: poveri, tasse e ceto medio | LaPresse http://flip.it/1C1IJC

Elezioni 2018

Come saranno i collegi elettorali. Le mappe definitive  http://flip.it/RV2taw

giovedì 14 dicembre 2017

Vegas (Consob): “Boschi mi parlò delle sue preoccupazioni per nozze Etru...

Vegas: "Parlai con Boschi di Etruria, era molto preoccupata!"

domenica 10 dicembre 2017

Il presidente turco attacca Israele: "Stato terrorista"

Nel mondo arabo e musulmano è iniziata la "gara" a chi si appropria dell'"Intifada al-Quds". Tra i partecipanti più attivi, Recep Tayyp Erdogan. Il presidente turco ha definito oggi Israele "uno Stato terrorista" che "uccide bambini", aggiungendo che lotterà "con tutti i mezzi" contro il riconoscimento da parte degli Stati Uniti di Gerusalemme come capitale dello Stato ebraico. "La Palestina è una vittima innocente. Quanto a Israele, è uno Stato terrorista, sì, terrorista!", ha tuonato il leader turco parlando a Sivas, secondo quanto riferiscono i media. La Francia "disapprova la decisione degli Usa di riconoscere Gerusalemme come capitale d'Israele e di trasferire l'ambasciata di Tel Aviv a Gerusalemme, l'Europa gira le spalle a Trump ed Israele. Poteva essere un momento per risolvere la questione Palestinese dopo la politica di Obama, ma toccare Gerusalemme significa non considerare millenni di storia e di guerre religiose e crociate. La città deve essere aperta a tutti altrimenti finira' come nei millenni precedenti, guerra e lotta tra islamici e ebrei.

lunedì 18 settembre 2017

ELEZIONI SICILIA COSA DOVREBBERO SAPERE I VARI PARTITI REGOLAMENTO PER ELEZIONI SENATO NAZIONALE. REMO PULCINI ECCO PERCHE' NON MI CANDIDO CON LISTE ONESTE MA PICCOLE

le coalizioni di liste che abbiano conseguito sul piano nazionale almeno il 10 per cento dei voti validi espressi e che contengano almeno una lista collegata che abbia conseguito sul piano nazionale almeno il 2 per cento dei voti validi espressi ovvero una lista collegata rappresentativa di minoranze linguistiche riconosciute, presentata esclusivamente in una delle circoscrizioni comprese in regioni il cui statuto speciale prevede una particolare tutela di tali minoranze linguistiche, che abbia conseguito almeno il 20 per cento dei voti validi espressi nella circoscrizione; 

b) le singole liste non collegate che abbiano conseguito sul piano nazionale almeno il 4 per cento dei voti validi espressi e le singole liste non collegate rappresentative di minoranze linguistiche riconosciute, presentate esclusivamente in una delle circoscrizioni comprese in regioni il cui statuto speciale prevede una particolare tutela di tali minoranze linguistiche, che abbiano conseguito almeno il 20 per cento dei voti validi espressi nella circoscrizione, nonche' le liste delle coalizioni che non hanno superato la percentuale di cui alla lettera 

a) ma che abbiano conseguito sul piano nazionale almeno il 4 per cento dei voti validi espressi ovvero che siano rappresentative di minoranze linguistiche riconosciute, presentate esclusivamente in una delle circoscrizioni comprese in regioni il cui statuto speciale prevede una particolare tutela di tali minoranze linguistiche, che abbiano conseguito almeno il 20 per cento dei voti validi espressi nella circoscrizioni.

Segue : Insomma se non sei inserito con una lista regionale che supera il 10% , devi superare da solo il 5% e in Sicilia nessuna delle liste piccole lo puo' fare tranne forse Busalacchi.

