mercoledì 27 maggio 2015

THE US MASTERS WORLD PUT IN THE KNEE FIFA. VI EXPLAIN HOW DI REMO PULCINI

The United States of America are the masters of the world as it was Ancient Rome.
They decide who is to rule in Italy, and they decide how it should be the political geography of the Middle East.

If FIFA scandal erupted he carries a clear signature, and like in the movies yellow Agatha Cristie's signature on the crime named USA.

The reasons they listed all the Italian and foreign newspapers and concern global strike to Russia.

Blatter has denied any pressure on the World event in Russia and the US have driven the skeletons in which a bureaucratic structure that manages and quantity 'of power and money has no control.

The attention and put 'on an issue that many indeed all media underestimated and that' the US through NSA still has full control of the planetary Telephone Network and Internet.

Anyone can intercept, I can hear conversations of States, Heads of State for Financial World, building Dossier that are published in case of need '.

Personally I am opposed to this foreign policy campaign against Russia but against the Tsar Putin because 'the consequences of a further destabilization planetary would be dangerous for Europe.

Unfortunately, the foreign policy of Obama and the Democrats' was unsuccessful although there are men in committee Republicans like McCain.

However I'm happy for the Fifa a structure that is weakened enormously powerful and renewed.

THE FIFA IS A POWER SUPRANATIONAL PUTTING IN DANGER DEMOCRACY AND VA weakened.

The US and conclude should fear the real masters of the world are the Chinese.

China has already 'part of the world and of the States united having gained economic supremacy.

That I support the candidacy of Republican Marco Rubio and I hope that their victory will lead to a reversal of standing in foreign policy before it's too late.

I forgot in this scenario you put the profiteers as Platinì waiting for the fall of Blatter to take control of FIFA with support of the French, who are like parsley.

GLI USA PADRONI DEL MONDO METTONO IN GINOCCHIO LA FIFA. VI SPIEGO COME di Remo Pulcini

Gli Stati Uniti d'America sono i padroni del Mondo come lo era Antica Roma.
Essi decidono chi deve governare in Italia, e loro decidono come deve essere la geografia politica del Medioriente.

Nel caso della Fifa lo scandalo scoppiato porta una firma chiarissima, e come nei film gialli di Agata Cristie la firma sul delitto porta il nome USA.

Le motivazioni le hanno elencate tutti i giornali Italiani ed esteri e riguardano l'attacco globale alla Russia.

Blatter ha rifiutato qualsiasi pressione sul caso Mondiale in Russia e gli Usa hanno cacciato gli scheletri nell'armadio che una struttura burocratizzata e che gestisce quantita' di potere e di soldi senza controllo ha.

L'attenzione da porre e' su una questione che molti anzi tutti i media hanno sottovalutato e cioe' gli Usa attraverso NSA ha ancora il pieno controllo planetario della Rete Telefonica e Internet.

Possono intercettare chiunque, posso ascoltare conversazioni di Stati, Capi di Stato, Risorse Economiche e Mondiali, costruendo Dossier che vengono pubblicati in caso di necessita'.

Personalmente sono contrario a questa campagna di politica estera contro la Russia anzi contro lo Zar Putin perche' le conseguenze di un ulteriore destabilizzazione planetaria sarebbe pericolosa per l'Europa.

Purtroppo la politica estera di Obama e dei Democratici e' stata fallimentare anche se in commissione vi sono uomini Repubblicani come McCain.

Tuttavia sono contento per la Fifa una struttura enormemente potente che va depotenziata e rinnovata.

LA FIFA RAPPRESENTA UN POTERE SOVRANAZIONALE CHE METTE IN PERICOLO LA DEMOCRAZIA E VA DEPOTENZIATA.

Gli Usa e concludono dovrebbero temere i veri padroni del mondo che sono i Cinesi.

La Cina possiede gia' parte del mondo e degli stati Unititi avendo acquisito la supremazia economica.

Io che sostengo la candidatura di Marco Rubio e dei Repubblicani spero che la loro vittoria possa portare ad un inversione di ritta in politica estera prima che sia troppo tardi.

Dimenticavo in questo scenario si inseriscono gli approfittatori come Platinì che aspetta la caduta di Blatter per prendere il controllo della Fifa con appoggio dei Francesi che sono come il prezzemolo.

martedì 26 maggio 2015

Perche' un Gop Italiano ?


Il Partito Repubblicano (Republican Party), popolarmente noto come Grand Old Party (abbreviato in GOP), è uno dei due maggiori partiti del sistema politico degli Stati Uniti. 

