martedì 20 agosto 2013

Erdogan: Israele era dietro il colpo di stato in Egitto

Il primo ministro turco Recep Tayyip Erdogan ha detto Martedì che egli ha documenti che confermano il parcheggio Israele dietro il colpo di stato in Egitto, e fortemente criticato il sostegno finanziario ai progressi significativi nel Golfo afferma che lui chiamava le dittature, e la situazione "vergognosa" per l'Occidente verso la scena sanguinosa in Egitto.
 
Erdogan ha detto nel corso di una riunione del Partito Giustizia e Sviluppo, che è guidata da Israele sta dietro ciò che viene detto in Egitto che "la democrazia non si basa su sondaggi."
 
E il trasferimento di osservazioni del primo ministro turco per il ministro israeliano della Giustizia e degli ebrei colti prima delle elezioni presidenziali in Egitto, ha detto che "anche se i Fratelli Musulmani ha vinto le elezioni non uscirà dei vincitori, perché la democrazia non si basa su sondaggi."
 
Il colpo di stato e la repressioneLa Turchia ha fortemente criticato il colpo di stato militare contro il presidente egiziano eletto Mohamed Morsi, un tono risoluto condannato repressione da parte delle forze di sicurezza contro manifestanti pacifici.
 
In evidenza il deterioramento delle relazioni tra le due parti, la Turchia richiamato il suo ambasciatore al Cairo, in Egitto, ha risposto in modo simile.
 
Turchia tono risoluto condannato i massacri compiuti dalla sicurezza egiziane contro i manifestanti (l'isola)Il primo ministro turco ha detto che i sondaggi hanno mostrato la vera volontà del popolo egiziano. Egli ha sottolineato che il suo paese non ha fatto e non accetterà il colpo di stato in quanto la sua accettazione "سيمنعنا per parlare più in caso di un colpo di stato militare simile altrove."
 
L'analogia con la storia della Turchia con una repressione militare legittimo, Erdogan ha detto: "Sulla base delle vicende vissute dalla Turchia, il popolo egiziano hanno ragione, e riceveranno la vittoria, verrà fatto ricorso alla violenza, una richiesta di costruire un sistema democratico."
 
In un contesto correlato, Erdogan ha denunciato il sostegno dei paesi arabi per i regimi dittatoriali, in riferimento agli aiuti finanziari e borse di studio fornite da alcuni grandi Stati del Golfo per i nuovi governanti in Egitto.
 
Erdogan purtroppo perché il mondo ha bisogno di Zakat islamica a causa delle condizioni economiche vissute dal popolo, per il tempo in cui "vediamo alcuni paesi arabi ristagno di supporto regimi dittatoriali".
 
Egli ha detto che è "vergognoso che l'Occidente non riconosce che quello che è successo in Egitto un colpo di stato militare, tanto più che il colpo di stato era insanguinata."Fonte: Agenzie
 

Centro Destra Social - http://centrodestrasocial.blogspot.it/

Ultima Ora