STUDIARE E' MIO DOVERE I REGOLAMENTI PARLAMENTARI E LEGISLATIVI ANCHE COME MARKETING POLITICO.



martedì 5 settembre 2017

Sfida globale: la Corea del Nord detona una potente bomba a idrogeno

EOUL, Corea del Sud - Nel corso della sua ultima e potente prova nucleare fino alla data, la Corea del Nord sfidò il mondo intero domenica.
La Corea del Nord ha detto domenica mattina che aveva detonato una bomba a idrogeno che potrebbe essere attaccata ad un missile in grado di raggiungere la terraferma degli Stati Uniti.
Il test di Domenica è stato il sesto test nucleare della Corea del Nord, ma il primo dopo Trump è entrato in carica.
Il test nucleare è avvenuto alle 12 del mattino all'ora locale presso il sito di test Punggye-ri della Corea del Nord e secondo l'US Geological Survey, è stato registrato come un terremoto di 6,3 magnitudine. 
Il test è stato seguito otto minuti più tardi da un terremoto di 4.1 magnitudo.
I rapporti hanno osservato che questo sembrava essere un tunnel che crollava nel sito.
In una dichiarazione che dichiara il suo successo, i media statali nordcoreani hanno dichiarato che il test è stato condotto per determinare "l'esattezza e la credibilità" della sua "bomba a H per essere collocata al carico utile dell'ICBM". 
Nel luglio di quest'anno, completando il suo sogno di decade, la Corea del Nord ha testato per la prima volta il suo missile balistico intercontinentale.
La seconda prova è arrivata più tardi nello stesso mese e gli esperti hanno ipotizzato che il razzo potrebbe teoricamente raggiungere Denver o Chicago.
Domenica, la televisione nordcoreana ha trasmesso filmati di Kim Jong Un firmando l'ordine di esplodere.
Ore prima, l'agenzia centrale coreana di stato ha pubblicato le foto del dittatore che controlla la bomba a idrogeno che sembrava essere stata detonata solo alcune ore dopo. 
KCNA ha dichiarato che il test della domenica, parte del piano del regime per la costruzione di una "forza nucleare strategica", è stato un "successo perfetto".
Kim Jong Un è stato citato dicendo che tutti i componenti della "bomba H" erano "fatti in casa", così la Corea del Nord potrebbe produrre "potenti armi nucleari per quanto vuole".
Poco dopo la prova, il Giappone ha inviato aerei sniffer per cercare di misurare i livelli di radiazione in quanto gli analisti hanno iniziato ad esaminare le immagini ei dati disponibili dalla prova di domenica. 
Gli analisti hanno interrogato la richiesta della Corea del Nord di aver prodotto una "arma termonucleare a due stadi".
I funzionari della Corea del Sud e gli scienziati nucleari indipendenti hanno stimato la resa o che cosa è definito come la quantità di energia liberata dall'arma fino a 100 kilotoni. 
Ciò lo renderebbe quasi sette volte più forte della bomba atomica statunitense che distrusse la città giapponese di Hiroshima nel 1945.
A quel livello, il dispositivo nucleare della Corea del Nord sarebbe "molto significativo e destabilizzante", ha detto Albright. "Dimostrerebbe che il loro design, qualunque sia il design specifico, abbia raggiunto una resa in grado di distruggere parti sostanziali di grandi città moderne".
L'agenzia meteorologica della Corea del Sud ha dichiarato che l'esplosione di Domenica è stata pari a sei volte la dimensione del quinto test.
La bomba a idrogeno che la Corea del Nord ha testato nel settembre dello scorso anno, in confronto, è stato di 11 volte la dimensione della sua precedente detonazione nel gennaio 2016.
Secondo David Albright, esperto di armi nucleari e presidente dell'Istituto per la scienza e la sicurezza internazionale, le foto erano probabilmente "propaganda".
Ha sottolineato che non c'era dubbio che la Corea del Nord stava facendo progressi. 
Albright ha però dubitato che la Corea del Nord abbia potuto fare una testa di testa così piccola da adattarsi a un missile.
Nel complesso, gli analisti hanno avvertito che le affermazioni della Corea del Nord dovrebbero essere trattate con cautela, ma che la sua capacità nucleare sta avanzando chiaramente.
I governi e gli esperti sono ora in grado di continuare a valutare gli aspetti tecnici dell'ultimo test nucleare, alcuni analisti hanno affermato che il pericolo è significativo, indipendentemente dal fatto che sia stato un dispositivo di fissione più potenziato o una vera bomba a idrogeno, o se la Corea del Nord aveva ha padroneggiato la tecnologia per consegnare questo con precisione ad un obiettivo.