Perche' un Gop Italiano ? il partito Gop Usa e' nato nel 1854 come partito che lottava contro il sistema schiavista del Sud, esiste quindi un analogia con la sistuazione meridionale del Sud.

Il Sud Italiano come il Sud Usa una stessa analogia e' situaizone economica. 

IL Gop Italiano deve avere una base ideologica che poggia sulla lotta alla corruzione, alla diseguaglianza colpevole tra Nord e Sud ed e' da sempre un sostenitore degli alti valori morali del cristianesimo.

Inoltre e' un importante punto di sostegno al Repubblicano Marco Rubio affinche' possa mutare la disastrosa campagna di politica estera di Obama e dei democratici.

sabato 23 maggio 2015

In ricordo di Falcone e Borsellino: Nel momento in cui morivano per la nostra libertà, lo Stato li tradiva trattando con la Mafia per paura

Mi sono spesso chiesto ad ogni anniversario della morte di Falcone e di Borsellino i miei due eroi dell' infanzia come ricordarli.

Discorsi? Recandomi a Capaci ? Con ipocriti discorsi di Stato o magari aderendo all'Antimafia della mafia?

Io credo che l'unico modo per onorare due persone che hanno sacrificato la vita per senso del dovere e per la verità è nostra libertà sia quello di avere un briciolo di foracchio nel ricordare semplicemente che mentre due veri uomini dello Stato morivano per mano della Mafia, altri uomini dello Stato trattavano con la Mafia perché infami e vigliacchi.

Uomini che ancor oggi con ipocrisia ne commemorano le gesti.

questi uomini sono morti da tempo anche se vivi mentre Falcone e Zborsellino sono più vivi che morti.

Ecco secondo me questo è il miglior modo per ricordare dei veri Italiani.

Il piano segreto di Renzi e della Lobby per eliminare i Sindacati, tutto il progetto nei particolari

Il piano segreto di questa coclava d'interessi che ha posizionato l'utile idiota va avanti senza pausa. Dopo aver piegato la Costituzione e l'Istituzione, dopo aver realizzato Italicum ecco il passo successivo di questa Dittatura Democratica ricondurre il Sindacato a puro storico e consultativo monocratico elemento.

Premesso che la Stampa e i Giornalisti sono stati da tempo ricondotti all'interno di un greggio la cui movimentazione e' lasciata al capo greggio.

Il progetto sul sindacato era in atto con Berlusconi troppo gentile adesso siamo all'atto finale.

Il progetto consiste nel rompere i rapporti fra i vari sindacati , acquisire anche mediante risorse finanziarie i più piccoli e disponibili al fine di sconvolgere i rapporti di forza per poi ricondurli tutti all' alveo di un solo e monocratico sindacato che possa racchiudere all'allinterno il solo ricordo storico e la mera presa d'atto delle disposizione Governative sotto forma di mera consultazione virtuale.

Creare un solo Sindacato che sventoli la bandiera della libertà e democraticità per far questo è necessario modificare la legge sulla rappresentatività del 5% nel pubblico, colpire i sindacati più grandi e nel particolare il pd dovrà distruggere dall'interno la Cgil impedendo nel particolare il rappresentante dei metalmeccanici a scendere in politica mediante un attacco mediatico atto alla sua delegittimazione.

La distruzione del Sindacato è un progetto in atto da tempo ma il cui ordine in termini di tempistica così come è stato per la Costituzione e l'Italicum e' stato mandato questa settimana dal Burocrate Per eccellenza Mario Dragi. Infatti questa settimana Europa ha lanciato a Renzi tramite Draghi il segnale dell'attacco ai Sindacati.

Draghi annunciava questa settimana di procedere con ulteriori riforme il tipico messaggio massonico dei burocrati europei.

Per vere la certezza di quanto dico bisogna solo avere la pazienza di aspettare massimo 3 mesi e ricordarsi di questo articolo. 

Dispiace vedere la Camusso e la Cgil distrutta dal PD.

Saluti

In arrivo il piano segreto di Renzi per distruggere i sindacati prossimo obiettivo

In arrivo il piano segreto di Renzi per distruggere i sindacati prossimo obiettivo

ITALIA PAESE CHE FABBRICA 210 MILIARDI DI EURO DI SCANDALI. ANALISI CRUDA SU ITALIA E LA FINTA SPENDIG REVIEW. ITALIA CRUDA REALTA' DI REMO PULCINI - GOP ITALIA

