sabato 25 giugno 2011

DOMANI - DOMENICA 26 GIUGNO 2011 - ORE 9,30 HOTEL SAN MICHELE VIA FASCI SICILIANI CALTANISSETTA IL CONGRESSO DEI

DOMANI - DOMENICA 26 GIUGNO 2011 - ORE 9,30 HOTEL SAN MICHELE VIA FASCI SICILIANI CALTANISSETTA IL CONGRESSO :

1 CONGRESSO DEI MOVIMENTI FEDERALISTI AUTONOMISTI ED INDIPENDENTISTI

 

giovedì 23 giugno 2011

I Costruttori di PACE a Caltanisetta il 26 giugno

domenica 19 giugno 2011

“1° Congresso dei Movimenti Indipendentisti, Federalisti ed Autonomisti” - IL CUORE DEI MERIDIONALI SI RIUNISCE A CALTANISSETTA

“1° Congresso dei Movimenti Indipendentisti, Federalisti ed Autonomisti”



”Benvenuti in Sicilia, crocevia di popoli e di cultura”

Caltanissetta 26 Giugno 2011 - Hotel San Michele via Fasci Siciliani.
9,30 - 17,00


Tema del Congresso

“Il Futuro dell'Europa passa dalla Sicilia e dal Mediterraneo”

Profonda riflessione sul ruolo Geo-Politico che il Meridione deve avere nel Mediterraneo e in Europa.

Il “Popolo del Meridione” ha la responsabilità di capire quale prospettiva politica e quale ruolo deve avere, in un preciso momento storico in cui si sente il bisogno di tutelare gli interessi di crescita e di sviluppo.

Se vuoi ascoltare parole nuove accompagnati da soluzioni partecipa, troverai il CUORE DEL POPOLO SICILIANO E MERIDIONALE VERO !!!

Partecipanti:

MOVIMENTI POLITICI:
BASE MEZZOGIORNO, DIVERSI INSIEME, IDENTITA’ MEDITERRANEA, L’ALTRA SICILIA, NOI MERIDIONALI, NUOVA POLITICA, MOVIMENTO DEL SUD, M.I.S., MOVIMENTO IDEOLOGICO SICILIANO –SICILIOTA, MOVIMENTO NEO BORBONICO, MO.SI.F, MOVIMENTO PER IL SUD, PARTITO DEL SUD, PARTITO NAZIONALE AUTONOMISTA, PARTITO PER IL SUD, PERCORSI SICILIANI, PROGETTO SUD-SICILIA, RINASCITA POPOLARE, UNIONE SICILIANI, FNS. ANTUDO, SIKEN, TRINACRIA DI GELA.

ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA:
AREA SOLIDALE DEMOCRATICA, ASSOCIZIAZIONE MESSINA PER MAREGROSSO, CAS -COMITATO ATTUAZIONE STATUTO SICILIANO, CONFIMPRESE, ASSOCIAZIONE CULTURALE NO LIMITS, FIALS SANITA’, FRONTE VERDE TERMINE IMERESE, INSIEME PER L’ECONOMIA, MOVIMENTO CONSUMATORI DEL SUD, MOVIMENTO SPONTANEO COMMERCIANTI,NETWORKS POLITICA, SICILIA PIATTAFORMA DI PACE.

Organizzazione: “CSNNS”
Segreteria Organizzazione:
Dr. Remo Pulcini (Marketing Politico) Messina
Mobile: 348/8714490
Email: remo.pulcini@tin.it

link su facebooK: VAI AL PROFILO

mercoledì 15 giugno 2011

martedì 14 giugno 2011

ELENCO PARTECIPANTI - “1° Congresso dei Movimenti Indipendentisti, Federalisti ed Autonomisti”

ELENCO PARTECIPANTI



”Benvenuti in Sicilia, crocevia di popoli e di cultura”
Caltanissetta 26 Giugno 2011 - Hotel San Michele - via Fasci Siciliani.
9,30 - 17,00

Tema del Congresso

“Il Futuro dell'Europa passa dalla Sicilia e dal Mediterraneo”

Profonda riflessione sul ruolo Geo-Politico che il Meridione deve avere nel Mediterraneo e in Europa.