Tuttavia, anche se gli analisti continuano le loro prove, il test di domenica è riuscito a provocare rabbia in tutta la regione.
Secondo il consigliere nazionale di sicurezza del presidente sudcoreano Moon Jae-in ha detto che "non permetterebbe che la Corea del Nord continui a promuovere le proprie tecnologie nucleari e missili".
Ha scritto in un terzo tweet di domenica mattina: "La Corea del Sud sta trovando, come ho detto loro, che il loro parlare di applausi con la Corea del Nord non funzionerà, ma solo capiranno una cosa!"
Il presidente sudcoreano Moon Jae-in ha anche chiesto la risposta "più forte possibile", inclusa la nuova sanzione del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite per "isolare completamente" il paese.
Ha detto: "Non posso fare a meno di essere deluso e oltraggiato", aggiungendo che il programma delle armi della Corea del Nord "sta minacciando la pace nel mondo" e solo "isolarli".
Più forte, i leader militari sudcoreani hanno avvertito la Corea del Nord che, insieme ai loro alleati americani, erano "completamente attrezzati" per punire la Corea del Nord.
Tuttavia, il presidente Donald Trump ha ammonito più tardi il governo della Luna. 
Trump ha scritto prima che "parole e azioni" della Corea del Nord erano "molto ostili e pericolose".
Ha descritto il Nord come una "nazione rogue" che era diventata una "grande minaccia e imbarazzo" in Cina - principale alleato di Pyongyang.
Ha anche detto che la "conversazione di applausi" della Corea del Sud non funzionava e che lo stato segreto comunista "capisce solo una cosa".
Più tardi, la Casa Bianca ha detto che il presidente americano avrebbe tenuto una riunione di sicurezza nazionale la domenica.
Nel frattempo, il primo ministro giapponese Shinzo Abe ha dichiarato di non "tollerare" il test nucleare. 
Abe aveva parlato con Trump tre ore prima della prova e poi ha dichiarato di aver accettato di "aumentare la pressione sulla Corea del Nord e farlo cambiare le proprie politiche".
Nella sua dichiarazione, la Casa Bianca ha detto che i due leader hanno discusso "gli sforzi in corso per massimizzare la pressione sulla Corea del Nord". 
Ha aggiunto: "I due leader hanno ribadito l'importanza della stretta collaborazione tra gli Stati Uniti, il Giappone e la Corea del Sud, di fronte alla crescente minaccia della Corea del Nord".
La Cina ha anche espresso fastidio nei lanci di missili balistici della Corea del Nord.
Il ministero degli Esteri della Cina ha affermato che la Corea del Nord aveva condotto il test nucleare "senza riguardo alle obiezioni generali della comunità internazionale".
In una dichiarazione, il ministero ha detto: "Il governo cinese si oppone risolutamente e condanna fermamente questo. La Cina collaborerà con la comunità internazionale per completare in modo completo e completo le relative risoluzioni del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite, spingendo in modo decisivo la denuclearizzazione della penisola e mantenendo inalterata la pace e la stabilità della penisola ".
Commentando la prova, la Russia ha invitato tutte le parti coinvolte a tenere i colloqui, dicendo che questo è stato l'unico modo per risolvere i problemi della penisola coreana.
E il ministro degli Esteri britannico Boris Johnson ha denunciato il test "sconsiderato" e ha avvertito che essere in grado di adattarsi a un missile avrebbe rappresentato un "nuovo ordine di minaccia" dal regime di Kim Jong-un.
Le tensioni erano già state correndo sulla penisola coreana, in quanto Kim Jong Un continuava a sfidare la condanna internazionale negli ultimi mesi. 
Dopo aver sparato missili sempre più a lungo raggio, compresi i due che possono raggiungere teoricamente la terraferma americana, nel mare tra la penisola coreana e il Giappone, Trump avvertì che se la Corea del Nord continuasse le sue provocazioni, avrebbe dovuto affrontare "fuoco e furia". 
Ha anche scritto twitter che l'esercito americano era "bloccato e caricato".
Ma il Nord ha risposto con un piano d'azione per lanciare un missile per raggiungere il territorio statunitense di Guam. 
La scorsa settimana, la Corea del Nord ha inviato un missile per il Giappone che sbarcò nell'Oceano Pacifico.

