Remo Pulcini Blogger IL GIORNALE DELLA POLITICA

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

Cerca nel Motore Semantico

venerdì 1 agosto 2014

U.S. foreign policy and Obama's a failure. The U.S. is out of the morass must elect a Republican candidate,

Needless to say that if Obama within the country the U.S. has done well by the people out of the crisis of American labor and financial well 'against expanding health care lobbyists also to the poor ranges not covered by insurance tempa foreign policy' was a general failure.

The U.S. today is a country more 'safe and rich but essentially the Interior has bad relations with everyone in the world.

Russia, China, Latin America, Africa and even Israel.

Its influence on nations such as Italy and 'was very negative allowing Lobby close to Berlusconi and the Democratic Party to resurrect Renzi.

And now 'the last term we hope that the next will be the mandate of a Republican woman elected President of the United States.

Hamas e Israele Situazione



Siria Califfato ISS


Libia situazione


Ucraina Situazione




Cina e Russia alleati in Crimea, gli Usa sempre piu' soli

La Cina ha proposto di costruire un tunnel sotto lo stretto di Kerch per collegare la penisola di Crimea alla regione di Krasnodar. 

Il Presidente Putin ha incaricato il governo di collegare la Crimea con la regione di Krasnodar entro il 2018. 

 Durante la votazione al Consiglio di Sicurezza dell’ONU sul problema della Crimea la Cina si era astenuta dal voto ed era difficile capire il vero atteggiamento di Pechino verso la riunificazione della penisola con la Russia. Ora che le società cinesi stanno dimostrando il loro interesse per la costruzione del tunnel in Crimea, molti esperti dicono che la Cina è leale nei confronti della Russia.

Libia cade in mano alla jihad ed israele si trova schiacciata tra due fuochi un Califfato ed un Emirato. Si preparano anni bui

Libia caos cade Bengasi, chiusi i pozzi di Petrolio e Gas.

L'annuncio dei jihadisti di Ansar al Sharia in Libia è di quelli che fanno rabbrividire: "Bengasi è sotto il nostro pieno controllo. Abbiamo proclamato l'emirato islamico"

Si stringono alleanze tra il Califfato dell'ISS e l'Emirato di Ansar Sharia presto Israele si trovare stretta tra due super potenze economiche con armi e tanti soldi provenienti dal controllo del Petrolio.

La politica estera Usa e di Obama un fallimento. Gli Usa per uscire dal pantano devono eleggere un candidato Repubblicano,

Inutile dire che Obama se all'interno del Paese Usa ha ben operato facendo uscire il popolo Americano dalla crisi di lavoro e finanziaria nonche' allargando contro le lobby assistenza sanitaria anche alle fascie povere non coperte da assicurazione in tempa di politica estera e' stato un fallimento generale.

Gli Usa oggi sono un paese piu' sicuro e ricco all'Interno ma sostanzialmente ha pessimi rapporti con tutti nel mondo.

Russia, Cina, America Latina, Africa e persino Israele.

La sua influenza su Nazioni come l'Italia e' stata molto negativa permettendo alle Lobby vicino a Berlusconi e al Pd di Renzi di resuscitare.

Ormai e' l'Ultimo mandato speriamo che il prossimo possa essere il mandato di un Repubblicano donna eletto a Presidente degli Stati Uniti.

La Sicilia e la Rivoluzione Crocetta ormai all'ultima spiaggia. Rivotiamo e portiamo al centro destra Musumeci Presidente

Che la Rivoluzione Crocettiana fosse stata una farsa si e' capito subito, che la Sicilia da dirersi secoli non ha un Presidente ed un parco politico che ama il suo popolo e' una certezza ma oggi non solo il Gap si allarga con il resto del Paese e la disoccupazione viaggia in certi posto al 70% ma quello che si e' visto per la Finanziaria Siciliana e' clamoroso.

Bisogna diventare il Mago Silvan per far passare una Finanziaria nella Regione perche' da diverso tempo la Sicilia e' default.

Finanziaria s'e' visto di tutto: tabelle sbagliate, conti approssimativi, finanziamenti agli amici degli amici, inaudite consulenze col commissario dello Stato, un nuovo mutuo sulle spalle dei siciliani e rappezzi in corsa al rendiconto.

Oggi l'unica soluzione sarebbe creare una Destra forte e libera da Berlusconi e riandare al voto portando al Governo della Regione non solo uuna classe politica nuova ma anche persone perbene.+

Io ricandiderei Musumeci e mai errore mediatico piu' grave feci nel sostenere la Rivolzuione fantasma di Crocetta.