ELENCO PARTECIPANTI

NOTA: ATTENERSI AL TEMA

-----------------------------------------------------------------------------------------

OSPITI:

MOVIMENTO INDIPENDENZA VENETA
TOSCANA GRANDUCALE
UNIONE FEDERALISTI
PROFESSOR DI MAGGIO
DOTT BORRUSO
CARTA 9 GENNAIO


MOVIMENTI POLITICI


BASE MEZZOGIORNO

CAS-COMITATO ATTUAZIONE STATUTO SICILIANO

DIVERSI INSIEME

IDENTITA’ MEDITERRANEA

L’ALTRA SICILIA

NOI MERIDIONALI

NUOVA POLITICA

MOSIF

MOVIMENTO DEL SUD

MOVIMENTO NEOBORBONICO

MOVIMENTO PER IL SUD

PARTITO DEL SUD


PARTITO NAZIONALE AUTONOMISTA

PARTITO PER IL SUD

PERCORSI SICILIANI

PROGETTO SICILIA

RINASCITA POPOLARE

UNIONE SICILIANI



ASSOCIAZIONI DI CATEGORIA:

ASSOCIAZIONE MESSINA PER MAREGROSSO
CONFIMPRESE SICILIA
ASSOCIAZIONE CULTURALE NOLIMITS
FIALS SANITA’
FRONTE VERDE TERMINE IMERESE
INSIEME PER L’ECONOMIA
MOVIMENTO CONSUMATORI DEL SUD
MOVIMENTO SPONTANEO AGRICOLTORI
SICILIA PIATTAFORMA DI PACE
TELEFONI VERDE


SINGOLI:

FABRIZIO CUFFARI
GIUSEPPE LI VOTI
MARIO CERRITO
MIMMO CASSATA
CARLO MANGANO
SALVO SPARATORE
ANGELO CLEMENTE
CATERINA ALTAMORE


PER INFO E CONTATTI SCRIVERE AGLI ORGANIZZATORI O TELEFONARE:

REMO PULCINI (MARKETING POLITICO) - ROSA CASSATA

PER ULTIME ADESIONI ENTRO VENERDI :

remo.pulcini@tin.it
348 8714490

CI SARA' COPERTURA TELEVISIVA E GIORNALISTICA

COMUNICATO STAMPA : “1° Congresso dei Movimenti Indipendentisti, Federalisti ed Autonomisti”

“1° Congresso dei Movimenti  Indipendentisti, Federalisti ed Autonomisti”
”Benvenuti in Sicilia, crocevia di popoli e di cultura”
 
Caltanissetta 26 Giugno 2011 - Hotel San Michele via Fasci Siciliani.
9,30 - 17,00

Tema del Congresso
“Il Futuro dell'Europa passa dalla Sicilia e dal Mediterraneo”
Profonda riflessione sul ruolo Geo-Politico che il Meridione deve avere nel Mediterraneo e in Europa.
Il “Popolo Meridionale” ha la responsabilità di capire quale prospettiva politica e quale ruolo deve avere, in un preciso momento storico in cui si sente il bisogno di tutelare gli interessi di crescita e di sviluppo.
Il Meeting, grazie alla presenza di un ampio numero rappresentativo di movimenti del Sud e di associazioni di categoria provenienti da tutte le regioni meridionali, avrà rilevanza nel panorama politico e nel campo sociale.
Si parlerà di Sicilia, del Sud e dello Sviluppo socio, economico e politico del meridione.
--------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
Organizzazione: “CSNNS”
Segreteria Organizzazione:
Dr. Remo Pulcini (Marketing Politico) Messina
Mobile:  348/8714490

lunedì 13 giugno 2011

A QUESTO PUNTO LOMBARDO HA L'OBBLIGO DI RICANDIDARSI A PRESIDENTE DELLA REGIONE SICILIA

A QUESTO PUNTO LOMBARDO HA L'OBBLIGO DI RICANDIDARSI A PRESIDENTE DELLA REGIONE SICILIA

E NESSUNO PUO' DIRE NULLA !!!

NESSUN ASCARO !!!