La minaccia della Corea del Nord è la colpa di Trump: Assange rivela

LONDRA, Regno Unito - Mentre la Corea del Nord continua a terrorizzare il mondo con un'intensa attività nucleare, i poteri globali condannano la recente prova della bomba a idrogeno della nazione reclusa e stanno cercando di assicurare i loro territori nella probabilità che una guerra nucleare si rompa. 
Tuttavia, hacktivista noto a livello internazionale e avvocato controverso Julian Assange ritiene che un uomo è responsabile della minaccia della Corea del Nord - e non è Kim Jong Un.
Il fondatore di Wikileaks, Assange, che attualmente sta fuggendo dalla deportazione rimandando via all'ambasciata ecuadoriana di Londra, ha dichiarato che è colpa di Donald Trump, che la Corea del Nord sta sviluppando rapidamente bombe a idrogeno mortali. 
La domenica mattina, la Corea del Nord ha terrorizzato il mondo dopo aver annunciato di aver detonato con successo una bomba a idrogeno. 
Il test del dispositivo nucleare ha generato un enorme terremoto artificiale di 6,3 magnitudine nella regione. 
Assange sostiene che la prova della bomba, riferita a cinque volte più potente della US Nuke dispiegata a Nagasaki, era un atto di autodifesa.
Il segnalatore ha aggiunto che i coreani nordici "industriosi, intelligenti e conformisti" stavano semplicemente reagendo alle minacce emesse dal governo statunitense.
Aggiungendo che l'aggressione statunitense continuerebbe a costringere la Cina a rafforzare la propria militarità.
Accusò l'amministrazione di Trump di operare una "guerra proxy".
Il mese scorso, dopo che la Corea del Nord ha condotto test dei suoi missili balistici intercontinentali (ICBM) che affermava di poter raggiungere la terraferma americana - Trump ha iniziato una guerra di parole con la nazione nucleare recente, minacciando di piovere "fuoco e furia" La dittatura di Kim Jong Un.
Sollevando la possibilità di una guerra mondiale 3 che si rompesse sulla penisola, la Corea del Nord ha risposto, non con un vago avvertimento drammatico, ma un piano preciso per lanciare missili sul territorio strategico statunitense di Guam. 
Lunedì, Assange ha messo in tweet: "Le costanti minacce statunitensi contro la RPDC hanno messo su un piano di guerra totale che massiccia aumenta la ricerca e lo sviluppo missilistico, l'unità e il sostegno per il regime. I popoli coreani sono già industriosi, intelligenti e conformisti. Quando i controlli minacciati e le inefficienze di concorrenza riducono di più. La posizione degli Stati Uniti sul confine della Cina attraverso la guerra fredda del proxy della RPDC avrà lo stesso risultato. Massicciamente aumentato la R & S militare cinese. Dumb “.
Anche se gli esperti continuano ad analizzare i dati del test di domenica, l'arsenale in continua espansione della Corea del Nord di WMD - una bomba a idrogeno in grado di scatenare il fusibile della guerra mondiale 3 ha lasciato molte nazioni terrorizzate - soprattutto suo vicino e rivale, Sud Corea, che risponde in vari modi. 
Seul ha lanciato un trapano missile mirato per mostrare la sua capacità di colpire i nuclei nucleari del dittatore settentrionale il lunedì.
I funzionari del paese hanno rilevato che il missile da superficie a superficie Hyunmoo-2A e l'aereo a terra a lungo raggio di SLAM-ER di F-15K sono stati sparati nel Mare Est, raggiungendo un obiettivo tanto lontano come la base nucleare di Kim con precisione e facilità.
Trump ha condannato l'azione provocatoria di Domenica e ha detto in un tweet: "Le loro parole e le loro azioni continuano ad essere molto ostile e pericoloso per gli Stati Uniti. La Corea del Nord è una nazione sconcertante che è diventata una grande minaccia ".