Mea Culpa

Renzi e' lo specchio dell'Italia che ci meritiamo. Un Paese molto simile al Congo (senza offesa per quest'ultimo) fermo da oltre 25 anni

Renzi eletto con il 40% delle preferenze.

Prima e Seconda Repubblica.

Berlusconi, Monti, Letta, Renzi e Napolitano.

Gli Italiani vogliono Renzi e le Riforme.

Analizziamo in modo asettico questi dati senza farci prendere dall'epoca degli Slogan facili.

In Italia non si vota da tre legislature (dove sta la Democrazia ?), Renzi di fatto non e' stato eletto dal popolo ma attraverso delle primarie del PD si e' presentato alle Elezioni prendendo il 40 % dei voti pari solo al 50 % dei votanti. In pratica Renzi oggi non rappresenta il voto popolare e democratico ma soltanto 1/3 degli Italiani che fra l'altro erano del PD e che mal hanno digerito il patto del Nazzareno.

Quindi affermare oggi che Renzi rappresenta tutti gli Italiani significa affermare il non vero perche' rappresenta il 35% del 50 % dei votanti

Da 25 anni il paese e' bloccato da interessi Lobbysti e da tasse e manovre fatte sulla pelle degli Italiani che non ne possono piu'.

Fermo restando che Berlusconi e' stata la massima iattura che il Paese Italia potesse avere e subire di fatto e da 35 anni poteri oscuri e interessi privati hanno fatto passare in una sorta di staffetta personaggi mediocri asserviti come il sistema mediatico tutto al potere di questi interessi.

Monti, Letta, Napolitano e Renzi non sono altro che dei mediocri burocrati e giocatori di telequiz.

Il problema fondamentale tuttavia non e' nel nome del singolo personaggio: Berlusconi o Renzi piuttosto che Monti e Letta non sono che la punta di un Iceberg.

Bisognerebbe chiedersi e farsi due singole domande chi e' che da 25 anni tira le fila del paese e con quali fini se non per interessi personali bietti e inutili ?

Affermare che gli Italiani sono contenti e che sono consapevoli e' sbagliatissimo per il semplice motivo che la casalinga di "Voghera" e' corteggiata da slogan e da un sistemka mediatico colluso e complice.

Badate bene che il problema non sarebbe neppure quello di stabilire se e' bene vivere in un sistema Oligarchico che si autoelegge e che si rinnova da solo molti paesi vivono bene in Dittature o in pseudodemocrazie persino il Congo e' Democratico nonche' Repubblica.

L'Importante sarebbe stare in condizioni sociali di pari opportunita' e di benessere.

In realtà Italia si trova in una condizione cosi grave che la crisi mondiale non ha nulla a che vedere.

Il Paese da 25 anni e' bloccato sulle riforme di Licio Gelli e di Berlusconi, questo ha fatto perdere al Paese ben 25 gi Gap rispetto ad altre Nazioni.

Oggi noi siamo piu' poveri, non abbiamo credibilita' internazionale, non siamo una potenza economica mondiale abbiamo infrastrutture da terzo mondo l'unica richezza del paese e' l'affare illecito delle Mafie che portano soldi ai loro soldati.

Personalmente capisco la fame di potere che sin dalla nascita dell'uomo prevale sulla razionalita' ma non capisco questa corsa al Dio denaro.

Oggi c'e' da chiedersi se dobbiamo essere una Nazione piccola e insignificante di fronte al Mondo che ha sventuto tutto e sotto ricatto Tedesco ed Usa per assicurare all'Oligarchia il posto fisso per l'eternita' attraverso le riforme e poi ritrovarci fra 10 anni con un nuovo terrorismo oppure mettere sul piatto delle priorita' il Paese con le esigenze primarie.

Le Riforme non solo solo palesemente inutili se non per l'Oligarchia ma fatte senza l'Opposizione e senza il Popolo Italiano faranno di Renzi e del Pd una sorta di succursale di Berlusconi Story.

RENZI IL PAESE QUANTO TI HA NOMINATO (ANZI MENO DELLA META') VOLEVA UN IMPEGNO PER IL PANE ED IL LAVORO NONCHE PER IL FUTURO DEI LORO FIGLI,

Il popolo Italiano se ne fotte delle Riforme ! Stai sereno e non perdere la calma vedi come sta il Capo dello Stato Napolitano e' serinissimo in attesa di lasciare il posto al suo capo Berlusocni.

