Remo Pulcini Blogger IL GIORNALE DELLA POLITICA : Bossi minaccia giornalisti: bisognerebbe dargli quattro legnate (BOSSI ALLA FINE CEDERA' ANCHE SULLE PENSIONI PERCHE' E' AMANTE DELLA PALUDE ROMANA)

Cerca nel blog

Caricamento in corso...

Cerca nel Motore Semantico

lunedì 22 agosto 2011

Bossi minaccia giornalisti: bisognerebbe dargli quattro legnate (BOSSI ALLA FINE CEDERA' ANCHE SULLE PENSIONI PERCHE' E' AMANTE DELLA PALUDE ROMANA)

Alzano Lombardo (Bg), 21 ago. (TMNews) - Umberto Bossi contesta le ricostruzioni dei quotidiani sull'ultimo suo giorno di vacanza a Calalzo di Cadore e minaccia i giornalisti, a cui "bisognerebbe dare quattro legnate", perché "delinquenti" e "bugiardi"; riserva insulti al Corriere della Sera ("gran cornuto") e di Repubblica dice che "inventa balle".

Ai giornalisti - ha detto il ministro per le Riforme, parlando ieri sera in un comizio ad Alzano Lombardo, in un passaggio particolarmente applaudito - bisognerebbe dare quattro legnate. Hanno inventato che (a Calalzo di Cadore ndr) c'è stata una manifestazione dei centri sociali. Non c'è stato niente. E' passata una macchina che ha fischiato col fischietto", ha detto Bossi. "Oggi - ha proseguito visibilmente arrabbiato - su tutti i giornali hanno raccontato un sacco di cose inventate, che siamo dovuti andare via. Non è vero niente".

Ma Bossi, che in effetti aveva lasciato l'hotel Ferrovia di Calalzo di Cadore nella notte, dopo una giornata trascorsa senza rilasciare dichiarazioni, ha spiegato così la sua decisione: "Io sono andato via, ho detto a Tremonti: non conviene star qui assieme ai giornalisti che rompono le palle ogni secondo. Se dobbiamo far le ferie, facciamone un po', che dopo non abbiamo più spazio".

Sostenendo di nuovo di aver salvato le pensioni, il ministro Bossi nello stesso comizio ha insultato anche il leader dell'Udc Pierferdinando Casini: "Noi le pensioni le abbiamo salvate, le ha salvate la Lega, nonostante quel che dice quello stronzo di Casini, che ho sentito stasera in tv - ha aggiunto Bossi - Casini ha detto che Berlusconi doveva intervenire sulle pensioni".

Bossi ieri mi ha insultato per l'ennesima volta. Non gli rispondo, anzi, lo ringrazio perché così è ancora più chiara la differenza tra noi". Lo scrive Pier Ferdinando Casini sul suo profilo Twitter.

(FONTE TMNEWS)