Gli Stati Uniti ei suoi alleati rispondono alla minaccia nucleare nordcoreana

WASHINGTON, Stati Uniti - Resiliente di fronte ad un'altra terribile minaccia dalla Corea del Nord, il mondo ha risposto con meno scossa e maggiore risolutezza per punire la nazione nucleare, un giorno dopo aver condotto una prova di bomba a idrogeno. 
La bomba è dichiarata sette volte più grande e più potente della bomba atomica che gli Stati Uniti abbandonarono all'Hiroshima del Giappone vicino alla fine della Seconda Guerra Mondiale, dilagando l'intera città e uccidendo centinaia di migliaia di civili 
La risposta iniziale alla sperimentazione della Corea del Nord di una tale arma pericolosa dalla comunità globale è stata la rabbia diffusa.
Lunedì il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite ha chiesto una sessione di emergenza un giorno dopo la detonazione della bomba a idrogeno. 
Il capo dell'organizzazione ONU che esamina il recente test nucleare della Corea del Nord ha detto che sta cercando informazioni su un secondo shock sismico che ha seguito la detonazione per escludere la possibilità che sia stata una seconda esplosione.
Lassina Zerbo dell'Organizzazione del Trattato di Trattamento Proibito ha dichiarato che gli esperti ritengono che il secondo shock sia geologico ed è stato causato dall'esplosione.
Ha detto ai giornalisti che, perché è stato registrato nella stessa posizione, gli esperti stanno lavorando per avere una migliore comprensione di ciò che ha causato il secondo shock.
Inoltre, parlando ad una riunione del Consiglio di Sicurezza dell'ONU, durante la quale i membri hanno condannato l'ultima prova nucleare della Corea del Nord, l'ambasciatore americano alle Nazioni Unite Nikki Haley ha affermato che Kim Jong Un sta "chiedendo guerra".
Disse: "Basta abbastanza. La guerra non è mai qualcosa che gli Stati Uniti vogliono. Non lo vogliamo adesso. Ma la pazienza del nostro Paese non è illimitata ". 
Haley ha detto che è giunto il momento per il Consiglio di sicurezza adottare le misure diplomatiche più forti e che gli Stati Uniti distribuiranno una bozza di risoluzione questa settimana spingendo ulteriori sanzioni contro la Corea del Nord.
Ha detto: "Credo che la Corea del Nord abbia ucciso tutti in faccia nella comunità internazionale che ha chiesto loro di fermarsi". 
Mentre altri membri del Consiglio di Sicurezza, tra cui il Giappone e la Francia hanno chiesto ulteriori sanzioni, l'ambasciatore russo Vassily Nebenzia ha detto ai giornalisti dopo la riunione che le sanzioni da sola non risolveranno la questione.
Ma il ministro degli Esteri russo Sergei Ryabkov ha usato lunedì una lingua insolitamente forte e ha sollecitato la Corea del Nord a "fermare azioni provocanti che destabilizzano la situazione".
Ha detto che Mosca vede "una tendenza pericolosa in quanto rapidamente la Corea del Nord sta facendo progressi" nel suo programma nucleare.
Ryabkov ha detto che Mosca vede ancora la diplomazia come l'unica soluzione vitale alla crisi della Corea, aggiungendo: "Chi è più forte e più intelligente deve mostrare restrizione".
La Cina ha anche avvertito la Corea del Nord di non procedere con i suoi piani dichiarati per lanciare un altro missile balistico, sostenendo che non dovrebbe peggiorare le tensioni.
Affrontando i giornalisti il ​​lunedì, il portavoce del ministero degli Esteri cinese Geng Shuang ha detto che la Corea del Nord "deve essere molto chiaro" che le risoluzioni del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite vietano tali attività.
Shuang ha detto che la Cina spera che tutte le parti, in particolare la Corea del Nord, "restringano l'esercizio fisico e si astengano da ulteriori tensioni crescenti", aggiungendo che la Cina aveva presentato "rappresentazioni a poppa" con l'Ambasciata nordcoreana a Pechino dopo che il Nord ha condotto la sesta prova nucleare domenica.
Una settimana fa, il Consiglio ha fortemente condannato il "scampo" del nord di un missile balistico in Giappone.
Il mese scorso, il Consiglio ha imposto finora le sue sanzioni più rigide sulla Corea del Nord.