Caso Iblis: «stralciati» Lombardo e il fratello Angelo. Verso l'archiviazione?


a procura della Repubblica di Catania ha stralciato la posizione del presidente della Regione e del leader del Mpa, Raffaele Lombardo, nei cui confronti era stata formulata l'accusa di concorso esterno in associazione nell'ambito dell'inchiesta Iblis. Lo stesso provvedimento è stato adottato anche per il fratello parlamentare, Angelo Lombardo. La decisione, secondo quanto si è appreso, sarebbe propedeutica alla richiesta di archiviazione per entrambi. Il provvedimento è firmato dal procuratore di Catania, Michelangelo Patanè. Del fascicolo erano titolari il procuratore aggiunto Carmelo Zuccaro e i sostituti procuratori Antonino Fanara, Agata Santocito, Iole Boscarino e Giuseppe Gennaro.

Oltre a quella dei fratelli Lombardo, il procuratore di Catania ha stralciato la posizione di Ferdinando Bonanno, un imprenditore del settore alimentare, ritenuto una figura marginale nell'inchiesta. In tutto, gli indagati per i quali la Procura ha chiesto il rinvio a giudizio, sono 53. L'ipotesi di reato di concorso esterno formulata nei confronti di Raffaele Lombardo, presidente della Regione Siciliana, e di suo fratello Angelo, parlamentare del Mpa, "non avrebbe retto in sede di ufficio", spiega il procuratore, perché sul concorso esterno all'associazione mafiosa "fa giurisprudenza la sentenza di assoluzione della Cassazione nei confronti di Calogero Mannino". I vertici della procura hanno poi sottolineato come la decisione di stralciare la posizione di Lombardo è "ovviamente figlia di una valutazione esclusivamente e meramente giuridica".

SE IL PDL VUOLE SALVARSI DEVE AZZERARE I CORDINATORE E MANDARE A CASA GLI ESPERTI DELLA COMUNICAZIONE E DEL SETTORE MOVIMENTISTA

SE IL PDL VUOLE SALVARSI DEVE AZZERARE I CORDINATORE E MANDARE A CASA GLI ESPERTI DELLA COMUNICAZIONE E DEL SETTORE MOVIMENTISTA.

UNA CAMPAGNA MEDIATICA DA DILETTANTI O FATTA CON DOLO A SUO DANNO

Referendum, per Berlusconi nuova sconfitta. Lega: basta sberle

di Francesca Piscioneri e Massimiliano Di Giorgio
ROMA (Reuters) - Silvio Berlusconi ha subito oggi sui referendum la terza grave sconfitta politica in due mesi dopo gli umilianti risultati alle amministrative del mese scorso e la sua maggioranza sembra sempre più traballante.
Dopo 16 anni di mancato quorum, i referendum abrogativi su nucleare, acqua e legittimo impedimento hanno superato oggi la soglia minima di affluenza, con una percentuale di votanti in Italia al 57%, e una quota di Sì intorno al 95%.
Berlusconi ha riconosciuto l'esito delle consultazioni, che aveva definito "inutili", ammettendo che l'alta affluenza non può essere ignorata e che governo e parlamento devono accogliere il responso del voto.
L'alleato Lega Nord, in vista dell'adunata di Pontida di domenica prossima, appare sempre più insofferente e tramite il ministro leghista Roberto Calderoli, si dice stufa di prendere sberle e chiede una svolta.
Mentre per il leader del Pd Pier Luigi Bersani il voto rappresenta un "divorzio" tra elettori e governo di centrodestra, che ora si deve dimettere, i referendari, tra cui anche l'Italia dei Valori di Antonio Di Pietro, gioiscono per il successo.
BERLUSCONI AMMETTE VITTORIA SI' CONTRO NUCLEARE
"L'alta affluenza nei referendum dimostra una volontà di partecipazione dei cittadini alle decisioni sul nostro futuro che non può essere ignorata", ha detto il presidente del Consiglio in una nota di commento.
"Anche a quanti ritengono che il referendum non sia lo strumento più idoneo per affrontare questioni complesse, appare chiaro che la volontà degli italiani è netta su tutti i temi della consultazione. Il governo e il Parlamento hanno ora il dovere di accogliere pienamente il responso dei quattro referendum".