INSOMMA IL PAESE ITALIA E' ANDATO A PUTTANE ! ed io voglio godermi lo spettacolo assaporando il giorno in cui tutti gli Italiani quelli che hanno osannato prima Mussolini poi rinnegandolo o come quelli che hanno osannato Berlusconi per poi passare a Renzi si troveranno nella merda piu' assoluta.

Il paese e' cosi mal messo che qualsiasi Riforma o manovra farete da qui in avanti non sara' piu' possibile salvarlo perche' troppo tardi.

Mi meraviglio solo di Obama che ha acconsentito che Berlusconi ed il potere che rappresenta potesse ritornare a galla con Renzi.

L'Europa ha provato a toglierlo dai piedi ed oggi mal sopporta il semestre Italiano di Renzi vedremo ad Ottobre quando la Merkell vorra' una nuova manovra.

Devo dire che la politica estera di Obama e' fallimentare sotto tutti i punti di vista e che oggi sarebbe meglio eleggere un nuovo Presidente degli Stati Uniti Repubblicano.

Italia e' allo sbando e questi pensano da 25 anni alle riforme, quando basterebbe poco per pensare al Pane e al Vino.

mercoledì 30 luglio 2014

Questo video è stato registrato in Siria, mostra alcuni combattenti ISIS cantano con orgoglio la loro promessa califfato islamico dalla Cina alla Spagna


Hacker cinesi rubano Iron Dome dati missile israeliano


Un gruppo di hacker cinesi è stato accusato di aver rubato dati dal sistema Iron Dome missilistico di Israele.

L' Iron Dome è un sistema di Israele advanced difesa antimissile - parte finanziato per la somma di 1 miliardo di dollari da parte del governo degli Stati Uniti. Si spara missili di intercettare razzi e colpi di artiglieria sparati da tra 2,5 miglia e 43 miglia di distanza in aree popolate, comunemente descritta come uno scudo missilistico.

La rivelazione arriva da attacchi informatici contro Israele si sono intensificati nel corso della sua attuale conflitto con la Palestina. L'hack si sono verificati tra il 10 ottobre 2011 e il 13 agosto 2012, secondo la società di sicurezza informatica Engineering Services (CES), parlando ricercatore di sicurezza Brian Krebs indipendente , che sfruttato nelle comunicazioni segrete degli hacker e ha scoperto che avevano rubato oltre 700 file da IAI.

Questa è la peggiore epidemia di Ebola nella storia. Ecco perché si dovrebbe essere preoccupati.


La peggiore epidemia di Ebola nella storia ha messo un certo numero di paesi in Africa Occidentale in ginocchio, ha portato alla morte di quasi 700 persone da febbraio e ha portato nuove segnalazioni di contrarre il virus su medici, tra cui americani che stanno cercando di contenere.

La situazione è innegabilmente spaventosa. Non esiste un vaccino noto o cura per la malattia, ma se preso in tempo, può essere combattuto come altri virus come l'influenza. E 'concentrata in tre piccoli stati dell'Africa occidentale: Sierra Leone, Liberia e Guinea, dove i rapporti di infezioni Ebola sono emerse nel mese di febbraio.

martedì 29 luglio 2014

The U.S. foreign policy a failure of Obama. U.S. must look for a new Republican leader. Israel deaf to the U.S.

The second term of Obama is detecting a failure in terms of foreign policy, geopolitical strategy.

In the first term, Obama has set a foreign policy based on the concept that revolutions 2.0. could be exported with ease 'in each country and so' we saw the fall of one country after another in the so-called revolutions in the Mediterranean.

Tunisia, Libya, Iraq, Syria, Egypt seemed an easy exercise esprotazioni democratic revolutions.

The scenario, however, that the United States found themselves in terms of global influence and 'very different from those required at the table by bureaucrats and pseudoesperti.

Making revolutions and insert a wire democratic government fattocio Use and thread seemed an exercise in geopolitical very easy if it were not that in reality things can change quickly and get out of hand.

Today, all those nations who were the rulers of the Mediterranean undemocratic but still strong and able to control terrorism and Islamic pressures, there are no more 'first of all Gaddafi.

The result of this disastrous choice of geopolitics Obama and 'being a continent of emigration that invades Europe unable to accept this horde of poveraggi and unable to raise its voice with the United States.

Libya burns with its oil and Italy has lost a staunch ally, now I would say to the brave French 'cause do not go on the ground to separate the factions (Italian idiots we have also granted the basics), and the rest is not better.