Seoul e Tokyo combattono indietro
Il lunedì, la Corea del Sud ha detto che il consulente per la sicurezza nazionale Trump HR McMaster ha parlato con la sua controparte sudcoreana una terza volta dalla sesta prova nucleare della Corea del Nord.
In una dichiarazione, l'ufficio presidenziale della Corea del Sud ha detto Chung Eui-yong, il direttore della sicurezza nazionale del presidente Moon Jae-in, ha parlato con McMaster per 30 minuti al telefono di lunedì mattina per discutere gli ultimi aggiornamenti sulla risposta dei due paesi al test del Nord e la loro risposta futura.
L'America ha confermato il suo forte impegno di difesa sulla Corea del Sud.
Entrambe le nazioni hanno accettato di collaborare strettamente per giungere a misure severe e punitive contro la provocazione del Nord.
La Corea del Sud ha detto che le forze armate americane installeranno presto altri lanciatori di difesa missilistica nel sito del sudcoreano sudcoreano per contrastare le provocazioni.
Inoltre, il ministero della Difesa della Corea del Sud ha detto che la Corea del Nord sembrava pianificare un futuro lancio di missili, forse di un ICBM.
All'inizio della giornata, la milizia della Corea del Sud ha detto che ha condotto un esercizio di fuoco dal fuoco simulando un attacco sul sito di prova nucleare della Corea del Nord per "fortemente avvertire" Pyongyang sull'ultimo test nucleare.
I dirigenti congiunti di Seul hanno dichiarato che il trapano ha coinvolto i gettoni di caccia F-15 e i missili balistici "Hyunmoo" del paese e che le armi vive rilasciate "hanno colpito esattamente" un bersaglio in mare fuori dalla costa orientale del paese.
Il JCS ha affermato che l'obiettivo è stato fissato tenendo conto della distanza da dove era il luogo di prova del Nord e l'esercizio è stato mirato a praticare scioperi di precisione e tagliare i rinforzi.
In particolare, ha affermato che un missile balistico Hyunmoo-2A e un missile aereo a terra SLAM-ER sparato da un F-15K hanno colpito in modo preciso i bersagli designati in mare.
La gamma degli obiettivi simulati nel mare del Giappone è stata fissata in considerazione del sito di prova nucleare di Punggye-ri del nord nel nord-est del paese.
La gamma Hyunmoo-2A è di circa 300 chilometri.
Anche il Giappone ha mostrato segni di combattere indietro con il leader del paese, dicendo che cercherà di rafforzare la difesa missilistica del suo paese di fronte alla crescente minaccia nordcoreana.
Il primo ministro Shinzo Abe ha detto che il suo governo avrebbe spinto per l'aggiunta di attrezzature come l'intercettatore missilistico Aegis Ashore sviluppato dagli USA.
Abe ha detto che il Giappone avrebbe mantenuto grande cautela per quello che ha chiamato "ulteriori provocazioni" dalla Corea del Nord.