SOLDI EUROPA                                                                         12 MILIARDI DI EURO NON SPESI

PONTE                                                                                                600 MILIONI DI EURO

F35                                                                                                 17 MILIARDI DI EURO

MOSE                                                                                               5,5 MILIARDI DI EURO 

EXPO                                                                                             11 MILIARDI DI EURO

MPS                                                                                                   4 MILIARDI DI EURO

COSTO FUNZIONAMENTO POLITICA                                  24 MILIARDI DI EURO

FINANZIAMENTO AI PARTITI DAL 1994                                   2 MILIARDI DI EURO

CONDONO GIOCO D'AZZARDO                                               90 MILIARDI DI EURO

OPERE PUBBLICHE INCOMPLETE                                              4 MILIARDI DI EURO

MAFIA CAPITALE                                                                                300 MILIONI DI EURO

IMMIGRAZIONE                                                                           16 MILIARDI DI EURO

TERRA DEI FUOCHI ECO MAFIA                                              18 MILAIRDI

MADDALENA AQUILA G8                                                                1 MILIARDO DI EURO

AQUILA                                                                                                  9,5 MILIARDI

FINMECCANICA                                                                                 1 MILIARDO DI EURO

SPRECHI CALCOLO PER DIFETTO  210 MILIARDI

SI SAREBBE POTUTO DIMINUIRE IL DEBITO ITALIANO DEL 10% OPPURE FARE ALMENO 4 MANOVRE FINANZIARIE


DEBITO ITALIA 2200 MILAIRDI DI EURO

SPENDIG REVIEW ZERO

PERSONAGGI : BERLUSCONI, PRODI, MONTI, LETTA, RENZI

  • 200 MILA ESODATI

  • SOLDI SOTTRATTI AI PENSIONATI, CONTRATTI BLOCCATI

  • ITALIA 180 AL MONDO E 1 IN EUROPA PER CORRUZIONE

  • ITALIA FRAI I PRIMI AL MONDO PER MASSONERIE E FONDAZIONI
  •  
  • NESSUNA MERITOCRAZIA E PARENTOPOLI
  •  
  • SMANTELLAMENTO DELLE ISTITUZIONI E DELLE INDUSTRIE STRATEGICHE

  • QUESTO E' IL PAESE ED I POLITICI CHE AVETE VOTATO
  •  
  • 1000 DEPUTATI INDAGATI ED ARRESTATI, PRESENZA DI PUTTANE E MASSONI
  •  
  • 3 PRESIDENTI DEL GOVERNO NON VOTATI DAL POPOLO SOVRANO 
  •  
  • NUMERO DI SCANDALI IN ITALI 11 000





LA PROSSIMA VOLTA CHE ANDATE A VOTARE SE MAI VE LO PERMETTERANNO RIGUARDATEVI QUESTI DATI

venerdì 22 maggio 2015

MIGRANTI LA SINISTRA FA AFFARI E DA PIU' DIRITTI CHE AI POVERI ITALIANI, RISOLVERE IL PROBLEMA SEMPLICE BLOCCARLI E RIPORTARLI INDIETRO

Affari d'oro per la sinistra Italiana con i migranti a scapito degli Italiani, mentre in Europa la voce che gira e' bloccateli alle frontiere.

Fermarli e' facile basta fare come 20 anni fa nel caso dell'Albania, bloccare le imbarcazioni in acque internazionali e riprotarli alle coste Libiche grazie ad una forza internazionale di tipo militare.

FORNERO, MONTI, BERLUSCONI, PRODI, LETTA E RENZI MACELLERIA SOCIALE QUANDO SOLO ALCUNI SCANDALI VALGONO LA STRATOSFERICA CIFRA 120 MILIARDI DI EURO

MOSE COSTO 6 MILIARDI DI EURO

GIOCO D'AZZARDO 98 MILIARDI

MAFIA CAPITALE 200 MILIONI DI EURO

EXPO 15 MILIARDI DI EURO

MPS 5 MILIARDI EURO

PARTITI 1,5 MILIARDI IN 22 ANNI

AGGIUNGERO I VARI COSTI DEGLI ALTRI SCANDALI

INTANTO SOLO QUESTI POTEVANO DARE AGLI ITALIANI

120 MILIARDI DI EURO ED ALLORA DI COSA CAZZO STIAMO PARLANDO !!! SE VADANO A FANCULO TUTTI E BACINO PER TERRA CHE GLI ITALIANI NON SONO PIU' RIVOLUZIONARI

IL CENTRO DESTRA MODERATO NUOVO DEVE STRINGERE ED ISPIRARSI AL PARTITO REPUBBLICANO USA

Ritengo che prima che Renzi finisca di distruggere l'Italia cosi come ha distrutto il PD e la Sinistra Italiana bisogna costruire un nuovo Centro Destra Italiano senza Berlusconi ormai bruciato.