Not to mention Syria where Obama would first try to blow Assad and then when he realizes that could weaken the entire area falling into the hands of pro-Iranian stops for groped to leave the area in a sort of limbo.

In this limbo is part of the pilgrimage but not impossible idea of ​​a great Islamic state as anti Christian Siriano ISS of the Caliphate in which the U.S. must deal with.

All this also leads to a conflict between Israel and its powerful U.S. lobby, so that the open war with Hamas and 'the future of the ISS prior to the invasion to just Israel.

Benjamin Netanyahu said Bibi does make a lean figure to the U.S. and Obama is not responding to appeals for peace.

In practice, the faithful U.S. ally gives a fuck Obama and goes on his way and you will also pay the consequences in the next election where the powerful U.S. Jewish lobby will bring 'votes to the Republicans.

In all this chaos geopolitical then insert the tension between China-Japan-North Korea
and the rising tension Russia - USA.

In short, compared to the situation that Bush left Obama geopolitics U.S. is worse much worse.

All that remains is to wait for the next presidential and hope that a Republican big capacity 'can bring a bit of peace in the world looking for a different view of the geopolitical U.S. since Obama thought after the fall of the Berlin Wall to be the only tuttore World without realizing that the world today is controlled with the Chinese finance and with the rising power of Putin.

Let me be clear I am not against U.S. policy but are against the choices of Obama compared to the first term is getting worse.

You have to talk and prepare all to a single block against Islamic hate towards the West that has always enslaved.

The U.S. must rimpostare their foreign policy and should allow Europe to make its' cause too weak and fragmented, otherwise you will find yourself in the midst of at least 5 areas that are very hot to handle alone

La Politica estera Usa un fallimento di Obama. Usa devono cercare un nuovo Leader Repubblicano. Israele sordo agli Usa

Il secondo mandato di Obama si sta rilevando un fallimento in tema di politica estera, di strategia geopolitica.

Nel primo mandato Obama ha impostato una politica estera basata sul concetto che le rivoluzioni 2.0. si potessero esportare con facilita' in ogni paese e cosi' abbiamo visto cadere un paese dopo l'altro nelle cosidette rivoluzioni del Mediterraneo.

Tunisia, Libia, Iraq, Siria, Egitto sembrava un facile esercizio di esprotazioni rivoluzioni democratiche.

Lo scenario tuttavia che gli Usa si sono trovati in tema di influenza mondiale e' ben diverso da quanto previsto a tavolino da burocrati e pseudoesperti.

Fare le rivoluzioni e inserire un governo fattocio filo democratico e filo Usa sembrava un esercizio di geopolitica molto facile se non fosse che nella realtà le cose possono mutare rapidamente e sfuggire di mano.

Oggi tutte quelle nazioni del Mediterraneo che avevano dei governanti poco democratici ma comunque forti e capaci a tenere sotto controllo il terrorismo e le pressioni islamiche non ci sono piu' primo su tutti Gheddafi.

Il risultato di questa disastrosa scelta di geopolitica Obama e' un continente in fase di emigrazione che invade Europa incapace di accogliere questa orda di poveraggi ed incapace di fare la voce grossa con gli Usa.

La Libia brucia con il suo petrolio e l'Italia ha perso un fido alleato, adesso direi ai coraggiosi Francesi perche' non vanno sul terreno a separare le fazioni (noi Italiani imbecilli abbiamo concesso pure le basi) ed il resto non sta meglio.

Per non parlare della Siria dove Obama per prima cosa cerca di far saltare Assad e poi quando si accorge che potrebbe indebolire tutta l'area cadendo nelle mani di filoIraniani si ferma per tentare di lasciare l'area in una sorta di limbo.

In questo limbo si inserisce quella pellegrina ma non impossibile idea di un grande stato islamico anti cristiano come ISS del Califfato Siriano con il quale gli Usa devono trattare.

Tutto questo porta anche ad un contrasto con Israele e la sua potente Lobby Usa, tanto che la Guerra aperta con Hamas e' preventiva all'invasione futura del ISS verso appunto Israele.

Benjamin Netanyahu detto Bibi fa fare una magra figura agli Usa e ad Obama non rispondendo agli appelli di pace.

In pratica il fido alleato Usa se ne fotte di Obama e va per la sua strada e le conseguenze si pagheranno anche alle prossime elezioni Usa dove la potente lobby Ebraica portera' i voti ai Repubblicani.