Il portavoce FM denuncia gli USA per aver tentato di imporre sanzioni supplementari sulla DPRK

Pyongyang, 5 settembre (KCNA) - Il portavoce del ministero degli Affari esteri della RPDC ha dato la seguente risposta a una domanda del KCNA di martedì per quanto riguarda il fatto che gli Stati Uniti stiano tentando di imporre ulteriori sanzioni e pressioni sulla DPRK sul suo test di H-bomba per ICBM: 

Gli Stati Uniti stanno prendendo il comando "condannando" la DPRK sulla sua prova di H-bomba per ICBM e andando frenetica nella campagna di sanzioni contro la RPDC. 

Durante la riunione di emergenza del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite convocata lunedì, il rappresentante statunitense ha chiesto l'adozione di una nuova "risoluzione sanzionali" contro la RPDC, mentre si dimorava sulla ridicola retorica che la RPDK chiede per la guerra in difesa della loro voce collettiva.

Gli Stati Uniti stanno facendo molta amicizia per sconfiggere la DPRK, mettendo in discussione le nostre misure per rafforzare la forza nucleare auto-difensiva, ma è solo un sophistry per nascondere i veri colori degli Stati Uniti come il principale colpevole di tensione esasperata e minaccia nucleare. 

Le osservazioni selvagge e belligeranti di "fuoco e furia" lasciate sfuggire da Trump e le frenetiche mosse degli Stati Uniti a soffocare la DPRK testimoniano che gli Stati Uniti sono in realtà un agguerrista agguerrista che sta chiedendo guerra contro la voce collettiva della comunità internazionale chiedendo pace e stabilità nella penisola coreana. 

Nessuno ha il diritto di fare un dispiacere della nostra prova di H-bomba per l'ICBM in quanto è un processo di routine e indispensabile per l'attuazione della linea strategica che abbiamo scelto per noi stessi, la linea di sviluppo contemporaneo dei due fronti.

Al fine di eliminare completamente le mosse ostili e minaccia nucleare degli Stati Uniti in corso da decenni, la Corea del Nord ha scelto di possedere armi nucleari e sta tenendo veloce per la linea strategica di spingere contemporaneamente la costruzione in avanti economica e la costruzione di forza nucleare. 

Con l'emergere dell'amministrazione di Trump, gli Stati Uniti sono diventati ancora più sconsiderati nei tentativi di eliminare completamente la sovranità e i diritti di esistenza e di sviluppo della RPDC, e non abbiamo avuto altra scelta che raddoppiare i nostri sforzi per rafforzare la Stato nucleare. 

Il recente test di H-bomba per ICBM fa parte dei nostri sforzi per raggiungere l'obiettivo finale di completare la forza nucleare statale.

Ora siamo armati con la deterrenza nucleare definitiva con la quale siamo in grado di respingere risolutamente qualsiasi forza aggressione in qualsiasi parte del mondo e in modo affidabile difendere la pace e la sicurezza nella penisola coreana e della regione. 

Gli Stati Uniti sono terribilmente sbagliato se pensa di poter spaventare o persuadere la Corea del Nord parlando di "tutte le opzioni" sul tavolo e imporre le sanzioni più dure e la pressione su questi ultimi in tutte le dimensioni dei campi politico, economico e militare. 

Risponderemo alle sanzioni e la pressione degli Stati Uniti con il nostro modo di controffensiva e gli Stati Uniti efferati sono da ritenersi totalmente responsabile di tutte le conseguenze catastrofiche da seguire.

Gli Stati Uniti non dobbiamo dimenticare nemmeno per un attimo sulla presenza della Corea del Nord, l'energia nucleare a pieno titolo in possesso di ICBM così come A-bomba e H-bomba. -0-

Centro Destra Social - http://centrodestrasocial.blogspot.it/

Ultima Ora