Tuttavia bisogna stringere rapporti stretti per un sostegno interenazionale questo sostegno non puo' e non deve essere trovato in Europa ma negli Usa e non certo la dove lo ha cercato Renzi con Obama e i democratici.

Oggi serve un Centro Destra Moderato ispirato ad i principi del Partito Repubblicano Usa stringendo rapporti con tale partito che con molta probabilita' vincera' le Presidenziali usa del 2016 spero con Marco Rubio.

I think that before Renzi end to destroy Italy as well as destroyed the Democratic Party and the Italian Left must build a new center-right Italian without Berlusconi now burned.


However it must forge close for support interenazionale this support can not 'and not to be found in Europe but in the US, and certainly not where it tried Renzi with Obama and the Democrats.


Today we need a center-right Moderate inspired by the principles of the Republican Party Use tightening relations with the party that most probably 'win' the Presidential uses the 2016 hopefully with Marco Rubio.

SICILIA ADESSO BASTA. CROCETTA SI COSTITUISCA PARTE CIVILE CONTRO AUTOSTRADE E STATO. SI REALIZZI SUBITO UNA COMMISIONE CON ESPERTI STRANIERI PER RECUPERARE TUTTI I FONDI EUROPEI. REMO X REFERENDUM SICILIA INDIPENDENTE

La Sicilia e' in ginocchio da tempo per non andare indietro nei secoli scorsi posso ricordarvi che tre Presidenti della Regione come Cuffaro, Lombardo e Crocetta sono apice di questa classe politica Siciliana che si e' sempre dedicata ad interessi personali mettendo da parte il senso del dovere verso il proprio mandato, i propri cittadini ed i propri figli.

E' giunto il momento che tutti quanti ad iniziare dai Siciliani passando dai vari Ministri, deputati e senatori finendo ai rappresentanti dell'Ars diano una svolta totale al modello politico adottato.

Mettere l'isola al centro di ogni interesse e' possibile e persino conveniente a tutti.

Partiamo dalla considerazione che tutto il meridione (Abruzzo, Molise, Campania, Calabria, Puglia, Basilicata, Sicilia e Sardegna) e' rappresentato da zone molto meno industrializzata di quella settentrionale, incentrata su settori a tecnologia matura, dedita in larga parte all’agricoltura e con una capacità di innovazione tecnologica piuttosto limitata (solo il 9,7% della spesa nazionale delle imprese per R&S).

In questo Gap si inseriscono i fondi Europei che per il periodo 2014-2020, per l’Italia è prevista l’erogazione di circa 32,2 miliardi di EUR di fondi della politica di coesione. Ciò rende l’Italia il beneficiario principale dopo la Polonia. La parte maggiore di questi fondi, più di 22 miliardi di EUR, verrà investita nelle regioni meno sviluppate dell’Italia meridionale.

Dal 2007-2013, tra i fondi UE e i fondi nazionali, la Sicilia ha avuto accesso a 8.54 miliardi di euro.
Tuttavia, l’ultima relazione disponibile (della metà del 2012) ha evidenziato un notevole ritardo in Sicilia nell’utilizzo dei fondi UE in particolare.

I pagamenti sono stati effettuati solo per poco più del 17 % dei fondi disponibili.

Le carenze individuate nella gestione dei fondi comprendono: l’eccessiva frammentazione degli interventi, la dispersione delle risorse nei piccoli progetti e la mancanza di importanza strategica per lo sviluppo globale dell’isola, carenze nel sistema dei controlli e la frammentazione delle competenze. 

In Sicilia, 350 milioni di euro sono destinati a interventi per l’istruzione e a 65 milioni di euro per i crediti d’imposta per l’occupazione, importo che rappresenta più del 45% del bilancio totale disponibile nel Sud Italia per questo aspetto.
 
Nel corso del prossimo ciclo di Fondi Strutturali UE, le regioni dell’obiettivo “convergenza”, che comprendono la Sicilia, beneficeranno di un contributo europeo di 20.33 miliardi di euro. Il governo italiano sta al momento decidendo in merito alla ripartizione di tale importo tra le regioni.
Il piano di sviluppo rurale della Regione Sicilia prevede un bilancio di circa 2 miliardi di euro, finalizzato principalmente a migliorare la competitività dei settori agricolo e forestale (42% del totale) e a migliorare lo sviluppo ambientale e rurale (42 % del totale).
Alcuni cluster sono attivi in Sicilia, in particolare nei settori delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione (ad esempio il distretto tecnologico dell’Etna Valley), della ceramica, dell’agroalimentare e dei prodotti della pesca. Tuttavia, la Sicilia può sfruttare meglio il potenziale dei cluster per sostenere la sua crescita economica e le sue esportazioni.
Negli ultimi 5 anni al Sud il PIL è sceso di oltre 6 punti. Eppure, tra il 2000 e il 2013 quest'aerea ha beneficiato di 80 miliardi di fondi strutturali Ue, incluso il cofinanziamento nazionale. Malgrado queste risorse, il divario di sviluppo con il Nord si è allargato.
L'emergenza Sud cresce anche per il numero di crisi aziendali che, qui, assumono maggiore drammaticità per mancanza di alternative. Situazioni diverse, ma accomunate da un contesto sfavorevole alla competitività, con poche infrastrutture, alti costi energetici, scarsa attenzione alla sostenibilità. E altri mali storici: criminalità, economia sommersa, inefficienza della pubblica amministrazione, tempi della giustizia, ritardi di pagamento, stretta creditizia e formazione inadeguata.