In tutto questo caos geopolitico poi si inserisce la tensione tra Cina- Giappone- Corea del Nord
e la nascente tensione Russia - Usa.

Insomma rispetto alla situazione che Bush ha lasciato ad Obama la geopolitica Usa sta peggio molto peggio.

Non rimane che aspettare le prossime Presidenziali e sperare che un Repubblicano di grande capacita' possa portare un po di pace nel mondo cercando una visione diversa della Geopolitca Usa visto che Obama pensava dopo la caduta del muro di Berlino di essere l'unico tuttore del Mondo senza accorgersi che oggi il mondo si controlla anche con la finanza Cinese e con il potere nascente di Putin.

Sia chiaro io non sono contro la politica Usa ma sono contro le scelte di Obama che rispetto al primo mandato sta peggiorando.

Bisogna dialogare e prepararsi tutti ad una blocco unico contro Odio Islamico verso Occidente che lo ha sempre schiavizzato.

Gli Usa devono rimpostare la loro politica estera e devono permettere all'Europa di farne una sua perche' troppo debole e frammentata altrimenti si troveranno soli in mezzo ad almeno 5 aree molto calde da gestire da soli


Situazioni



mercoledì 23 luglio 2014

I fili della Marionetta Italia tirati da Berlusconi cambiando marionetta: Monti, Letta ed ora Renzi. Italia Regno Autocratico con il Re Sole Berlusconi

Dal 24 Gennaio del 1994 l'Italia vive una iattura che si chiama Berlusconi.

Naturalmente quando parliamo di Berlusconi non intendo lui solo come entita' uomo ma mi riferisco al sistema potere che lo ha portato in politica costringendolo a scendere in campo perche' lo stesso sistema che era in crisi con lo scandalo della prima Repubblica doveva riciclarsi.

La premessa era stata studiata nei minimi particolari :

"L'Italia è il Paese che amo. Qui ho le mie radici, le mie speranze, i miei orizzonti. Qui ho imparato, da mio padre e dalla vita, il mio mestiere di imprenditore. Qui ho appreso la passione per la libertà.

Ho scelto di scendere in campo e di occuparmi della cosa pubblica perché non voglio vivere in un Paese illiberale, governato da forze immature e da uomini legati a doppio filo a un passato politicamente ed economicamente fallimentare.

Da allora fino ad arrivare ad oggi il sistema ha per via di trattative, dossier e rapporti internazionali con super potenze e' stato succube e al servizio del sistema Berlusconi.

Italiani abbindolati da strategie mediatiche e da un passato di uomo solo al comando hanno accolto come profeta Berlusconi uomo vincente.

Tutte le Marionette al potere dopo Berlusconi sono stati anche incosapevolmente al suo servizio per il grande Architetto del progetto finale.

Letta attraverso lo zietto,  Monti anche se rappresenta un passaggio tumultuoso ed adesso Renzi il Rottamatore della Democrazia Italiana.

Non Parliamo di Napolitano il cui tempo sara' storia del tradimento.

Monti rappresenta una trattativa tra il sistema Europeo ed interessi Usa dove Berlusconi doveva per un momento essere trombato per aver rotto i coglioni a tutti.

La trattativa ha portato ad un grande imbroglio far approvare al suo alter ego Renzi quello che ne Gelli e ne Berlusconi era riuscito a fare.

In tutto questo Napolitano riveste il ruolo di controllore del sistema Berlusconi e attende che possa lasciare al tempo giusto la poltrona al grande sogno di Berlusconi diventare Presidente della Repubblica.

Il sistema Berlusconi e' ad un passo dalla sua conclusione e non pensate che Alfano abbia effettivamnte mollato Berlusconi così come gli altri perche' esiste un livello piu' alto dove sono stabiliti accordi che neppure i piu' fidati sanno.

Oggi abbiamo un Italia molto simile a quella del Regno Francese del Re solo Autocratico con riforme atte a tenere in vita questo sistema.

Il Re Sole vediamo cosa si realizzo in quel tempo preciso:

"La sua ascesa riportò ordine nell'amministrazione dello stato francese, ma allo stesso tempo le casse dello stato si trovavano alla soglia della bancarotta. Introdusse tasse principali che includevano gabelle, taglie, tasse terriere e doganali.

