lunedì 17 giugno 2013

COMUNALI DI MESSINA VI SPIEGO PERCHE' CALABRO' E' DOVUTO ANDARE AL BALLOTTAGGIO DI REMO PULCINI

Cari amici mentre nelle elezioni di Catania o altre città la vittoria ha comportato la perdita del PDL e quindi la gestione del governo comunale in altre situazioni come Messina non e' stato possibile. Enzo Bianco a Catania potra' governare con un ampia maggioranza mentre a Messina e' nato un serio problema.

Un problema che neppure gli esperti, se mai a Messina ne abbiamo si sono posti.

L'incognita Accorinti che di fatto essendo il secondo partito ha rotto gli equilibri.

In questo caso arrivare al Ballottaggio se da un lato fara' spendere energie e soldi di fatto consentirà di far scattare il premio di maggioranza che altrimenti nella vincita a primo turno non avrebbe avuto.

Insomma una parziale sfortuna quella di non aver vinto a primo turno perche' con il sostegno di Germanà e Garofalo che hanno dichiarato in parecchie interviste di sostenere la Politica e non l'Antipolitica consetira' di avre al Comune di Messina un ampia maggioranza relegando Accorinti ad uno sporadico episodio.

La Repubblica di Palermo:

"Anche a Messina in nome della "lotta all'antipolitica" il Pdl è pronto a ufficializzare il sostegno al candidato del centrosinistra Felice Calabrò, che per un soffio non ha vinto al primo turno. Al ballottaggio sfiderà Renato Accorinti, leader dei No-Ponte. "La mia opinione personale è che tra politica e antipolitica dobbiamo scegliere la prima, e quindi Calabrò che ha un profilo certamente più elevato rispetto a chi va in bici a cavalcare un voto di protesta effimero", dice Nino Germanà, deputato regionale del Pdl."

Centro Destra Social - http://centrodestrasocial.blogspot.it/

Ultima Ora