giovedì 11 luglio 2013

ESCLUSIVO : La testimonianza di Alma Shalabaeva (VIETATA LA RIPRODUZIONE SENZA CONSENSO MIO)

Alma Shalabaeva nel dettaglio ha detto alla corte come erano il suo arresto e la deportazione in Italia.

 
29 maggio 2013 - Primo giorno:
  1. E 'successo tutto di notte - 28-29 maggio 2013. A mezzanotte. La casa dove abbiamo alloggiato in era chiuso tende a finestra vi erano finestre dal pavimento al soffitto. La casa in quel momento ero io, mia figlia di sei anni di Alois, mia sorella maggiore Venus Bolat con il marito e il loro bambino di nove anni più giovane figlia di Adia. Una guest house separata sono altri due - Vladimir e Tatiana, che ci hanno aiutato in casa.
  2. Ho dormito nella camera da letto dei bambini con la figlia. Mia sorella, suo marito e la loro figlia ha dormito in una camera vicina.
  3. A mezzanotte, sono stato svegliato da un forte rumore. Alcune persone stavano bussando alla finestra e ha rotto le persiane esterne in metallo, che abbiamo chiuso le finestre di notte. Sono anche a bussare alla porta. Penso che salivano nel cortile attraverso la recinzione che circonda la casa.
  4. Corsi fuori nel corridoio e corse verso la porta principale. A questo punto della camera da letto, svegliati dal rumore e corse Bulat e Venere. Erano molto spaventati. A questo punto sembrava che la casa crollata tornado o un terremoto.
  5. Ho aperto la porta e ho cercato di chiedere gli inglesi, chi sono. Ma ero appena messo da parte. Una folla di 30-35 persone hanno fatto irruzione nella casa. Altre 20 persone sono rimaste in strada. Tutto sommato, l'attacco ha coinvolto circa 50 persone. Non sono stato in grado di contare con precisione, si muovevano per tutto il tempo, e sono fuggiti in stanze diverse. E 'stata tutta una banda armata.
  6. Sembravano tutti davvero spaventoso. Alcuni orecchie erano orecchini. Erano vestiti di nero, come pensavo, i vestiti vecchi. Su alcuni pantaloni sono stati indossati con fori. Alcuni sul grande catena d'oro al collo. La metà delle persone - con la barba. Un colore era un tale taglio di capelli punk - capelli è stata sollevata con un gel come punte. Segni esteriori o medaglioni di polizia o militari non avevano. Ma tutti avevano pistole.
  7. Tra gli attaccanti era una donna di circa 30 anni. Era vestito in abiti denim. Lei mi ha accompagnato durante tutti i movimenti intorno alla casa. Non lasciare un solo passo. Infatti, dovrebbe. Essi conoscevano tutti bene e sono costantemente parlando tra loro in italiano.
  8. Ci hanno portato in sala. Qui siamo stati circondati da un gruppo di 20 persone che non facciamo niente. Non siamo stati in grado di muoversi, anche se nella stanza accanto eravamo dormire i bambini. Nei primi minuti ho Bolat e Venere è terribilmente spaventati e confusi con la paura.
  9. La casa era un terribile boato. La gente correva in giro per la casa, tutto era trasformato, era un rantolo selvaggio e rumore. C'era l'impressione che sono alla ricerca di qualcosa o di qualcuno. Ma lei non riusciva a capire. Fu solo più tardi mi sono reso conto - che stavano cercando mio marito Mukhtar Ablyazov. E in quel momento, sono venuto solo a una brusca frenata. E io ero all'epoca una sensazione - che siamo venuti a uccidere. Un pensiero è stato al momento: ora siamo tutti solo essere uccisi senza processo, e su questo non si sa ancora. Scoppiano. Non ci hanno mostrato alcun documento. Né il mandato di arresto o perquisizione. Abbiamo avuto nessun avvocato, nessun testimone, nessun traduttori. Eravamo nel caos più totale. Io non capivo che cosa stanno facendo.
  10. Poi il capo di questo gruppo prese una licenza. Era avvolto nel cellophane. Lui agitò davanti a me, e poi mettere rapidamente in tasca. Gli ho chiesto in inglese, quindi mi ha dato questa carta, a considerarlo e scrivere il nome e cognome. Ma ha detto che a breve - no. Lui è un po 'intesa in inglese, dicendo, prevenendo le parole inglesi e italiani. Ma quando ho provato a chiedergli: "Che cosa è successo? Perché sei qui? "- Lui non mi rispose affatto. Ho visto che aveva in mano una pila di stampe e alcune foto scattate dal computer alla stampante. Aveva un distintivo sul bavero della giacca, ma era impossibile distinguere, come era la parte superiore della giacca.
  11. Poi appena rientrato in sé, ho cominciato a chiedere loro in inglese, "Chi sei tu? La polizia? Siete della polizia? »(« Chi sei? Polizia? Sei polizia? »). Ma non ha potuto ottenere una risposta. Ad un certo punto ho cominciato a sospettare che non è solo la polizia, ma una specie di banda, che è coperta dalla polizia. Troppo strano avere agito per la polizia, troppo ruvida.
  12. Sono molto preoccupato per i bambini. Siamo stati nella stessa stanza. E non aveva la minima idea di quello che sta succedendo in casa. E che cosa succede ai bambini. Siamo solo paura che essi saranno violentare bambini. E in quel momento, Venere in alcuni gesti e parole ha spiegato che non i bambini e lei doveva essere lì. Ha avviato, ma dopo la sua qualcuno era andato. Un piccolo gruppo di persone che è andato dopo di lei. Bulat da questo momento anche aumentata dalla stanza.
  13. Il telefono è nelle camere da letto, e non ci hanno permesso. In una grande telefono in camera non era. Quando abbiamo chiesto al telefono, hanno categoricamente detto - no. Il più non abbiamo chiesto, solo paura.
  14. Hanno guardato ogni nostra azione. Ho appena guardato, hanno notato immediatamente e poi ha cominciato a rovistare tra il pozzo di ventilazione.
  15. L'anziano in questo gruppo non ha voluto ascoltarci. Si è mosso intorno alla casa. Il personale della cucina è stata che hanno portato dalla pensione. Lì, è stato interrogato. Due persone - un marito e moglie. Tatiana e Vladimir. Nativi di Ucraina. Per molti anni, vive in Italia. Essi hanno un permesso di soggiorno in Italia. Noi non li conosciamo molto bene. Ma come brave persone. Abbiamo avuto un buon rapporto. Hanno appena guardato la casa.
  16. Capo del gruppo ci ha chiesto quante persone sono nella casa. Ho detto, "Tre adulti e due bambini." E poi ha aggiunto: "Ci sono due adulti nella guest house." Questo è quello che ho detto in inglese. Ha capito che. Ma la folla che si era formata intorno a me non mi ha creduto. Hanno brutalmente e violentemente mi guardavano. Era chiaro che stavano cercando qualcuno ma non riesce a trovare. Era molto rumoroso. Ho deciso di scoprire cosa sta accadendo con i bambini. Da che parte della casa dove dormivano, venne un rumore. Mi alzai dalla sedia e disse in inglese "bambini" e fece cenno che volevo andare a controllare. Ma uno degli uomini - con orecchini, con i capelli ricci - grosso modo mi ha spinto, quasi caddi giù, e mi afferrò per le spalle, seduto su una sedia con la forza. Era così arrabbiato che ho appena pietrificato dalla paura.
  17. Ma poi mi sono finalmente svegliato e ha cominciato a chiedere: "Chi sei tu? Non siamo in alcun modo la colpa! Questo è un errore. Abbiamo bisogno di un avvocato. " Nessuno stava a me di rispondere alle mie domande. Nessuno mi ascolta. Hanno parlato in italiano, e io non capisco.
  18. Ho anche pensato che non c'era rivendicare i loro diritti, perché erano molto arrabbiati. Ho chiesto, naturalmente, un avvocato, ma nessuno ha risposto. Non riuscivo a capire - sono teppisti o realmente vestiti di polizia civile. Si sono comportati esattamente come la polizia non ha fatto, ed i banditi. Ho avuto uno stress terribile.
  19. A un certo punto ho sentito il suono di colpi e gemiti. Questi colpi clamorosi. Venus occhi si spalancarono in quel momento di orrore. Mi alzai di scatto e cominciò a gridare: ". Ciò è illegale, si stanno violando i diritti umani" Si precipitò in camera da letto. Ma qualcuno mi ha bloccato la strada, spinto, e poi indicò la sedia, così mi sedetti. Ho pensato che tutti erano venuti per ucciderci. Hanno assunto nemici di mio marito, e ora ci ucciderà tutti.
