venerdì 2 agosto 2013

Il Giappone pronto ad espandersi militarmente nella zona visto il pericolo Nord Korea e Cina

Il Giappone ha assunto un ruolo sempre più attivo nel difendere il suo territorio dalla fine della guerra fredda ha permesso di spostare la sua posizione di difesa per affrontare le minacce dalla Corea del Nord e la Cina.

Con il primo ministro Shinzo Abe sta spingendo per rivedere la Costituzione pacifista, la presenza militare del Giappone è destinata a crescere negli anni a venire.

Il documento, che delinea le politiche di difesa per i prossimi 10 anni, ha detto che è fondamentale per le Forze di Auto-Difesa per sviluppare una capacità di guerra anfibia così Giappone può difendere i suoi più di 6.000 isole, tra cui la catena di Senkaku contestato rivendicato da Cina e Taiwan.

Gli esperti dicono che una tale capacità potrebbe rafforzare l'alleanza Giappone-Usa, soprattutto in un momento in cui gli Stati Uniti stanno riallineando le sue forze in una rinnovata attenzione per l'Asia.

 Per contrastare il recente aumento della attività navale cinese intorno alle isole Senkaku, il Ministero della Difesa ha formato il Occidentale Army Reggimento di Fanteria nel 2002 a Sasebo, Prefettura di Nagasaki, a guidare la difesa delle isole remote del Giappone e di fungere da deterrente per gli aggressori.

L'unità Self-Defense Force Terra ha circa 700 soldati ed è dedicato a difendere Kyushu e Okinawa e alle principali iniziative multiservizio per riprendere una delle isole remote 2.500 in loro prossimità, tra cui le isole Senkaku, in caso di necessità.

All'interno del paese pero' il dibattito e' acceso tra sostenitori di un aumento di forze di mare perche' insufficienti a respingere o riconquistare posizioni e  quelli che non vogliono la svolta militare per evitare di mandare messaggi negativi alla Cina

Centro Destra Social - http://centrodestrasocial.blogspot.it/

Ultima Ora