E' di pochi giorni fa l'allarme lanciato dal Commissario Hahn su 31 miliardi di fondi regionali non spesi, concentrati nel meridione. 

Bisogna fare di tutto per non perdere neppure un euro da qui al 2015; e dare una prospettiva di lungo periodo, tracciando le linee programmatiche per i fondi 2014-2020. 

Turismo: primo potenziale inespresso del Sud

L’Italia ha un enorme potenziale inespresso al Sud. E la Sicilia sta perdendo la partita del turismo nel Mediterraneo, dove dovrebbe essere leader.
La vera sfida è intercettare la crescente domanda dal nuovo ceto medio in Brasile, India, Cina o Russia. Per questo serve – anche per la Sicilia – maggiore capacità strategica e innovazione.

Nel rapporto sulla competitività industriale, l'Italia è tra gli ultimi in Europa per l'adeguatezza delle infrastrutture. Questo anche perché, nell'ultimo decennio, le risorse disponibili sono scese del 73%.
E' un ritardo grave al Sud, che ha meno di 1/3 delle linee ferroviarie italiane, solo ¼ di quelle a doppio binario e 1/6 dell'alta velocità. Il problema è particolarmente drammatico per aeree periferiche come la provincia di Ragusa, priva di ferrovie e autostrade. 

Comiso, già realizzato da alcuni anni con il contributo di 35 milioni di fondi Ue. Ma l'altra metà del lavoro comincia oggi, con la necessità di attirare compagnie aeree che credano in questo aeroporto, nel territorio siciliano e nelle sue enormi potenzialità.

Il che rende, perlomeno incoerente, il fatto che lo stesso aeroporto non sia incluso tra quelli strategici nel Piano aereoportuale nazionale presentato qualche settimana prima.
Concordo al 100% con Gnudi. Per cui bisogna andare oltre una contrapposizione "provinciale" tra Comiso e altri aeroporti, quale Fontanarossa. 

Secondo il piano industriale certificato da Ernst & Young, l'aeroporto a regime potrebbe superare i 2 milioni di passeggeri. Attualmente, il sistema aereoportuale siciliano ha oltre 12 milioni di passeggeri, circa 6 milioni Catania, 4.5 milioni a Palermo e 1.7 milioni a Trapani.

Poi abbiamo il Corridoio Ten 1:


Infrastructure - TEN-T - Connecting Europe Scandinavian-Mediterranean Core Network Corridor Russian border – HaminaKotka – Helsinki – Turku/Naantali – Stockholm – Malmö Oslo – Goteburg – Malmö – Trelleborg Malmö – København – Kolding/Lübeck – Hamburg – Hannover Bremen – Hannover – Nürnberg Rostock – Berlin – Leipzig – München Nürnberg – München – Innsbruck – Verona – Bologna – Ancona/Firenze Livorno/La Spezia - Firenze – Roma – Napoli – Bari – Taranto – Valletta Napoli – Gioia Tauro – Palermo/Augusta – Valletta

Ed intanto la Sicilia crolla bloccando di fatto la produzione industriale e agricola.

La Procura di Termini Imerese (Palermo), che coordina l’inchiesta sul crollo del viadotto Scorciavacche, sulla Statale Palermo-Agrigento, avvenuto a pochi giorni dalla sua inaugurazione, disporrà oggi il sequestro "di tutta la documentazione relativa ai lavori". 

Ponte crollato, scatta l'inchiesta Renzi: "Il responsabile pagherà tutto" La Sicilia resterà per un bel po’ spaccata in due a causa del cedimento di due piloni dell’autostrada A29 Palermo – Catania, all’altezza del ponte Himera. La conferma è arrivata nel pomeriggio da Graziano Delrio, ministro per le Infrastrutture venuto apposta in Sicilia per valutare la situazione che creerà grossi problemi all’economia dell’isola.