  20. Poi il gruppo principale, che parlava inglese, mi chiese: "Chi sei? '. A questo punto ero terrorizzata. Ho pensato che se io chiamo il mio nome, hanno appena potrebbe uccidermi con la figlia. Ha lo stesso cognome Ablyazova, mio ​​marito Mukhtar. E io ho detto: "Io sono un russo» («Io sono russo»). A questo punto l'italiano con una grossa catena d'oro, simile a mifiozi del film, ha iniziato a urlarmi in italiano. Mi sembrava che vuole colpire me. Era molto alto, abbronzato, fisico atletico. Quando ha gridato, la sua mano ha cominciato a contrarsi verso la pistola. Ho pensato che se avessi fatto qualcosa di sbagliato, allora sarà l'ultimo errore della mia vita. Penso che mi batterà e uccidermi. Ha continuato a urlare contro di me in italiano, non ho capito cosa fosse. L'unica cosa che potrebbe fare fuori nel flusso della battaglia - "cagna russa" («Russo cagna!»). Sono rimasto scioccato, messo in pausa e chiuse gli occhi.
  21. Poi ci hanno detto di portare il passaporto. I nostri passaporti. Documenti kazake - il mio passaporto e la mia figlia - erano nella stessa borsa. E c'era il mio passaporto rilasciato dalla Repubblica Centrafricana (CAR). Ho deciso di saltare i documenti kazake semplicemente perché avevo paura che, quando li vide, si sarebbero me e mia figlia uccidere. Ho deciso di mostrare un passaporto rilasciato dalla Repubblica Centrafricana. Essi stessi, questi documenti non si trovano, come un dato di fatto che non fanno una ricerca. Erano ovviamente alla ricerca di qualcuno, e le armi.
  22. Macchina era un passaporto diplomatico, e ho pensato che con la presentazione di esso, non riesco a smettere l'illegalità. Questo passaporto è stato dato a me nel mese di aprile 2010. In Europa, sono stato sul suo passaporto kazako, c'erano tutti i segni e Visa. Ma dal momento che sapevo che i nemici di mio marito ci guardano, e avevo paura che i miei movimenti saranno in grado di monitorare la posizione di mio marito, ci siamo trasferiti in Europa, soprattutto in treno e in auto.
  23. Passaporto strappato dalle mie mani e ha cominciato a svelare che, impastare e torsione in direzioni opposte a passare l'un l'altro, gridando qualcosa in italiano. Essi, ovviamente, non si aspettava di vedere un tale documento, e furono in qualche modo eccitato. Non ho capito niente. Ho chiesto: «inglese, per favore», - ma non stavo ascoltando. Lo hanno preso in cucina. Poi hanno portato. Per venti minuti non avevo mai visto prima. Di dire qualcosa in italiano. Poi l'anziano ha chiesto: "Qual è la tua nazione? '. Lo dico in risposta: "Centrale Africana». Egli dice: "Non sembri." Poi di nuovo ho detto: "Io sono russo." Avevo paura che ho identificato e ucciso. Ha deciso di non ammettere che io sono da Kazakistan, ho kazako.
  24. Mia sorella è venuto e ha dato loro il suo passaporto kazako sulla sua famiglia con una scheda separata di un residente di Lettonia per ogni membro della famiglia. Non appena hanno visto i passaporti kazake della mia famiglia, ho notato che erano ispirati e cominciai intensamente per chiamare da qualche parte e qualcosa da riferire.
  25. Poi uno di loro ha cominciato a mostrare un qualche tipo di carta con il testo in italiano. Stampa su una stampante. Su queste stampe e fotografie sono di scarsa qualità. Alcune stampe sono in corso tra le mani, ma non riuscivo a capire cosa questi documenti. Ma poi hanno cominciato a mostrare le foto stampate su carta. Molto scarsa qualità. Come se la vecchia stampante. C'è stato un sacco di foto. Poi l'uomo, che sembrava proprio come un gangster, lesse il nome su un pezzo di carta e mi ha chiesto: "Tu Zharimbetov» («È Zharimbetov»?). Io dico "No". Poi chiede: "Sei Veronica? Veronica Efimova? »(« È Veronika? Veronika Yefimova? »). Io dico "No". Poi mi ha chiamato un paio di nomi sconosciuti. Non mi ricordo. Poi chiese: "Muratbek Ketebaev?" Poi ha mostrato una fotografia di un uomo - nero. Chiesto. Non se lo sono. E 'stata una stupida azione. Lo scopo di esso era - solo per prendermi in giro. Hanno cominciato a chiedermi se lo conoscessi. E poi ha mostrato una foto di mio marito Mukhtar. Chiede: "Chi è questo? '. Non sto a identificato, ha detto no. Ho solo paura che se io dico che questo è mio marito, lui mi ha dato una pausa sul posto, così spaventato e guardò con rabbia in questo momento questo uomo, interrogato da me. Ho detto di no. Non so che altro fare.
  26. Quando ho cercato di far valere i propri diritti, un uomo con una catena d'oro aprì gli occhi e fece una faccia così male, e punti a se stesso e mi dice in italiano, "I -. La mafia" E cominciò a fare un gesto come se tira una sedia da sotto di me. A quanto pare voleva spaventarmi. E 'stato molto convincente e spaventoso. A occhi alti non hanno nemmeno sollevato. Non ho capito perché lo stava facendo, se è vero o la mafia, mi spaventa. A questo punto, ho pensato che fossero veri gangster che ha appena preso con la polizia per coprire e venire a ucciderci. Si tratta di un anello stretto noi circondato, e non abbiamo potuto fare niente. A questo punto, un'altra folla ha continuato a correre intorno alla casa e guardare tutti gli angoli.
  27. Ad un certo punto nella stanza portato Bolat. Aveva un occhio rosso gonfio, labbro diviso e una ferita sul dorso del naso. Il suo volto era bagnato. Il suo naso sanguinava. Ha detto di essere stato picchiato. Mi precipitai da lui, ma poi ho subito afferrato due persone e ha chiarito che capiranno se stessi. Venus ha cominciato a lamentarsi, ma il suo grosso tirato giù. Stava piangendo in silenzio. Ma nessuno ha risposto. Ho cominciato a risentirsi per la lingua inglese, in modo che non si può battere un uomo, ma mi è stato bruscamente tagliato corto, e ha ordinato di stare zitto, all'incirca seduto al suo posto. Non ho potuto fare niente e mi sentivo completamente impotente. Hanno fatto finta di non capire ciò che diciamo loro.
  28. Bolat seduto al tavolo. Fece per dire qualcosa. Non riusciva a capire e ha cominciato a chiedere l'interprete. Ma è stato inutile. Poi ha chiesto di parlare in russo - "Rousseau pliz." In risposta, il suo solo un uomo con la barba in giacca marrone ha colpito. Ho visto lo ha colpito. E 'stato un successo con un avvertimento - "tacere e lasciare che non."
  29. Il protocollo che ha cominciato ad essere solo due ore dopo l'inizio del raid. Si chiede loro di portare un computer per scrivere un record della ricerca. Mentre io credo che non hanno fatto una vera e propria ricerca, come si fa di solito la polizia. Mi alzai in piedi e li ha portati al nostro portatile. Uno sedetti a digitare. Un testo a metà pagina, hanno scritto, probabilmente due ore. Ho avuto la sensazione che essi non sono disposti a scrivere un tale documento e semplicemente non erano abbastanza per questo capace. Tre persone erano presente protocollo. Qualcosa è scritto in italiano. Il computer che li ho portati, Makpro era comune per la famiglia. Di solito i bambini stavano giocando. Qualche tempo a che fare con esso. Non c'era italiana, hanno creato in qualche modo. Qualcosa è scritto su mezza pagina. Poi c'è stato un problema, in quanto viene stampato. Hanno cercato il testo è stampato su nostra stampante. Se hanno scritto il documento a mano, tutto sarebbe stato più veloce.
  30. Non hanno cercato di cercare qualcosa sul computer, i file di scansione. L'altro computer, che aveva apertamente le immagini che si trovano nella mia camera da letto. Non lo hanno mostrato alcun interesse. Ma essi hanno mostrato un interesse per la mia macchina fotografica. Lo prese e cominciò a vedere il filmato su di esso. Trovato una foto di Mukhtar scorso anno. La mia foto con Mukhtar. Lui e sua figlia. Hanno identificato come confronto con la fotografia che era nelle loro stampe. Dopo aver visto questa immagine, hanno deciso di rimuovere la scheda di memoria dalla fotocamera. Hanno mostrato una stampa con una foto di mio marito e ha chiesto - è nelle immagini della telecamera? Ho detto che non l'avrei fatto. Più tardi, il loro capo mi ha detto che ho avuto è stata trovata alcuna arma e prendere solo la scheda. Perché hanno fatto questo, essi non vengono spiegate. Mi sembrava che voleva controllare due volte con qualcuno, quella persona nella foto con me e con un bambino - questa è la persona che vogliono.