Il premier, ancora prima che si chiudessero le urne, aveva definito "probabile" una vittoria del sì presagendo l'addio al nucleare e facendo impennare i titoli delle rinnovabili.
"Probabilmente a seguito di una decisione che il popolo italiano sta prendendo in queste ore, noi dovremo dire addio all'opzione delle centrali nucleari e dovremo impegnarci fortemente sul settore delle energie rinnovabili", aveva dichiarato in tarda mattinata nella conferenza stampa congiunta con il premier israeliano Benjamin Netanyahu.
LA RUSSA NON VEDE CONSEGUENZE MA LEGA SCALCIA
Il ministro della Difesa Ignazio La Russa (Pdl), in un commento a caldo dopo la notizia del raggiungimento del quorum, ha escluso conseguenze per il governo, già uscito battuto a maggio in un'importante turno delle elezioni amministrative, dove ha perso anche la roccaforte di Milano.
Ma il ministro Semplificazione normativa, il leghista Calderoli, ha detto che la Lega Nord domenica prossima presenterà a Berlusconi una lista di proposte da portare alla verifica di governo in Parlamento.
"Alle amministrative due settimane fa abbiamo preso la prima sberla, ora con il referendum è arrivata la seconda sberla e non vorrei che quella di prendere sberle diventasse un'abitudine", ha commentato.
"Per questo domenica andremo a Pontida per dire quello che Berlusconi dovrà portare in aula il 22 giugno , visto che vorremmo evitare che, in quanto a sberle, si concretizzi il proverbio per cui non c'è il due senza il tre...".
Getta sale sulle ferite della Lega, Pierferdinando Casini del terzo Polo: "Una cosa è certa: il dato di oggi è più clamoroso di quello delle amministrative, e quello delle amministrative è clamoroso per la Lega".
L'ex presidente della Camera avvisa di non essere disponibile a fare da stampella a una coalizione barcollante.

BERSANI: DIVORZIO TRA GOVERNO E PAESE
Il leader del principale partito di opposizione Pierluigi Bersani parla di "un divorzio tra il governo e il Paese" e chiede all'esecutivo di "dimettersi e aprire una fase nuova".

Alla domanda se il Pd presenterà una mozione di sfiducia, Bersani ha risposto "non so" e che dipenderà anche dalle "tattiche parlamentari", ma di aspettarsi venga aperta direttamente da settori interni al centrodestra.
"Mi aspetto che nella prossima settimana tocchi un po' ai protagonisti più responsabili del centrodestra si di muoversi su una prospettiva di sfiducia a questo governo.. per 'amor di Dio, siamo pronti a dargli l'attrezzo (la mozione) se serve", ha concluso il segretario democratico.
Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano

BERLUSCONI PRENDA ATTO CHE TUTTI COMUNISTI, MORALISTI E CONI MAGISTRATI AHAHAHA

BERLUSCONI PRENDA ATTO CHE TUTTI COMUNISTI, MORALISTI E CONI MAGISTRATI AHAHAHA

BOSSI STAI NAUFRAGANDO CON LA PALUDE ROMANA

BOSSI PERDE CONSENSI OGNI SANTO GIORNO CHE PASSA CON IL PDL E CON BERLUSCONI.

LA PALUDE ROMANA E' ASSOCIATA ALLA LEGA.

PRESTO LE LORO REGIONI SARANNO TINTE DI TERZO POLO.

BERLUSCONI SE HAI DIGNITA' DIMETTITI !!! VEDIAMO PERCHE'...

NON RIMANE CHE DARE LE DIMISSIONI !!!

OGGI BERLUSCONI E QUESTO GOVERNO NON SONO LEGGITTIMATI A GOVERNARE.

NON HANNO I VOTI DEL POPOLO !!!

INOLTRE FINCHE' RIMANE AL GOVERNO DI FATTO INFANGA IL BUON NOME DEI CATTOLICI E DELL'ITALIA.

NON SI DIMETTERANNO TUTTAVIA LA LEGA, SE RIMANE ANCORA UN SECONDO ANCORATA ALLA NAVE DEL PDL CHE AFFONDA

AFFOGHERA' ANCHE LEI !!!

PAROLA DEL RE DEL MARKETING POLITICO.