I Siciliani devono sapere da persone come me che esistono delle motivazioni politiche ben precise e tutte a colpa Italiana e Siciliana se oggi l'isola e' un deserto infrastrutturale, industriale e lavorativo.

Iniziamo col dire che buona parte dei fondi Europei non vengono spesi perche' non esiste alcuna programmazione sistematica ed organica ma spesso si va in ordine sparso e in ritardo perdendo dei soldi preziosi che il Governo Italiano ci nega.

Mi sarei aspettato da un Presidente come Crocetta che e' stato un Parlamentare Europeo una particolare attenzione a questo tema con meno slogan.

Crei subito una commissione Siciliana di esperti e consulenti esteri con monitoraggio siciliano affinche' non venga perduto un solo milione Europeo.

I Siciliani devo anche sapere che il famoso corridoio 1 per intenderci quello che da Berlino attraversa Italia ed arriva fino a Palermo e' stato affossato dal Governo Berlusconi con tante azioni ed uno dei colpevoli e' l'allora sottosegretario che si occupava dei fondi Fnsr che furono spolpati e dirottati al Nord altro che Grande Sud, roba da vergognarsi.

Po ci fu' il cosiddetto Ponte dello Stretto che Berlusconi voleva realizzare e che era un Point del Ten 1 ed invece si utilizzo l'ignoranza di alcuni personaggi tra cui quella del attuale Sindaco di Messina Accorinti contrario al Ponte senza capire che proprio Berlusconi utilizzo tale cavallo di troia per eliminare in sede europea lo costruzione del ponte svilendo il Ten 1  e facendo incassare ad Impregilo 500 milioni di penale.

Voglio ricordare che sebbene il Ten 1 e' stato svilito dall'azione sistematica di Berlusconi e degli Ascari Siciliani esiste ancora e poggia su un forte rafforzamento della rete ferroviaria.

In realta' quello che ne Crocetta ne alcun politico Siciliano chiede e del perche' se da un lato esiste il T1 che potenzia la rete Ferroviaria dal lato dell'Italia e del Governo con la partecipazione di Ferrovie dello Stato si smantella la rete ferroviaria Siciliana e si depotenzia in assenza di Ponte dello Stretto l'area dello stretto di Messina ?

Non dovrebbe essere interesse primario per il Governo Italiano colmare il Gap Siciliano spingendo le Ferrovie a potenziare la rete ? ed allora perche' nessuno dei Politici Siciliani che ci rappresentano al Governo non presenta un Interrogazione Parlamentare sul perche' si agisce in verso opposto ?

Veniamo poi alle responsabilita' dei crolli della rete Autostradale e Ferroviaria esistono nel caso dei crolli responsabilita' precise con nomi e cognomi questi ne dovrebbero rispondere sia in sede penale che civile risarcendo l'Isola e con licenziamenti ed invece tutto tace.

Rimangono gli Slogan di Renzi a cui ormai siamo abituati che il giorno dopo del crollo affermava che il tempo delle mancate responsabilita' era finito e qualcuno doveva pagare.

Solo parole al vento di fatto la politica colpevole tace e deve essere sempre la Magistratura (meno male che esiste) che deve porre rimedio.

Intanto i Trasporti industriali perdono centinaia di migliaia di euro, l'agricoltura e le imprese pagano questa separazione forzata e i Siciliani ritornano ai tempi della carrozza.

Lo Stato stanzia 30 milioni di Euro per quel tratto di strada ed a parte che ci vorra' un eternita' per sistemare tutto nel frattempo crollera' qualche altro pezzo.

Autostrade consiglia di comprale le loro obbligazioni, col cazzo che un Siciliano dara' i soldi a questo sistema quando basta prendere qualsiasi pezzo di autrostrata per rendersi conto che la manutenzione e' zero e la riscossione e' massima.

Nelle Autostrade Siciliane si muore per manca manutenzione per corsie chiuse e gallerie buie.

Dove sta la Politica tutta Siciliana ? ed i Siciliani ?

Bisogna alzare la voce il tempo in cui si era schiavi di Roma e' finito bisogna avere le palle di pensare meno alla poltrona e piu' ai nostri Figli.

Crocetta si costituisca parte civile contro Autostrade, Anas e Stato pretendendo il risarcimento ed inizia a fare ispezioni in seno alle istituzioni che dovevano monitorare la situazione.

Ecco bisogna lottare per amore della propria terra ed io per quanto mi e' concesso lo faro' presentando ennesima petizione in Europa contro il Governo Italiano.