  31. Tutto il tempo che queste persone sono costantemente chiamando qualcuno e con qualcuno di qualcosa consultato. Ad un certo punto, ho notato che ho fotografato su un telefono cellulare.
  32. Finirono il protocollo è redatto in italiano. Capo del gruppo ha cominciato a catturare me per raccontare il contenuto in lingua inglese. E poi ha detto che essi sono rimossi la scheda di memoria dalla fotocamera. Mi ha dato una penna e mi disse di firmarlo. In realtà, egli mi ha costretto a farlo. Li ho visti battere Bolat. Non avevo via d'uscita. A questo punto, ho avuto un pensiero - per sopravvivere.
  33. L'intero gruppo è davvero furioso. A quanto pare, non hanno potuto trovare qualcuno o qualcosa che volevano. Hanno detto che stavamo andando alla stazione di polizia, dove dobbiamo firmare e poi, apparentemente, saremo in grado di tornare a casa. Ma era una bufala.
  34. Hanno afferrato passaporto kazako e il mio Bolat Africa centrale, e hanno avuto un altro permesso di soggiorno carta in Lettonia Bolat. Volevano portare via tutti gli adulti della casa. Ma in casa dormivano i bambini. Così hanno deciso di lasciare Venere. Aiutanti per il tempo rimasto nella sua casa.
  35. Poi mi hanno detto, "Vestiti, vieni con noi." Una donna del gruppo è andato con me in camera da letto. Lei mi ha seguito ovunque. Quando siamo stati portati fuori di casa, ho voluto prendere il telefono, ma lei guardava ogni mio movimento, e ho solo paura che lui vorrà. Bolat ha chiesto di prendere il telefono - indicò il tavolo, dove c'erano i telefoni. Ma lui non era consentito. Forza spinto fuori di casa. Passaporti, hanno preso con loro. Una carta Bolat lettone e permesso di soggiorno sono rimasti in casa.
  36. Quando eravamo con Bolat portato da casa, non abbiamo nulla con sé: senza soldi, senza telefono, senza documenti. Non abbiamo avuto alcun avvocato o di un interprete.
  37. Andando al di là della recinzione, abbiamo visto 15 auto. Tutti loro erano segni civetta della polizia. In un primo momento abbiamo voluto mettere in una macchina diversa, ma ero assolutamente bisogno che abbiamo messo insieme. Ho solo paura che possa battere di nuovo. Circondato da questo scorta siamo stati portati in una destinazione sconosciuta. Completamente capiamo dove e perché siamo. Di volta in volta hanno incluso lampeggiatori. Come se a giocare. Abbiamo guidato per circa un'ora.
  38. Ci hanno portato alla costruzione di polizia nel centro di Roma. L'alto edificio. L'auto ha guidato attraverso i cancelli. Il fatto che fosse la polizia, ci siamo resi conto solo quando siamo andati al piano di sopra. In una delle stanze ci hanno messo. C'erano armadi e tavolo. E 'stato come una sala d'attesa. In questa stanza, siamo stati tenuti per 40 minuti.
  39. Poi siamo stati portati in un'altra stanza, dove abbiamo ancora dovuto aspettare. Nella polizia costruire tutto questo tempo ho visto un gruppo di persone dalla morsa che camminava lungo il corridoio. Poi mi e Bolat portato in una stanza, dove è stato capo del gruppo di cattura e diversi membri del suo gruppo. Mi è stato detto che dobbiamo firmare un documento. Ho chiesto che tipo di documento. Ha cominciato a dire qualcosa sulla scheda di memoria dalla fotocamera, che sono stati sequestrati durante la cattura della casa. Come ho capito il suo cattivo inglese, dobbiamo firmare un documento a riguardo, e andiamo, e non firmare, allora ci sarebbe stato arrestato. Ha anche aggiunto che siamo stati fortunati a fare le impronte digitali e fotografato. E 'stato tutto solo con le sue parole. In realtà, non sapevamo che ci firmarlo.
  40. Nel frattempo, intorno al tavolo del capo raccolte tutte le stesse persone che hanno partecipato l'attacco alla casa. Totale di questo ufficio angusto era 6-7. Due o tre di loro tutto il tempo con qualcuno chiamato, come in l'attacco alla casa. Continuando con qualcuno per coordinare le loro attività. Prima di firmare un documento, ho chiesto: "Avete una lingua." Interprete non è stato. Ero già esausto e ha deciso di firmare per noi presto rilasciato. Temevo che avremmo mandato in prigione, come aveva minacciato. Alla fine, ho firmato il documento e dissi Bolat, che dovrebbe anche firmare.
  41. Bolat non vuole firmare. Egli ha menzionato la parola "avvocato". Dopo di che, tutto l'ufficio ha cominciato fischiare e gridare con rabbia verso di lui e me. Era molto sgradevole. Hanno gridato in faccia, close-portando il suo viso vicino al mio viso. Mi sento anche loro di respirare. E 'stato molto spaventoso. Sotto questa pressione, Bolat doveva ancora firmare. Tuttavia, egli è stato in grado di scrivere una frase in russo questo effetto: «Non so cosa stavo firmando." Le persone che circondano prestato attenzione a questo record e chiederlo a lui. Ma lui alzò le mani. Siamo Bolat eravamo in uno stato di stress estremo. Ho sempre versato lacrime.
  42. Poi siamo stati portati su un disco per il servizio di migrazione. Lo ha detto il capo della polizia - lo stesso uomo con un distintivo che mi ha interrogato a casa e lasciare che mi ha fatto leggere il suo ID. Egli è stato con noi tutto il tempo per questa notte. In un completo nero e camicia bianca. Hai l'impressione che quest'uomo non era un membro regolare della squadra che ha attaccato la nostra casa, ed è stato solo li presi. Aveva un po 'di più istruiti di altri. Ma la sensazione era che erano ancora familiare.
  43. E 'stato dopo le sei del mattino. Ci hanno detto che cosa fare impronte digitali e fotografie, e dopo faremo rimuovere le impronte digitali e scattare foto, poi tornare a casa. Ci hanno ingannato.
  44. Siamo stati fortunati di nuovo da qualche parte. Vicino guidato un'altra auto. Abbiamo guidato circa 40 minuti. Sulla tangenziale, da qualche parte nel lato sud-est di Roma. Ho avuto la sensazione che stiamo per uccidere. Da qualche parte che vi porterà fuori città e solo sparare.
  45. Abbiamo guidato verso la periferia. Hanno portato in un giallo edificio di tre piani. Poi l'auto ha guidato in cortile attraverso il cancello. Siamo passati attraverso le porte. Al piano terra c'era un negozio, dietro il vetro, tre poliziotti stavano dormendo.
  46. E 'stato un po' più tardi sette del mattino. Ci hanno portato e ci hanno detto di sedersi e aspettare all'ingresso. Abbiamo aspettato per un'ora e mezza. Abbiamo spiegato ciò che stavamo aspettando per loro di iniziare a lavorare. Verso le 09:00 una di noi tre percorse il corridoio accompagnato, è andato a una porta, lui era lì per circa 10 minuti. Poi uscì. È venuto fino a noi. Egli disse: "Aspetta." Poi, dopo un po ', è andato lì. È venuto fuori di nuovo. E chiamò uno di noi. Prima ha deciso di andare Bolat. Non sapeva dove conduce. Sono stato scortato in mano la cartella in cui si trovavano alcuni documenti.
  47. Quando Bolat portato indietro, mi ha detto che non hanno attrezzature speciali ed è stato fotografato le impronte digitali e di esso. Stava rasctroen e si lamentava - Non siamo criminali. Mi è stato detto di andare lì. In una stanza con le stampanti e attrezzature varie che ho portato in tavola. Al tavolo sedevano due uomini. Uno di quelli che si sedette e rimase in piedi, si avvicinò a me, prese la mano e la forza ha cominciato a prendere le impronte digitali - primo dito uno, poi l'intera mano. Poi mi ha spinto e ha detto di essere contro il muro in italiano. Per dieci minuti mi trovavo lì, fino a quando egli aprì qualcosa. Poi mi ha trasformato in una specie di cabina, la spinse sul sedile e ha un'occhiata allo schermo. Ho fotografato.
  48. Sapevo che non aveva senso a risentirsi. Non hanno capito in inglese. Il capo della polizia non era con noi. Solo le persone del gruppo di risposta. Mi riportarono a Bolat, e abbiamo continuato a sedersi e aspettare. Passò mezz'ora. Ci sono tre dei quali civili. Il nostro accompagnatore ha dato loro una cartella con i passaporti. Stavano discutendo qualcosa per strada. Così ci siamo resi conto che abbiamo superato questo gruppo.