Luigi stesso si premurò di introdurre anche alcune riforme legali. Questo si riflette nella pubblicazione della Grande Ordonnance de Procédure Civile del 1667, conosciuta anche col nome di Code Louis, che era un codice di procedura civile valido e uniforme per tutta la Francia, il primo ad essere creato (al suo servizio)

Inoltre riformò, nel 1670, con l'Ordonnance criminelle il sistema di procedura penale con il duplice scopo di unificarlo in tutto il regno e al tempo stesso di limitare il potere dei vari Parlamenti, i quali erano principalmente organismi giudiziari che col tempo avevano in qualche modo eroso la sovranità dello stesso re.

Versailles era tutto il potere della Francia in quanto non solo il re vi viveva ma qui avevano sede tutti i ministeri e i principali organi di governo che non dipendessero dal parlamento che non a caso era stato lasciato a Parigi, dal momento che con l'autocrazia di Luigi XIV esso aveva solo un valore ipotetico e formale.I nobili qui vivevano di pettegolezzi, giochi, feste, tanto cibo e bevande, oltre ovviamente a quegli immancabili privilegi che Luigi XIV stesso creava per accattivare l'attenzione del pubblico aristocratico e farlo anche entrare in lotta segreta al suo interno. Vi erano privilegi come quello di reggere la candela al re mentre questi si recava nella sua stanza da letto, o ancora quello di sedere a tavola col re o di assistere alla sua vestizione mattutina."

INSOMMA PRESTO GLI ITALIANI SI ACCORGERANNO DEL PROGETTO SOLO QUANDO NON SARA' PIU' POSSIBILE FARE NULLA.

 

lunedì 21 luglio 2014

Italia verso la catastrofe democratica. Il Progetto Golpe e' ormai ad un passo dalla sua conclusione.

Ci eravamo lasciati con Berlusconi che viene (giustamente) epurato dall'Europa per passare le redini al Servitore delle Lobby Monti.

Di fatto Berlusconi ha saputo ricucire una credibilita' in seno alle Lobby che stavano per mollarlo definitivamente.

Europa non lo vuole e gli Usa se ne servono.

Tuttavia le Lobby Italiane e non, hanno un progetto da portare a compimento un progetto che stava per naufragare ma che oggi e' ormai ad un passo dalla sua conclusione.

Letta e' stato solo un vuoto da occupare fin tanto che Renzi non completasse quel progetto che da sempre le Lobby volevano attuare con Berlusconi senza riuscirci.

I momenti chiave sono :

1) Attendere che Berlusconi possa uscire pulito per avere in cambio la Presidenza della Repubblica ultimo desiderio mancante.

2) Abituare gli italiani a vivere senza l'esercizio democratico del voto o meglio farli votare per le comunali e regionali mentre per il Governo Nazionale si passa dalla nomina diretta ad opere dei due partiti principali PD e Pdl

3) Far attuare a Renzi il Progetto di Riforme Istituzionali non democratiche e non volute dal Popolo Sovrano.

Avremo un Governo non eletto ma nominato dai due partiti principali al servizio delle Lobby che sara' padrone della Costituzione e dei vostri destini.

Al popolo Italiano rimarra' solo il fittizzio voto e le tasse.

SE POTETE LASCIATE QUESTO PAESE VOI GIOVANI PRIMA DI CRESCERE IN UN SISTEMA CHE VI ABITUERA' A VIVERE IN SCHIAVITU' ED IN UNA DEMOCRAZIA VIRTUALE


venerdì 18 luglio 2014

POVERA ITALIA. CONVIENE MOLLARE GLI ITALIANI E METTERSI CON IL SISTEMA TANTO SI MERITANO

“Nei confronti del mondo politico occorre… usare gli strumenti finanziari… per l’immediata nascita di due movimenti: l’uno sulla sinistra… e l’altro sulla destra… fondati da altrettanti clubs promotori composti da uomini politici ed esponenti della società civile. Tutti i promotori debbono essere inattaccabili per rigore morale, capacità, onestà e tendenzialmente disponibili per un’azione politica pragmatistica, con rinuncia alle consuete e fruste chiavi ideologiche”. Così scriveva Licio Gelli nel Piano di Rinascita Democratica, elaborato intorno al 1976 con l’aiuto di alcuni “saggi” e sequestrato nell’82 a Fiumicino nel doppiofondo della valigia della figlia Maria Grazia.

La Russia è pronta a distruggere le armate dell'Ucraina

Se il territorio della Russia continuerà ad essere sotto costante bombardamento da Ucraina, Russia può sopprimere una volta e punto di postazioni Kiev, Attenzione potrebbero crollare i mercati finanziari perche' la Russia sta perdendo la pazienza e potrebbe a breve attaccare le postazioni di confine ucraine.