W la Sicilia

giovedì 21 maggio 2015

la classe politica del PD di Renzi distruggera' il Paese, la Sicilia ha una Destra viva e deve far nascere un Partito svincolato da Berlusconi.

Appare evidente che nel caso di Berlusconi ci sono voluti 20 anni per distruggere il Paese ma la colpa e' di chi comunque lo ha votato.

Oggi il Pd e Renzi ci metteranno molto meno a completare l'Opera basteranno di questo passo pochi anni e purtroppo non potremo prendercela con nessuno perche' lui non e' stato vota si e' impossessato di un partito di sinistra svuotandolo dei suoi principi e rendendolo un parito Oligarchico e stalinista.

La Destra e' allo sbando dopo il crollo di Berlusconi tranne che per la infinitesimale componente NDC che governa con Renzi.

Salvini sara' nel bene e nel male la nuova Destra del Paese non non certo al Sud o in Sicilia.

L'Isola e' stata da sempre una roccaforte di destra e centro destra che ha da sempre espresso uomini di centro destra che hanno sempre occupato posti di comando in seno ai partiti nazionali.

E' necessario nell'Isola dei 61 a 0 ed in genere al Sud creare una forza che tuteli gli interessi della Sicilia che sia Autonomista e di Centro Destra proprio per non lasciare l'isola in mano a questa sinistra disastrosa o al fallimentoi Crocetta, e neppure al Nordista Salvini.

QUESTA NUOVA FORZA AUTONOMISTA DI CENTRO DESTRA puo' nascere in Sicilia e vincere nuovamente con 60 a 0 per farlo bisogna riunire molti uomini di politica che abbiano spessore e che siano anche in grado di unirsi sulla base di un importante obiettivo.

Penasavo al bravo Musumeci, Germana, Vinciullo, Formica, Pogliese, D'alia etc, etc

Certo sarebbe difficile pensare che chi e' eletto parlamentare possa pensare di aderire ad un partito regionale anche se in realta' questo partito potrebbe essere la base di una nuova Destra Italiana.

Dissertazione fantasiosa potrebbe essere ma voglio ricordare al Paese che il Centro Destra Italiano da sempre ha un ruolo importante in Siiclia ed al Sud e senza questo Point deve sapere Salvini che non potra mai sfondare e allora Renzi ed il suo contenitore Oligarchico distruggera il Paese peggio di Berlusconi.

Remo

si accettano commenti !

L'arroganza del potere (Fornero-Monti) sulla sentenza della Consulta e sui Pensionati. Italia andata a puttane !

Bisogna avere il coraggio di dire come stanno le cose.

Il Governo Monti ha fatto macelleria sociale altro che Professore della Bocconi che il mondo ci invidia.

Ha imposto ad un altra persona che siede sui banchi della docenza e a cui piace la poltrona per fini personali di fare macelleria sociale non per salvare Italia ma per fare ennesima manovra finanziaria imposta dalla Germania.

Questi illustri Professori del cazzo hanno fatto una cosa che poteva fare anche vostro figlio senza necessita' di studiare una vita e di spendere soldi preso Universita' Private e cioe' realizzare in tempo brevissimi una manovra andando a reperire i soldi a casaccio la dove era facile e su una larga fascia di popolazione.

I pensionati con un reddito non da ricchi ma medio, perche' 2000 euro lordi non significa essere ricchi specie se quella pensione te la sei pagata.

Perche' non sono andati a colpire i vitalizzi dei Politici e le Pensioni della Classe dirigente pubblica che spesso ha creato disastri e prodotto licenziamenti con chiusura delle relative fabbriche.

Prima di colpire il Popolo bisogna dare l'esempio e non e' stato fatto, mentre invece e' stato con scientificita' e ladrocinio colpito il debole, la massa sociale per fini personali.

Non e' accettabile che queste persone che oggi hanno pure la spudoratezza di andare in tv difendendo il macello sociale che hanno fatto e contestando una sentenza della Consulta mentre dovrebbero scappare dall'Italia consegnando i loro lauti stipoendi ed incarichi ai poveri Italiani derubati.

Concludo con una espressione colorita mandate a cagare ...

martedì 19 maggio 2015

LA SICILIA INGINOCCHIO LA POLITICA ARS IN COLPEVOLE SILENZIO E I CITTADINI PURE, IO MI VERGOGNO E NON CI STO !


LO DICEVO NEL 2011 DURANTE IL CONVEGNO OGGI SIAMO ARRIVATI AL CROLLO.

AUTOSTRATE OBSOLETE E SENZA MANUNTENZIONE, FERROCIE LATITANTI, PAESI CHE VENGONO SOMMERSI INSOMMA LA SICILIA E' MORTA ECONOMICAMENTE E INFRASTRUTTURALMENTE.