  49. Poi siamo stati portati in scale del secondo piano. Per le vetrate erano telecamere. Sembravano le celle di detenzione. Dopo che la macchina fotografica era il salotto, che sedeva alcuni civili. Penso che fossero rifugiati. Dato che eravamo sempre le tre accompagnatori. Essi non si sono presentano a noi. Uno di loro era un canuto. La seconda era una corporatura robusta, calvo, testa rasata e una vasta jeans. Non ha parlato. Il terzo era un uomo alto, indossa jeans. Forse erano fuori dal gruppo di cattura, ma ho solo dire che è difficile. Io sono a quel punto era già molto stanco. Sotto la supervisione di accompagnamento abbiamo preso il sedile nella hall. Ci erano circa 10:00 per diverse ore.
  50. Nella hall, c'era una parete di vetro con finestre. Era in piedi dietro un vetro tabelle di partizione in cui le persone sedevano in uniforme e in abiti civili. C'è anche gente che cammina che noi Bolat ricordato come partecipanti l'attacco alla casa. Essi sono liberi di andare là dalla porta di servizio e non ci parlavano, risuonarono. Dal momento che abbiamo separato il vetro, era impossibile anche circa capire chi e che cosa stanno parlando.
  51. Poi siamo stati chiamati fino alla finestra e fare domande. Fuori dalla finestra c'erano diverse persone che hanno chiesto diverse domande. In realtà ero un traduttore per Bolat. Domande sono state fatte alcune molto semplici in un inglese molto primitivo.
  52. Hanno studiato la Bolat passaporto e gli ha chiesto dove si trova e dove vive. Bolat detto che è un residente di Lettonia, e che lui ha una carta di soggiorno in Lettonia. Tutti non riuscivano a capire che cosa il "Lettonia". Chiese di nuovo tante volte. Un nostro accompagnatore passaporto Bolat guardato e ha detto tutto sembra bene con il passaporto. Bolat è stato chiesto come è venuto in Italia. Ha detto che è venuto con la sua famiglia ai primi di maggio, ha una carta di residente lettone e una copia del biglietto. Bolat era pronto per andare a portare una carta di residente e biglietti. In un primo momento, gli era stato promesso che avrebbe rilasciato a condizione che egli sarebbe in grado di portare un visto e biglietti la mattina del giorno successivo. Ma poi appena detto di sedersi e aspettare. Bolat ha detto in un inglese stentato: «Sono arresto?». Essi dicono: "no." ? «Sono libero" - Chiede Bolat Dicono: «Sì». Leave ma non danno un dito per mostrare sul sedile e disse in italiano: "Aspetta." Passaporto non voleva dare via ho chiesto in inglese "... Qual è il suo problema "E loro mi risponde:" Conosci i problemi "Non c'è problema, ma non si lascia andare Bolat Non siamo riusciti a capire nulla...
  53. Sono stato convocato alla finestra costantemente e molte domande. Le persone dietro il bancone era la mia auto passaporto. L'ultima volta che lo vidi in casa quando le persone hanno fatto irruzione nella casa, passò di mano in mano, sfogliare le pagine e le strinse il mio passaporto. E ho visto il mio passaporto persone dietro il bancone. Ha già sembrava piuttosto trasandato vecchio. Quando ho dato il mio passaporto per le persone che hanno invaso la casa, è stato un documento nuovo di zecca. Ora sembrava un molto vecchio e malconcio.
  54. Tutte le domande per me riguardo il mio passaporto. Hanno pensato che fosse un documento falso. Ho detto loro che questo non è un falso, e un documento valido. Ma ho sempre sentito che volevano trovare qualcosa in questo documento. Pertanto, si strinse. Le domande erano le stesse. Di volta in volta. In cattivo inglese. "Chi sei?", "Cosa stai facendo in Italia?", "Perché avere un passaporto falso?", "Hai un passaporto falso?", "Quando hai guidato in Italia?" I loro problemi principali erano.
  55. Dopo il pranzo in ufficio, che era dietro una vetrata, è saltata. Aveva corti capelli biondi. Era italiano, tra i 35 ei 45 anni, sopra di me, circa 170 centimetri, corporatura media. Credo che lei non era una bionda naturale, ma tinge i capelli. Aveva gli occhiali. Ha iniziato subito ad urlarmi. In quel momento, lei non ha neanche si presentò. Ha appena pianto, accusandomi che il mio passaporto falso. Parlava un inglese stentato, ma ho capito. Lei si è comportato molto incoerente. Urlò a me, poi improvvisamente ha cominciato a sorridere e promise che avrebbe presto rilasciato, lo farà se stessa, e che tutto andrà bene. Non riuscivo a capire quello che il suo scopo era e perché avete bisogno di questo spettacolo. Ero già abbastanza emotivamente svuotato, e le sue urla mi fa scoppiare di lacrime. E 'stato molto difficile da trattenere.
  56. Ho parlato con tutte queste persone che mi hanno interrogato, "Chiama il CAR ambasciata. Essi sanno che il mio vero passaporto. Essi vi darà conferma. Chiamare l'ambasciata. " Non sapevo che erano chiamati al ambasciata o non. Io non la penso così, perché altrimenti avrebbero avuto la conferma che il mio vero passaporto.
  57. A un certo punto, la gente ha deciso di prendere la casa Bolat accompagnamento per i suoi documenti. Ho detto a lui: "Il contatto con l'ambasciata, far loro danno la conferma che il mio vero passaporto." Bolat ma non poteva farlo.
  58. Molte volte ho risposto alle stesse domande. Mi sembrava che queste persone non mi possono sentire, vogliono solo che io confermo che il mio passaporto falso. E 'stata una tortura morale. Chiedono le stesse domande e non ascoltano le risposte.
  59. Le persone che hanno attaccato la nostra casa era sempre lì, camminavano tra i tavoli. Essi sembrano avere turni modificati. Coloro che ci hanno accompagnato per tutto il tempo - tre persone - anche a me. Dopo la pausa pranzo è venuto altre tre persone, e mandò tre dei quali è venuto in mattinata. Ho trovato esattamente uno di loro - ha appena partecipato a un attacco armato contro la casa.
  60. Ad un certo punto ho fatto al banco e piantato vicino ad uno dei tavoli. Ci hanno continuato a interrogarmi. Bolat riportato. Si avvicinò al bancone e mi ha consegnato attraverso il telefono porta aperta con un pezzo di carta. Ho preso il telefono e ho iniziato a chiamare, ma qualcuno ha afferrato il telefono e tornai lo Bolat. Aveva corti capelli scuri e un paio di baffi, trasformando in una barba sottile. Ho appena vietato la chiamata, ma non ha spiegato perché non posso chiamare nessuno. Solo che non è stato permesso di contattare un avvocato o una sorella per scoprire come mio figlio. Dopo di che, ho più volte chiesto di essere in grado di chiamare. Ma mi è stato mai permesso.
  61. In totale ho trascorso in questa migrazione costruzione di circa 15 ore. Il più delle volte ho risposto alle stesse domande. Non mangiare o bere qualcosa dalla sera precedente. Ho un crampo allo stomaco per la fame, mi sentivo male. Da stress, paura, e DC ho terribili mal di testa. E 'stato molto difficile capire il loro inglese. Intorno al 21-30 sto solo esausto. Pensavo di aver visto troppa gente e sarò non così facile da uccidere. Mi sono reso conto che non ho avuto un avvocato. Ho deciso di raccontare chi sono e perché sono in questa situazione. Certo, non voglio dire niente senza un avvocato, ma io non ho avuto la forza di lottare per i propri diritti. Non riuscivo a stare in piedi i nervi. Mi sono seduto con il capo del servizio di migrazione (credo fosse il capo del servizio di migrazione, queste persone non sanno nemmeno io lo chiamo in queste indicazioni), e cominciò a parlare. Ho confessato che io sono dal Kazakistan. Ho detto che ero da Kazakistan, io sono una moglie del leader dell'opposizione kazako. Testa fortemente con entusiasmo e cominciò a tradurre la mia storia a tutte queste persone da un gruppo di cattura, c'erano circa 12 persone. Queste persone hanno circondato il capo e mi e ascoltato la mia storia. Ho detto loro che il mio paese è governato da un dittatore che al potere per più di 20 anni. Ti ho detto come è. Mentre Nazarbayev distrugge i leader dell'opposizione. Gli ho detto come Sarsenbayev ucciso e il suo assistente. Gli raccontai Zhanaozen scioperanti sono stati girati lì. Ha detto che Vladimir Kozlov messo in prigione. Ho detto loro che tutto il materiale è su Internet. Tutti ascoltavano con attenzione come si traduce la testa. Ho anche parlato di come e per che cosa arrestato mio marito. Lei gli disse che egli era tenuto in prigione in una scatola di ferro. Con tutta la ricchezza posseduta da Nazarbayev in Kazakistan. Gli ho detto che mio marito aveva una delle migliori banche del ex Unione Sovietica e Nazarbayev ha presa. E ora controlla l'intero sistema bancario del Kazakhstan. Lei mi ha detto che siamo partiti per Londra. In Inghilterra, mio ​​marito è stato concesso l'asilo politico. Mi ha detto che ho un passaporto kazako. Ho il permesso di vivere in Inghilterra. Ha rilasciato dal mio passaporto kazako. Ho un permesso di soggiorno in Lettonia. Cioè, ho detto tutto. Mio marito ha detto in TV che ruba Presidente, che ha tutte le prove. Che nessun altro ha tali informazioni. Come non prendere i soldi fuori del Kazakistan. Cosa Nazarbayev ha ordinato di uccidere mio marito.