I VOTI CHE PERDEREBBE LA LEGA OGGI ANDANDO AL VOTO SONO SEMPRE DI MENO DI QUELLI CHE PERDE FRA 6 MESI RIMANENDO CON QUESTA PALUDE ROMANA.

domenica 5 giugno 2011

IMPAZZA IL FUOCO DEL SUD FRA I TERRONI - 1 CONGRESSO DEI MOVIMENTI INDIPENDENTISTI FEDERALISTI E AUTONOMISTI

Il "Fuoco del Sud" impazza fra i "Terroni" , delle regioni meridionali.

Il Congresso che tutti temono dilaga.

Benvenuti in Sicilia, “crocevia di popoli e di culture”

“Il Futuro del Sud passa dal Mediterraneo e dalla Europa” è il tema del 1° Congresso dei Movimenti del Sud che si terrà il 26 Giugno 2011 a Caltanissetta dalle ore 9,30 alle 17,00 presso Hotel San Michele, Via Fasci Siciliani, 5-

Il Congresso è una profonda riflessione sul ruolo Geo-Politico che il Meridione deve avere nel Mediterraneo e in Europa.

Il “Popolo del Sud” ha la responsabilità di capire quale prospettiva politica e ruolo deve avere in un preciso momento storico, in cui si sente il bisogno di tutelare gli interessi di crescita e sviluppo che questo governo ha negato a tutti i meridionali. Questo è realmente importante, è giunto il momento di ricordarlo a tutta l’Italia dimostrando che l’enorme e variegata galassia dei movimenti del Sud è capace di incontrarsi e di non essere disposta a farsi strumentalizzare.

IL NUMERO DEI MOVIMENTI E DELLA ASSOCIAZIONI CHE STANNO ADERENDO E' GRANDISSIMO.


MOVIMENTI POLITICI:

COMITATO DUE SICILIA, CSNNS CENTRO STUDI NATURALISTICI NAZIONE SICLIANA, CAS COMITATO ATTUAZIONE STATUTO SICILIANO, IDENTITA' MEDITERRANEA, L'ALTRA SICILIA, MIO SUD, MIS, MOVIMENTO DEL SUD, NETWORK ASSOCIATIVO, NOI MERIDIONALI, NUOVA POLITICA,PARTITO DEL SUD, PERTITO PER IL SUD, PARTITO NAZIONALE AUTONOMISTA, PROGETTO SICILIA, RINASCITA POPOLARE, SICILIA COSTRUTTORI DI PACE, GRANDE SUD.

ASSOCIAZIONI:

CODIFAS, FIALS, FRONTE VERDE TERMINI IMERESE, MOVIEMNTO CONSUMATORI DEL SUD, INSIEME PER L'ECONOMIA, VALORE IMPRESE, CONFIMPRESE

MOVIMENTI POLITICI OSPITI:

PRESIDENTE GOVERNO VENETO(LA SERENISSIMA)

TOSCANA GRANDUCATO

OSPITI:

PRESIDENTE REGIONE SICILIA

ON.RAFFFAELE LOMBARDO

sabato 4 giugno 2011

Le primarie infiammano il Pdl, Formigoni in pressing ma i fedelissimi di Berlusconi frenano (ILLUSI NON SI FARANNO MAI LE PRIMARIE NEL PDL E SOLO PROPAGANDA DEL RE)

FONTE SOLE 24 ORE

Su un punto sembrano andare tutti d'accordo: non ripetere gli errori del Pd trasformando lo strumento in un boomerang. Ma sulla ricetta da seguire e soprattutto sui tempi prevalgono le divisioni nel Pdl. Così sul ricorso alle primarie c'è chi, come il governatore Roberto Formigoni, vorrebbe accelerare e introdurle «in tempi rapidissimi per eleggere i coordinatori cittadini e provinciali». E chi come il neosegretario politico del Pdl, Angelino Alfano, sposa lo strumento «per l'elezione del segretario nazionale come del segretario cittadino», ma spinge in questa fase per celebrare celermente i congressi. E voi che ne pensate delle primarie?
Cicchitto frena: bene lo strumento ma prima le regole
Insomma, dopo l'apertura del premier, nel partito il dibattito sulle primarie si infiamma con la vecchia guardia disponibile ad abbracciare lo strumento, ma impegnata a ribadire i paletti fissati dal premier. Lo dice a chiare lettere Fabrizio Cicchitto, capogruppo del Pdl alla Camera, che sollecita una regolamentazione magari «facendo un album a cui ci si iscriva un anno prima della loro indizione». Un po' come avviene oltreoceano dove si è andato diffondendo un modello di consultazione intermedia che consente il voto anche ai cittadini non iscritti al partito, ma potenzialmente sostenitori dei suoi candidati. Una partecipazione assicurata dall'iscrizione a un registro che può avvenire in qualità di aderente o indipendente.