E CROCETTA E I PRETORIANI DELL'ARS CHE FANNO ACCORDANO A ROMA 1 MILIARDO I POTENZIALI RICORSI IN CAMBIO APPROVAZIONE BILANCIO CHE GLI SALVI LA POLTRONA PERDENDO ANCHE I SOLDI DEL'EUROPA.

COLPEVOLEMNTI INCAPACI.

IL GOVERNO DEL PROFESSORE (SCARSO) MONTI HA TROVATO NELLE TASCHE DEGLI ITALIANI SUBITO 4 MILIARDI PER MPS E OGGI NON TROVA I SOLDI RUBATI AI PENSIONATI ! MINCHJIA CHE PAESE

«L'agenda Monti è l'agenda del Paese, se non teniamo fede a questi impegni, al rigoroso controllo dei conti pubblici, siamo finiti» 

In quell'agenda è rientrato anche il salvataggio pubblico di Mps, attraverso un prestito dello Stato di 3,9 miliardi di euro sotto forma di obbligazioni (Monti bond). 

 In altre parole, proprio mentre gli italiani versavano il pesante saldo Imu, le casse dello Stato riversavano - per volontà del governo - 3,9 miliardi a Monte dei Paschi, cifra che coincide con l'ammontare dell'Imu sulla prima casa. Significa che il pensionato che ha sborsato centinaia di euro ha finanziato, senza saperlo, i banchieri di Monte dei Paschi e le loro operazioni di ingegneria finanziaria coi derivati? Direttamente no, ovvio, ma indirettamente è così. 

DIREI NELLA MIGLIORE DELLE IPOTESI CHE SE NON E' STATO FATTO CON DOLO IL LIVELLO DELLE NOSTRE UNIVERSITA' E' BASSO MOLTO BASSO !

IL CONTRIBUTO TROVATO DALLA FORNERO E DA MONTI DICIAMOLO PURE LO AVREBBE POTUTO FARE ANCHE VOTRO FIGLIO SENZA NECESSITA' DI STUDIARE TANTO, BASTA METTERE LE MANI IN TASCA AGLI ITALIANI !

LA FORNERO PURE IN TV VA ANZICHE' CACCIARLA DALL'ITALIA


IL PROGETTO SOCIALE PER ITALIA - CREARE INSICUREZZA SOCIALE PER GOVERNARE IL PAESE SENZA DEMOCRAZIA

Uno degli obiettivi principali che da tempo il sistema di potere cerca di attuare in Italia e' l'insicurezza sociale al fine di governare in una democrazia virtuale il paese.

Progetto non riuscito a Berlusconi ma che sta riuscendo a Renzi essendo il punto di convergenza di diversi interessi quali potere massonico , Usa ed Europa.

In che cosa consiste questo progetto ? Impossibilita' di padroneggiare il presente e di progettare il futuro !

Significa far sentire su ogni cittadino la possibilita' che succeda qualcosa un evento che lo renda insicuro e annulli l'indipendenza democratica.

Essere in democrazia senza poterla esercitare e' un fine progetto di un sistema malato e pericolissimo che non ama il Popolo Sovrano, la Nazione e le Istituzioni.

Per attuare questo programma chi ci Governa e non solo deve raggiungere questi obiettivi :

1) Instabilita' finanziari ed economica

2) Insicurezza Lavoro e reddito

3) Insicurezza personale

4) Insicurezza ambientale

5) Insicurezza Politica

Il pericolo maggiore di questa strategia e' che la questione gli scoppiera' in mano al Governo ed a questa classe politica, per il semplice motivo che tale strategia prevede una strategia dell'insicurezza che di norma deve fermarsi  un passo prima della distruzione sociale.

Il sentimento deve essere d'insicurezza sociale in seno al cittadino anche se vengono mantenute le capacita' di protezione Istituzionale effettive.

In realta' in Italia la proporzione tra il sentimento di insicurezza e la capacita' di protezione istituzionale non e' piu' proporzionale in modo diretto, ma diventa inversamente proporzionale superando di gran lunga la capacita' della Nazione di proteggere il Paese.

Questo meccanismo dovrebbe essere seriamente attenzionato da chi vuole bene il paese e anche dai servizi segreti perche' all'interno dell'insicurezza sociale si inserisce il terrorismo islamico e altro.

IO NON HO VOTATO RENZI - MOLTI LO RINNEGHERANNO


L'ORO NERO SICILIANO FINANZIA IL GOVERNO ITALIANO MA NON LA SICILIA


lunedì 18 maggio 2015

Ultima Ora