  62. Appena ho riattaccato, ho notato che hanno cominciato a spegnere registratori vocali. Cioè, hanno scritto tutto quello che gli ho detto. Responsabile Migration Service anche voluto scrivere, ma si sedette batteria, e lui non poteva farlo. Ma voleva scrivere quello che stavo dicendo. Al tempo speravo che, dopo aver ascoltato me, lasciami andare. Ya forse dato loro troppe informazioni che non avevano bisogno. Ho parlato solo la verità sulla mia famiglia.
  63. Ma non appena ho finito di parlare, una delle persone intorno a me ha detto che avevo un passaporto falso, ho una pagina del passaporto 36 è ripetuto due volte. Gli ho detto che quando ha dato il passaporto, vi era tutto a posto, tutte le pagine erano in ordine. Mi ha mostrato il passaporto, e vedo che lui è in qualche modo si gonfiava. Proprio probabilmente aumentato di dimensioni della metà. Fanno alcuna pretesa a come il passaporto è pieno, che è scritto in prima pagina. Hanno detto che hanno scritto solo che il passaporto due pagine 36th. Ma guarda che quello che hanno scritto, non ero - non c'era nessun interprete.
  64. A proposito, dove è il mio passaporto kazako, sono in quel momento non ho chiesto. Ma hanno chiesto l'opposizione. Raffinato.
  65. Mi sembrava che il capo del servizio di migrazione simpatizzo, ma ho avuto la sensazione che era sotto una pressione tremenda. Penso che avesse paura di queste persone che hanno preso la nostra casa.
  66. Dopo la mia storia hanno iniziato fuori i cellulari - e quindi sapevo che stavano registrando - e subito iniziai a chiamare qualche parte e correre freneticamente. Poi, a soli 10 minuti dietro di me è venuto il convoglio. C'era una donna e due uomini.
  67. Mi hanno fatto firmare un foglio, un altro documento. Una donna dal convoglio ho appena tradotto che si tratta di una questione di fiducia a mia figlia di mia sorella per una notte. Ho firmato la carta, ma non sapevo cosa mi firmo. Il documento era in italiano. Ho avuto la possibilità di non firmare, ma ero sotto pressione tanto che era impossibile non firmare.
  68. Le accuse non mi hanno mostrato. Hanno solo detto: "Questo è un falso passaporto e due pagine bianche in esso vengono ripetute." Avvocati chiamano quando non erano ammessi. Non è neppure permesso di chiamare casa. Per tutto questo tempo mi è stato isolato da altre persone. Era dietro una vetrata. Si sospetta che io sono la moglie di qualcuno, ma non sapevano come girarla contro di me. Non sapevano che cosa gli oneri di presentarmi.
  69. Da questo stress mi sono trasferito e ha agito d'istinto. Ho pensato solo a come sopravvivere. Durante il giorno, non ho nutrito e non ha permesso di bere. Solo il capo del servizio di migrazione ha avuto pietà e mi ha comprato un muffin con prosciutto. Sotto stress, anche io non riuscivo a mangiare. Ho appena preso un morso una volta e non riuscivo nemmeno a masticare. Mi sono seduto lì pianto e paura. Non so dove questo sta andando. Essi non hanno cambiato il loro atteggiamento verso di me quando ho detto loro tutto su se stessa e suo marito. Ho pensato, che si terrà da qualche parte al di fuori della città e fucilati. Era uno stato terribile di paura e di imprevedibilità. E ho paura che il mio bambino sarà lasciato solo.
  70. Mi hanno messo in macchina, sul sedile posteriore. Sono stato separato da una parete in vetro dal driver e mi sedetti accanto a lui una donna. Nella finestra della macchina, ho notato che ci accompagnano ancora qualche auto. Mi hanno guidato senza passaporto. A questo punto, non ho avuto nessun documento.
  71. Quando sono stato portato, è stata effettuata attraverso un sacco di porte. Sono andato attraverso un metal detector. Per quanto ho capito, sono stato portato in carcere. Il giorno dopo, ho saputo che si chiama carcere Fonte Gallerie e si trova vicino alla città di Fiumicino. Alla fine, mi sono trovato in una stanza. Qualcuno mi ha chiesto il mio nome e il nome e ha chiesto il mio passaporto in inglese. Ma ho deciso di tacere. Ma poi un gruppo di persone ha cominciato a sussurrare qualcosa di catturare quelle persone che hanno lavorato nel carcere. Per tutto questo tempo erano nelle vicinanze. In realtà, essi sono responsabili di qualcuno che mi è stato portato al carcere. Essi costantemente richiamati con qualcuno, qualcosa responsabile.
  72. Quando mi ha portato in prigione ho preso i lacci e un anello di nozze. Più lo prendo non c'è nulla. Questo è tutto quello che era quasi mezzanotte. Era già buio. Sono stato portato nella camera. La cella era situato nello stesso edificio ma nella parte che è stata separata dalla parte grate ufficio.
  73. La cella aveva sei posti letto e tre donne. Uno era dall'Africa, l'altro - dalla Colombia, il terzo parlava in italiano. Abbiamo avuto pochi contatti. Tutti parlavano la loro lingua: italiano, spagnolo, arabo. Al tempo in cui ero in macchina, mi sono reso conto che ero stato ingannato. Mi è stato detto che io firmerò e lasciami andare. Ho avuto paura. Sono per la prima volta in una tale situazione. Non ho mai lavorato, sempre preso cura dei bambini. E poi improvvisamente trasformato criminale. Ci fu una terribile fatica. Mi è stata data una biancheria di una volta e materasso in schiuma.
  74. Ho guardato lì sconosciuto. Era vestito in modo diverso. Ho avuto una giacca rossa, pantaloni beige. Mi sono seduta sul letto e SAT. Ero depresso. Uno dei detenuti è dispiaciuto per me. Questo detenuto ha aiutato a fare il letto, nascosto una coperta in un foglio. La ringraziai. Così ho passato tutta la notte nella camera da Mercoledì a Giovedi. Non ho notato quando dorme.
30 maggio 2013 - Secondo giorno:
  1. La mattina del 30 maggio, il tutto nella fotocamera mossa. Le donne stanno per andare a pranzo. Ma io ho a questo punto non c'era appetito. Volevo chiamare la sorella. Io non ho un telefono, anche se altri detenuti avevano cellulari. Parlavano tranquillamente sui loro telefoni. Ho chiesto al telefono da una delle guardie del corpo femminile. Lei mi ha dato il telefono. Una donna può essere visto dai detenuti dispiaciuto per me e mi ha dato il suo numero di telefono e ha detto che potevo chiamare una volta. Ho chiamato subito mia sorella. Ma nessuno ha preso il telefono.
  2. Ho avuto una terribile angoscia. Ho appena scosso tutto dentro. Non so cosa è successo a Bolat - lasciatelo andare, o come stavo, mandato in prigione. Non sapevo che cosa era fino a Venere e bambini. Hanno trovato avvocati o parenti? Sono terribilmente paura che dopo ho parlato ieri sera tutta per me e mio marito, mi hanno rubato la mia ragazza. Ho avuto qualcosa in mano, ma che è stato con il mio bambino, non lo so. E 'stato come tortura pensare a quello che è successo e perché mia sorella non ha risposto alla chiamata.