Il premier preoccupato per l'effetto boomerang

Un accorgimento ben presente aSilvio Berlusconiche, non a caso, nella sua timida apertura di qualche giorno fa, ha lanciato l'idea di un registro anti-infiltrati per evitare incidenti e strumentalizzazioni. Troppo fresco è il ricordo delle primarie-boomerang per il Pd a Napoli e a Milano e Berlusconi non vuole che ciò accada anche in casa sua. Tanto più che la Lega non si è ancora espressa al riguardo e dunque il premier vuole andarci molto cauto.
I distinguo sullo strumento a via dell'Umiltà
Non tutti comunque nel Pdl difendono questa strada. Non lo fa la deputata bolzanina, Micaela Biancofiore, che definisce le primarie senza mezzi termini «un assist alla sinistra». E non le sostiene nemmeno l'ex ministro Claudio Scajolache oggi, in un'intervista a Repubblica, ha ribadito le sue perplessità. «Non sono un entusiasta, non sono convinto che le primarie si adattino al carattere degli italiani. Lo considero uno strumento complicato e facilmente taroccabile. Sono uno strumento ma non sono il migliore».
Scajola vuole rottamare il Pdl e lancia l'amo a Fli e Udc
Ciò che l'ex ministro vorrebbe invece fare, e anche rapidamente, è rottamare il Pdl partendo dal nome e dal simbolo per costruire un percorso di lungo respiro, «un partito dei moderati, una casa che riunisca tutti quelli che in questi anni si sono allontanati». Un appello, insomma, a finiani e a centristi che però non trova molte sponde tra i diretti interessati fatta eccezione per l'ex viceministro, Adolfo Urso, favorevole al progetto. Lo bocciano invece il centrista Enzo Carra, che liquida con una punta di sarcasmo la proposta («noi dell'Udc in case pagate da ignoti non vogliamo abitarci»). E un secco no arriva da Fabio Granata, uno dei falchi di Fli. «Il centrodestra berlusconiano non vedrà mai un nostro ritorno all'ovile». Ma un netta bocciatura arriva anche dallo stesso Pdl. Che accoglie l'idea di una casa comune dei moderati, ma rimanda al mittente il progetto di rottamare il Pdl. «Il partito va rinnovato non smontato», taglia corto Cicchitto.

NOTA : ILLUSI NON CI POTRANNO MAI ESSERE LE PRIMARIE NEL PDL IL PARTITO E' STRUTTURATO COME UN OLIGARCHIA, E LA SOLITA PROPAGANDA COME IL CAMPO DI GOLF A LAMPEDUSA.

MARCHIONNE PER L'ITALIA CHE VOGLIAMO COSTRUIRE E' INUTILE

Marchionne: "L'Italia cambi atteggiamento"

Fiat, "si prenda esempio dagli Usa dove la gente ringraziava invece di insultare"

foto Ansa

15:24 - Per Sergio Marchionne, "quanto è avvenuto negli Usa deve essere letto in Italia in modo positivo. Se è possibile farlo là è possibile farlo anche qui. Deve cambiare però l'atteggiamento. Venerdì - ha aggiunto l'a.d. di Fiat - la gente ringraziava per quello che è stato fatto, invece di insultare". Il manager del Lingotto è arrivato a Venezia dagli Usa, dove - con Obama - ha messo nero su bianco la maggioranza di Fiat in Chrysler.
"Il messaggio per l'Italia non può che essere positivo - gli fa eco il presidente di Fiat, John Elkann -. La presenza Fiat in Italia non si ridimensionerà, anzi, ne uscirà rafforzata". Per l'erede della famiglia Agnelli, "investimenti come quello di Mirafiori non si sarebbero potuti fare senza le prospettive dei mercati nei quali oggi riusciamo ad essere presenti (grazie a Chrylser, ndr)".