  3. Circa alle 10:00 -11:00 am (non so quante, non ho un orologio), mi è stata scattata dalla camera. Hanno portato in una stanza dove c'era un uomo-italiano. Era un dai capelli grigi, magro, 45-50 anni, di media statura. Non conosco il suo nome. Sapeva che la lingua russa. Ha detto che era un avvocato della prigione. Mi ha detto di dirgli quello che è successo. Gli raccontai tutta la mia storia: come la nostra casa è stata attaccata durante la notte, come sono stato arrestato, come sono stato preso alla polizia e al servizio. Ascoltò, ma non ha scritto niente di speciale. Poi cominciò a raccontarmi le regole. Ha detto che potrei essere in prigione solo due giorni. Egli ha detto che la mattina del secondo giorno sarò un processo. Tale giudice può prendere tre soluzioni: o mi rilasciare o trattenere o espellere. Egli ha detto che ho bisogno di chiamare l'Ambasciata del Kazakhstan. Ha detto che oggi egli cercherà di connettersi me con l'Ambasciata del Kazakhstan. Gli ho detto che non ho nulla da dire loro. Non volevo parlare con l'Ambasciata del Kazakhstan. Avevo paura del Kazakistan Ambasciata. Ho detto che volevo parlare con gli avvocati. Dopo di che sono stato preso indietro.
  4. Mi è stata data una carta sulla quale era possibile ottenere il cibo. Mi è stato detto che è possibile chiamare. Ma io non ho un telefono. Sono andato al luogo dove aveva cibo. All'interno di questa parte delle donne costruzione di muoversi liberamente. Sembrava un grosso comune. Ho preso il cibo e lo diede ad una donna. Invece le ho chiesto il telefono per chiamare. Mi ha dato il suo telefono. Chiama questo numero era possibile solo attraverso la carta che mi hai dato. Sulla carta era un codice pin. Quindi, è possibile utilizzare il denaro che era a causa di questa carta. E 'tutto incluso con le razioni. Finalmente sono riuscita a tornare a casa prima che l'assistente Tatiana. Porse il telefono alla sorella, Venere, e mi ha spiegato dove sono. Mi ha detto che gli avvocati sono già al lavoro e presto sarà mio. Dopo di che sono stato preso di nuovo alla telecamera.
  5. Ho a questo punto ci fu un sentimento di impotenza e disperazione. Non sapevo dove il mio passaporto, non capisco perché sono in carcere. Ma io sto solo cercando di indovinare che alcune persone al potere in Italia e hanno eseguito un ordine. Da chi, perché? Non riuscivo a capire. Ma era chiaro che c'era qualcosa di anormale. Ed è stato spaventoso.
  6. Io quasi non ho mangiato quel giorno. Ho bevuto l'acqua. In generale, i tre giorni ho perso qualche chilo. L'appetito non è stato. Lo stress è stato. Ero in uno stato di prostrazione fisica e morale in questo momento.
  7. Un avvocato e un interprete sono venuti da me dopo pranzo. Ho passato abbastanza tempo con loro. Penso che non ho avuto il tempo di dire loro tutto. Ho un'idea confusa di eccitazione. Hanno detto che tutto è normale, che finalmente mi ha trovato, e tutto andrà bene. L'avvocato ha detto che stanno preparando alcuni documenti. L'avvocato mi ha dato il suo numero di telefono. Io ho scritto questo numero due volte, su due pezzi di carta, per ogni evenienza. Dopo di che, mi è stato di nuovo portato in cella, dove ho aspettato il giorno dopo e udienze.
  8. Il giorno mi sembrava molto lungo. A un certo punto, mi è stato di nuovo portato alla nomina di questo italiano che parlava in russo. Quando sono stato portato nella stanza, ha dato subito il telefono. Qualcuno dall'ambasciata del Kazakistan è già stato in contatto. Io non sapevo nemmeno che cosa posso dire a questo uomo dall'ambasciata del Kazakistan. Non ho potuto contare sulla collaborazione dell'ambasciata. Mio marito è stato concesso asilo politico dal Kazakistan, e sarebbe strano per me, per chiedere loro aiuto. Ma questo uomo, parlando in russo, mi ha consegnato il telefono e ha detto che avrei dovuto parlare con loro. Mi ha parlato l'uomo. Ha detto che il suo nome è Armand e che lui console. Io non gli ho detto il suo nome. Ho detto che sono stato accusato che ho un passaporto falso. Mi ha chiesto: "Che cosa è falso?" Ho detto sul passaporto del CAR. Per questo egli ha risposto che secondo la legge del Kazakistan non può avere la doppia cittadinanza e due passaporti. Sapevo che stava per aiutarmi. L'ho ringraziato e riattaccato. Ho detto questo italiano: "Tutto ho finito la chiamata." Ci salutammo, e sono stato portato nella camera.
  9. Mi sforzai di mangiare yogurt per cena e poi appena andato a dormire.
31 mag 2013 - Terzo giorno:
  1. La mattina del 31 maggio, sono stato portato in una stanza dove c'erano altri detenuti di sesso femminile. Lì mi hanno detto di aspettare. Dopo circa una mezz'ora che ho passato in qualche stanza. Lì c'era una donna e un uomo. Era abbigliamento-come forma. Lei era in carica. L'uomo era in abiti civili ordinari. Era seduto sul lato delle donne. Attraverso una porta laterale della sala comprende tre del mio avvocato. Si è scoperto che era il tribunale che ha giudicato il mio lavoro.
  2. I miei avvocati hanno cominciato a fare domande sui motivi della mia detenzione. La donna ha dichiarato che i motivi di detenzione era falso passaporto. L'avvocato ha chiesto di presentare il passaporto. La donna ha risposto dicendo che non aveva il passaporto. Poi l'avvocato cominciò a parlare, come si può capire, se non il passaporto e non c'è modo di capire che è falso o no. La donna ha risposto che il passaporto non è stato. E lasciatemi non possono, perché non lo è. Gli avvocati sono stati oltraggiati. Sono stati assolutamente sicuri che il passaporto era l'amministrazione del luogo dove ero seduto. La donna alzò le spalle per tutto il tempo. Sembra che lei non ha veramente capito cosa stava succedendo. La conversazione era in italiano. Ma c'era un interprete russo, che ho tradotto. Non ho potuto partecipare alla conversazione, traduzione era un po 'tardi. C'era una sorta di impasse. Formalmente, lasciami andare senza passaporto non poteva. Non sono sicuro di aver capito tutti i dettagli di ciò che sta accadendo. Tutta la corte ha preso meno di un'ora. Non ho lasciato andare, ed è stato portato di nuovo alla telecamera. Con gli avvocati non mi lasciava parlare.
  3. Ancora una volta, non ho mangiato nulla. Dopo un po ', la macchina fotografica è diventata una guardia di sicurezza femminile, ha preso tutta la mia roba e disse: "Tu devi andare." Sono andato per esso. Lascio fuori dalla macchina fotografica con i loro averi. Mi condusse nella parte dell'ufficio. Poi, in ufficio di un uomo era 20. Tra di loro ho visto le stesse persone che ero circondato il primo giorno, che hanno fatto irruzione in casa nostra il 29 maggio. C'erano un paio di persone. Ho ricominciato a chiedere un avvocato. Sono stato avvicinato da una donna con i capelli corti biondi. Questa è stata la donna con la quale ci siamo conosciuti quando sono stato portato al servizio di migrazione. E 'stata la donna che stava urlando contro di me nel servizio di migrazione. In quel momento non sapevo il suo nome, ma, naturalmente, la riconobbi subito. Più tardi, lei stessa Laura ha chiamato. Ma come è vero il nome è, non posso dire.
  4. Laura si avvicinò a me sorridendo e disse: "si prega di chiamare tua sorella e dirle che lei ha dato al bambino per le persone che sono venute a casa di sua sorella." Ero terribilmente spaventata. Quali persone? Perché dobbiamo dare loro la mia figlia! Mi è stato richiesto di chiamare un avvocato e rifiutai di tornare a casa. Ha continuato a insistere. Lei disse: "Ora avete la possibilità di incontrare con il vostro bambino, porteremo a voi su una data. Tua figlia non ha visto voi e manca la sua mamma. Se non si chiama, sarai portato in prigione e non vedrete il vostro bambino ". Ma ho detto che non vorrei chiamare mia sorella e vuole un avvocato. Ho tirato fuori un pezzo di carta con il telefono di un avvocato e ha detto: "Dammi il telefono, per favore." Laura tirò questo pezzo di mano e si ruppe il suo digiuno. Stavo solo preso alla sprovvista! A giudicare dalla fiducia del suo comportamento, lei è chiaramente il lavoro di qualcuno è eseguita. Le fu dato il lavoro, e lei doveva realizzarlo. Ha detto che per legge, non posso parlare ora di un avvocato. C'era anche questo italiano che parlava in russo. Mi ha anche invitato a chiamare mia sorella. Laura ha vinto telefono dei suoi uomini nella casa. Queste persone hanno rinunciato Venere. Venere appena singhiozzò nel telefono. Ha detto che queste persone tornano, vogliono prendere il mio bambino, e lei ha preso tutti i telefoni, e lei non può chiamare gli avvocati.
  5. Ho iniziato a urlare al telefono: "Non dare al bambino di loro, non si va da nessuna parte senza avvocati! Solo gli avvocati! "Laura sentito la parola avvocato, ha afferrato il telefono e riattaccato. Ho appena scossi. Mi è stato detto di sedersi e aspettare. Ero seduto in ufficio e in attesa di qualcosa. Call me non era possibile. Le persone sembrano essere in attesa di qualcosa, anche. Qualcuno era seduto in ufficio, qualcuno stava camminando avanti e indietro - dall'ufficio al corridoio e ritorno.
  6. Poi improvvisamente spostato, cominciai a chiamare, e mi è stato detto che dobbiamo andare. Gli ho chiesto dove andare. In questo momento, un italiano che parlava russo. cominciò a dire a me, 'Devi andare. " Io dico: "Devo chiamare il mio avvocato." Poi dice: "E 'impossibile. Per legge si deve andare. "Laura mi diceva che stavo andando a prendere da qualche parte dove posso comunicare con il loro bambino. La gente cominciò a correre intorno a me, 'Go, Go! "Qualcuno lasciato sfuggire che devo andare all'aeroporto. "E 'una situazione di emergenza, si dovrebbe andare!" - Mi ha detto Laura.
  7. L'ho portato fuori e lo metto nel furgone. Ci sono stati più di dieci persone, alcune persone ricordano ancora di me durante un attacco alla nostra casa. Laura si sedette accanto a me. Ho sentito quello che dicono su di Ciampino, e mi resi conto che stavamo andando lì. In minibus anche ottenuto un italiano che parlava in russo. Si sedette dietro di me, e non ho avuto la possibilità di parlare con lui.
  8. Durante il viaggio, Laura ha cominciato a parlare con me. Ha iniziato a fare domande strane per questa situazione: "Perché pensi che il Kazakistan è così male" Francamente ho iniziato a dirle quello che sta succedendo con l'opposizione che Nazarbayev - un uomo terribile, che fa tutti i trucchi sporchi mani di qualcun altro, che voleva uccidere il mio marito. Me che tipo di rapporto di Nazarbayev con il presidente russo ha chiesto. So che era molto buono. Quando ho finito, lei con calma di fronte a me. ottenuto, il mio telefono, che aveva nascosto da qualche parte, e tagliare il registratore. Ha scritto tutto quello che ho detto.
  9. Alla fine, siamo andati all'aeroporto di Ciampino. Siamo stati accompagnati da diverse auto. Sono stato portato in una stanza e ho detto di sedersi. Rimasi lì per circa un'ora, non ho avuto un orologio.
  10. Poi, all'improvviso, mi è stato detto che il mio bambino è stato portato. Ho aperto la porta per il corridoio. Ho visto la mia ragazza, e lei mi ha visto e mi corse incontro. È stato semplicemente orribile! Mi sentivo in trappola! Ora ero incinta e io assolutamente non ho resistito più di ogni altra cosa. In quel momento avrei voluto piangere. Ma io non voglio mostrare le lacrime di sua figlia e lei stessa controllato. Ci siamo abbracciati sua figlia. E 'stato tutto il genere di gonfio, come se un sacco di piangere. Si è trasformata in un bambino lamentarsi e dirmi come mi ha perso mentre dormiva senza di me. Ho cominciato a lodare quello che lei è una ragazza coraggiosa!
  11. Eravamo in un piccolo ufficio. Ci stavano due desktop. Non c'era acqua. Ho dato al bambino un carta e penna per disegnare. Titolare dello studio, un uomo ha avuto pietà e ha portato il bambino a un panino con formaggio, cioccolato e un po 'd'acqua. Non ho avuto alcun appetito. Ho dato tutto Aluashe. E ', tuttavia, inoltre, non ha particolare non mangiare, un po' un panino. Sono anche un po 'fuori il rotolo di morire completamente di fame. Mi sembrava che quando hanno portato il bambino, abbiamo immediatamente deciso di portare da qualche parte. Ma poi è successo qualcosa e noi eravamo in ritardo.
  12. Titolare della sede seduto con noi in un primo momento. Era annoiato e mi ha mostrato sul computer, la mia famiglia, i miei figli. Non stava cercando di chiedermi qualcosa. Ma poi se ne era andato. Abbiamo aspettato. Niente avvocati o interpreti non era in quel momento, non c'era nessun telefono. Mi sono seduto tutto privati ​​dei diritti civili.
  13. La gente andava e veniva. Ho imparato un po 'di, come hanno preso parte a un raid in una casa. Altri erano del tutto a me sconosciuta persone. Tutti loro erano vestiti in abiti civili. C'erano intorno a me tutto il tempo.
  14. L'ufficio è stato oscurato finestra di fronte la sala comune. A un certo punto, mia figlia ha iniziato a vedere le persone che stanno dietro il vetro. Notò l'esterno della finestra del mio nove anni nipote, figlia di mia sorella. Mia figlia ha iniziato a bussare sul vetro. Nipote notato anche mia figlia. Entrambi si aggrappavano alla finestra e cominciò a suonare attraverso il vetro. Gli uomini che ci hanno accompagnato, non si vede e guidato la mia nipotina. Ho chiesto che il mio nipote è stato permesso di entrare nella stanza per mostrare un po 'con Alois. I bambini sono stati autorizzati a giocare insieme. Qualcuno ha chiamato la nipote allo studio. Le ragazze sono state molto felici di vederci. Hanno cominciato a disegnare. I tranquillamente chiesto a mia nipote per andare, tranquillamente prendere il telefono cellulare da parte dei genitori e portarlo a me. Mia nipote è andato, ma la schiena non è più consentito.
  15. Laura tutto questo tempo era vicino. Uscì per effettuare chiamate, costantemente a parlare con qualcuno al telefono e coordinare le loro azioni con qualcuno. Lei mi ha confortato e ha detto che tutto andrà bene e ci hanno permesso di andare a casa. Ha mostrato una foto del solo 9-anno-vecchio figlio.
  16. Dopo un po ', Alois voleva la toilette. Ho chiesto a Laura se si può andare in bagno. Laura ci ha portato in bagno, che si trovava nella sala generale dell'aeroporto. Uno degli uomini è andato dopo di noi. Sulla via del ritorno alla sala comune correva da me a piangere mia sorella. Lei sarà vedere come siamo con Alois ha portato alla toilette. Ci siamo abbracciati. Mia sorella piangeva e continuava a dire: "Che succede?" Ho a stento resistito alla voglia di piangere e di non spaventare la sua piccola figlia. Laura mi ha tirato da mia sorella e ha detto che tutto andrà bene.
  17. Sapevo già che stavo andando a prendere in Kazakistan. So che cosa significa per me, mio ​​marito, i miei figli. Mi avvicinai a uno degli uomini che sedevano nella stanza e disse in inglese: «Chiedo asilo politico!». Ho detto ad alta voce un paio di volte, guardando l'uomo. Fece finta di non capire, anche se so che ce l'ha. La camera con altre due persone e Laura. Hanno tutti subito saltato fuori dalla stanza e chiuse la porta (non a chiave). Siamo stati lasciati soli con il bambino. Ho potuto vedere attraverso il vetro, come Laura ha iniziato correndo lungo il corridoio e parlare al telefono. Ho potuto vedere che lei era solo isterica! Sono stato lasciato solo con la sua richiesta. Io non sono nessuno spiega niente. Con un bambino ci siamo seduti per altre quattro ore.
  18. Improvvisamente, circa 06:00 Laura andò. Ha afferrato il mio bambino e corse con esso. I corsi dietro. Laura attraversava tutto l'aeroporto. Stava trasportando mia figlia tra le braccia e una volta ha scherzato con lei, solletico, fingendo che fosse un gioco. Ho eseguito dopo di loro. A questo punto, io non pensavo a niente. Laura con il mio bambino in braccio correva verso il furgone, che si trova sul lato interno dello scalo - quasi sulla pista. Saltò su quel veicolo. Sono per questo. L'autobus partì. Così lei mi ha attirato in bus. Aluasha non ha nemmeno capito. Laura ha messa tra di noi sul bus. Ho cominciato a chiedere cosa sta succedendo, dove stiamo andando. Ma lei non ha davvero detto questo. L'autobus aveva circa cinque persone oltre a noi. Tutti, ad eccezione di Laura, erano armati. Ho visto questa pistola capolino da sotto la giacca. Erano tutti italiani. In minibus anche ottenuto un italiano che parlava in russo. Ho detto a Laura: «Laura, voglio asilo politico!». E lei così gentilmente mi ha detto: "E 'troppo tardi, tutto è stato deciso."
  19. Il bus arrotondato l'edificio e si fermò. L'italiano che parlava in russo, improvvisamente mi disse: "Non dire a nessuno che io parlo in russo." A questo punto, ho ingenuamente pensato che voleva aiutarmi.