"Confindustria? Nessuna ostilità"
"Non c'è alcuna ostilità verso Confindustria, nonostante alcune battute fatte di recente. Dobbiamo salvaguardare l'industria Fiat e assicurare che il piano industriale, incluse le norme contrattate con la maggioranza dei lavoratori, venga rispettato", ha detto Marchionne. "Non posso difendere ogni volta - ha aggiunto - le scelte fatte con il consenso della maggioranza dei lavoratori. Non posso accettare che l'appartenenza a Confindustria indebolisca la Fiat. Capisco le ragioni storiche ma la Fiat viene prima di tutto".

Fiat, la sede resta a Torino
Incalzato dai giornalisti, Marchionne ha poi tolto ogni dubbio sul futuro della sede di Fiat. "Non abbiamo nessuna intenzione di spostare il quartiere generale" del gruppo da Torino a Detroit, ha detto. Per quanto riguarda la sede legale, ha aggiunto "non è cambiato niente, il problema non è sulla mia scrivania".

Ferrari, "per la quotazione serve volontà"
La quotazione di Ferrari "è possibile", ma per farla "ci vuole anche la volontà. Quando? Non lo so. Bisogna trovare le condizioni giuste per farla", ha chiarito Marchionne, precisando che al Lingotto "non servono soldi per il momento".

Ridimensionato l'investimento in Russia
In Russia la Fiat ha fatto "una proposta industriale di investimento di 1,1 miliardi", ha chiarito Marchionne. Alla domanda se il piano sia stato ridimensionato, il numero uno del Lingotto ha confermato: "Lo abbiamo fatto alla luce dei cambiamenti del mercato russo - ha spiegato - abbiamo la possibilità di entrare con un investimento più basso perché le aspettative sono più basse. Mi sembra positivo partire con la produzione di 120.000 vetture iniziali con la possibilità di allargarci".
BENISSIMO, SAPPIA MARCHIONNE CHE VOGLIAMO UN ITALIA COSTRUITA SULLO SVILUPPO ETICO E SOSTENIBILE E NON SU UNA SPECIE DI RICATTO !!!
SI STIA PURE NEGLI STATI UNITI QUI POSSIAMO PORTARE LA PRODUZIONE CINESE.

LO SAPPIAMO BENE NOI MERIDIONALI LE FALSE PROMESSE SU TERMINI IMERESE DOPO AVER INTASCATO PER ANNI SOLDI DALLA REGIONE.

RESTITUISCA IL MAL TOLTO ALLA REGIONE SICILIA

Nichi Vendola - videolettera a Giuliano Pisapia

venerdì 3 giugno 2011

ELENCO AGGIORNATO MOVIMENTI ED ASSOCIAZIONI CHE PARTECIPANO AL 1 CONGRESSO MOVIMENTI FEDERALISTI AUTONOMISTI INDIPENDENTISTI

MOVIMENTI POLITICI:

COMITATO DUE SICILIA, CSNNS CENTRO STUDI NATURALISTICI NAZIONE SICLIANA, CAS COMITATO ATTUAZIONE STATUTO SICILIANO, IDENTITA' MEDITERRANEA, L'ALTRA SICILIA, MIO SUD, MIS, MOVIMENTO DEL SUD, NETWORK ASSOCIATIVO, NOI MERIDIONALI, NUOVA POLITICA,PARTITO DEL SUD, PERTITO PER IL SUD, PARTITO NAZIONALE AUTONOMISTA, PROGETTO SICILIA, RINASCITA POPOLARE, SICILIA COSTRUTTORI DI PACE, TERRA E LIBERAZIONE,GRANDE SUD.

ASSOCIAZIONI:

CODIFAS, FIALS, FRONTE VERDE TERMINI IMERESE, MOVIEMNTO CONSUMATORI DEL SUD, INSIEME PER L'ECONOMIA, VALORE IMPRESE, CONFIMPRESE

MOVIMENTI POLITICI OSPITI:

PRESIDENTE GOVERNO VENETO(LA SERENISSIMA)

TOSCANA GRANDUCATO

OSPITI:

PRESIDENTE REGIONE SICILIA

ON.RAFFFAELE LOMBARDO

SINGOLI ESPERTI E TANTI OSPITI POLITICI

BY REMO

Centro Destra Social - http://centrodestrasocial.blogspot.it/

Ultima Ora