  20. Ho un figlio, un italiano che parlava in russo, e un paio di persone scesi dal bus. Laura rimase in autobus. L'autobus era un canuto italiano in una giacca di jeans. Non abbiamo introdotto. Subito siamo stati avvicinati da due uomini dal Kazakistan. Sono venuti, come dal nulla. Uno di loro ha introdotto l'italiano, ma l'ho sentito. Egli ha detto in inglese che il suo nome è Armand e lui Console del Kazakistan in Italia. Non ho capito il nome. Il secondo è stato presentato in inglese assistente e traduttore italiano. Il secondo si chiamava qualcosa come "Nurlan".
  21. L'italiano mi ha detto: "Adesso vado a leggere il documento. È necessario rispondere "sì" o "no". " Inizia a leggere il documento in italiano. Testo tradotto questo molto Nurlan. Ha detto, "Devi lasciare il bambino alle cure di Vladimir Simakina." Che Vladimir Simakina? E 'stato il nostro autista dall'Ucraina. Ero sotto shock. Perché dovrei tenere il mio bambino alle cure di un uomo che era il nostro autista? E 'stata una sciocchezza! Il bambino ha una famiglia. Perché non si chiamano Venere, sorella mia? Non capisco perché vogliono prendere il mio bambino e dare al conducente! Non risposi, e dissi in russo, "Chiedo asilo politico."
  22. Questa "Nurlan" del Kazakistan Ambasciata tradotto la mia richiesta per l'italiano. Come ho capito correttamente tradotto. L'italiano ha detto in inglese: "Questo è impossibile." Egli ha detto che la decisione è già stata fatta in alto, è tardi, ma non ha detto che ha preso questa decisione. Mi hanno chiesto se volevo prendere il bambino con lui. Cioè, io ho messo davanti a una scelta - per mandare i figli a un uomo sconosciuto che mi potevo fidare, o portare a casa con loro. Certo, ho dovuto dire che un bambino porta con sé. Perché vogliono che io do il mio bambino di sei anni a uno sconosciuto? Per prendere da lui? Ero terrorizzato. Io dissi: "Non darò la mia bambina!". Mi hanno detto di firmare qualcosa se io non voglio dare al bambino di Vladimir. Ho firmato.
  23. Gruppo di italiani con Laura rimase in un furgone, e io ero con Aluashey ha portato al piano. Abbiamo preso questo italiano che ha letto il documento. Lungo la strada, il console kazako ha chiesto in inglese in italiano, ci sono tutti i documenti a noi. Il console ha chiesto in inglese in italiano: "Per favore, mi dia il suo passaporto." L'uomo rispose in inglese: "No. Io non ho il passaporto. "Console in inglese ha chiesto," dove il suo passaporto? '. L'italiano non ha risposto. Console ha continuato, "Per favore mi dia una lettera." E udii l'italiano ha risposto, "NO." Console semplicemente scrollato le spalle.
  24. Ho avuto l'impressione a questo punto che il console sta solo facendo quello che gli era stato detto, e nemmeno molto a capire perché. Non parlava italiano. Non parlava in inglese. Io ei miei figli sono stati portati via, senza documenti, senza passaporto, senza allegati e senza biglietti. Non abbiamo avuto alcun passaporto o di controllo doganale in Italia.
  25. Siamo saliti in aereo. Siamo stati accolti da una hostess e lei ha detto in russo: "Ciao." Ho capito che era un aereo che ha spinto i kazaki. Anche i piloti non è stato chiesto alcun documento. Nessuno ci ha chiesto. Abbiamo volato senza strumenti. Praticamente abbiamo appena rubato.
  26. Ero in stato confusionale, cercai di non piangere, non per spaventare Aluashu. Io quasi non ho dormito per più di due giorni ed era in stato confusionale. Ma ho parlato con loro. In trenta anni di consul-Man - c'è una ragazza, i due anni. Il "Nurlana" - tre bambini. "Nurlan" più alto. Durante la chiamata, hanno fatto finta di non aver capito chi sono e perché ho mandato un aereo speciale, ma ancora così costoso. Sapevano esattamente chi ero, ma fingevano di non sapere.
  27. Era jet privato di qualcuno. Molto lussuoso. Queste persone erano tutti stupiti l'ambasciata, che ha individuato un aereo. Il console ha detto che, in fondo volano attraverso la Bielorussia - è più conveniente. Volevano vedere un film, e la hostess ha portato i filmati su dischi, che sono stati tutti in russo. Durante il volo, "Nurlan" ha speso quasi tutto il tempo in cabina di guida con il pilota. La hostess durante il volo per tutto il tempo sussurrando con la mia scorta. Ha parlato in russo. Qualcosa sta accadendo nella cabina di guida con i piloti, sono stati alcuni colloqui con il suolo. Sentire la tensione nella cabina di guida. Quando "Nurlan" si è svolta nel gabinetto, gli ho chiesto: "Cosa stai facendo li '?. Mi ha detto che gli piace guardare gli strumenti, come volare un aereo. Che è stato anche somministrato per dirigere l'aeromobile. Egli ha chiaramente mentito. Era troppo evidente.
  28. Abbiamo volato per circa sei ore. Nel piano la prima volta che aveva mangiato da giorni. Quando siamo atterrati a Astana, ho guardato fuori dalla finestra e ho visto il furgone e in piedi accanto a lui - tre persone. La hostess ha detto, "Puoi andare." Il mio accompagnatore si trovava accanto a lei - era l'altra estremità del piano. Ho notato qui che la hostess dà loro alcuni documenti e sussurrando. Ma loro non sono andati con me. Rimasta in cabina. Mi è stato detto che sono uscito con il primo figlio. Ero in uno stato di torpore, non era paura, ma uno stato di torpore completo, ho pensato solo per il bambino e su come evitare di cadere. Mi viene da vomitare. Per il momento è arrivato, vide che la hostess ha consegnato la gente mi accompagnano alcune carte.
  29. Siamo stati messi in una macchina che già ci ha spinto alla costruzione dell'aeroporto. Sul bus, siamo stati accompagnati da tre uomini. Quando abbiamo tirato fino alla costruzione e sono uscito con un bambino, ho visto che siamo stati attraverso la porta di vetro filmata. Ma l'uomo è fuggito in fretta. Uno degli addetti rimasti in bus, l'altro si fermò all'ingresso, e il terzo era con noi nella costruzione. Egli ci ha portato all'aeroporto. Anche lui non aveva documenti. C'erano altre persone, io non li ricordo affatto. Ero in uno stato di intontimento, pensando solo a come Aluashu non godute.
  30. Durante il controllo dei passaporti nei documenti di accompagnamento ha cominciato a chiedere. E una donna che ha detto la frase: "Lo sono." E abbiamo perso. La gente era tutto il tempo sui telefoni, rimbalzò me quando la prossima campanella suonò. Costantemente richiamato, di fronte a qualcuno responsabile, "Siamo ancora in aeroporto, andiamo ..." Non per un momento non ha rilasciato il cellulare dall'orecchio. Gli ordini ricevuti e riportati su ogni passo.
  31. Abbiamo incontrato un uomo e ha iniziato a compilare i documenti a noi, chiedendo i nomi, e poi chiesto dove i nostri passaporti. Ho risposto che non lo so. Mi ha detto di firmare qualche documento. C'era il mio nome e quello che ho deportato in Italia. Ho firmato per. Non più il controllo che non ha superato.
  32. Poi ci hanno portato in una stanza e ci hanno detto di aspettare. È venuto tre persone. Uno ha detto che era vice capo del Comitato per la Sicurezza Nazionale regione di Atyrau. "Abbiamo portato la decisione di avviare un procedimento penale che porta, in produzione - disse uno di loro, e mi porse un pezzo di carta. -Hai letto e firmare ".
  33. Mi è stato consegnato alla decisione di avviare un procedimento penale contro di me e due di qualsiasi decisione. Mi hanno detto di leggere la decisione di istituire un procedimento penale e firmati dietro sua stessa. Mi sto svegliando e categoricamente rifiutato: ". Niente che non firmerà" E io non ho firmato nulla. Hanno detto che io, essendo in Inghilterra, e forgiato un passaporto kazako rilasciato a suo nome e il nome dei loro figli. Ho detto loro: "Ti rendi conto che questo è assurdo. Sono negli occhi del passaporto non si vedono. Nelle mani non tenere. Non abbiamo utilizzato. " Uno di loro ha detto, in una certa confusione, "Facciamo firmare il documento." Ho detto ancora una volta che non voglio firmare nulla. Poi ha firmato e ha chiesto ad un'altra persona di firmare, anche.
*****
La dichiarazione di cui sopra è stato redatto originariamente in russo.

Centro Destra Social - http://centrodestrasocial.blogspot.it/

Ultima Ora