venerdì 9 agosto 2013

La Forza Quds, una unità di elite delle Guardie rivoluzionarie iraniane, punte di lancia campagna terroristica globale dell'Iran.

1. Una serie di attentati e attacchi terroristici tentativi in diversi paesi in tutto il mondo negli ultimi anni hanno dimostrato ancora una volta che Israele sta subendo una campagna terroristica globale iraniano. Gli attacchi, che assumono una varietà di forme, sono organizzate e orchestrate dalla Forza Quds, una unità di elite delle Guardie Rivoluzionarie iraniane. Hezbollah serve come delega principale della Forza Quds all'estero per le sue missioni terroristiche. Nella nostra valutazione, l'attentato terroristico contro il bus di turisti israeliani in Bulgaria è stata condotta da Hezbollah come parte della campagna iraniana e dal loro punto di vista è stato il maggior successo fino ad oggi (cinque israeliani, l'autista bulgaro e il terrorista erano uccise e 36 turisti israeliani sono stati feriti.)
 
2. L'obiettivo della campagna terroristica iraniana, che ha accelerato nel corso dell'ultimo anno, ha diversi obiettivi. Uno è quello di contrastare quello che l'Iran si sente è una campagna segreta viene condotta contro di essa. In concreto, il suo obiettivo è quello di vendicarsi per la morte di scienziati nucleari iraniani e gli alti Hezbollah Imad Mughniyeh, comandante che l'Iran ed Hezbollah attribuiscono a Israele. Così l'Iran cerca di dissuadere Israele dal prendere altre azioni contro di essa e di rafforzare la sua posizione nella campagna contro gli Stati Uniti e Israele. Essa mira inoltre a segnalare che ha le capacità operative per rispondere con forza dovrebbe essere attaccato.
 
3. Nel corso degli ultimi anni l'Iran e Hezbollah hanno preso di mira i diplomatici israeliani distaccati in diversi paesi, i turisti israeliani e in almeno un caso ebraico personaggi pubblici (in Azerbaigian). Inoltre, la Forza Quds ha anche cercato di compiere attacchi terroristici contro Arabia Saudita e gli obiettivi del Bahrein, il più cospicuo dei quali è stato il tentato omicidio del Saudi Arabian ambasciatore negli Stati Uniti sul suolo americano.
 
4. Ad oggi, gli attacchi della campagna terroristica iraniana contro Israele (accelerando dal maggio 2011) sono stati effettuati in diversi paesi, tra i quali Bulgaria, Cipro, Kenya, Azerbaijan, India, Georgia, Thailandia e Turchia (Vedi l'appendice per i dettagli). Nella maggior parte dei casi gli attacchi falliti o sono stati impediti, sia in fase di pianificazione e di intelligence di raccolta o durante l'implementazione. In alcuni casi, i servizi di sicurezza locali hanno trovato impronte iraniani e Hezbollah, che potrebbe incidenti havecauseddiplomatic e le relazioni di complicato dell'Iran con i vari paesi. In India nel febbraio 2012, gli operatori terroristici apposto un ordigno magnetico alla vettura del rappresentante del ministero israeliano della difesa, e di sua moglie, che era alla guida della vettura, è stato ferito nell'esplosione che seguì.
 
5. Col senno di poi, l'Iran ha dimostrato sia audacia e la determinazione a proseguire gli sforzi per attaccare obiettivi israeliani, nonostante una serie di fallimenti. L'attacco Hezbollah successo in Bulgaria, che si è conclusa la serie di disfunzioni operative, è responsabile, nella nostra valutazione, per incoraggiare l'Iran di continuare e perfino intensificare la sua campagna terroristica. Secondo il Wall Street Journal, "l'Iran ha sviluppato piani di boicottare il commercio internazionale del petrolio, tra cui anche attacchi alle piattaforme petrolifere e navi cisterna," dentro e fuori lo Stretto di Hormuz, come ritorsione per le sanzioni internazionali e altri pressione esercitata su di esso. [ 1]
La Struttura del Libro
6. Questo studio è la prima parte di un articolo completo sulle attività terroristiche e sovversive iraniane in tutto il mondo e della sua esportazione della rivoluzione islamica, con l'accento sulla forza Quds per effettuare operazioni in tutto il mondo negli ultimi dieci anni. Due ulteriori studi saranno emesse affrontare i principali ambiti di attività terroristica iraniana (con distribuzione nazionale e continentale) e un'analisi dei metodi specifici utilizzati dal terrorismo iraniano. Un altro studio si occuperà della attività terroristica di Hezbollah libanese, che serve il proxy principale sia per la Forza Quds e il regime iraniano.
7. Questo studio è composto di due parti:
Parte prima: Introduzione - terrorismo iraniano e dei suoi obiettivi
1) l'Iran come un esportatore globale del terrorismo
2) La dimensione ideologica: il concetto di esportazione della rivoluzione islamica iraniana
3) Il ruolo delle comunità sciite nella campagna iraniana di terrorismo e di eversione
4) La dimensione regionale: esportare la rivoluzione in vista degli sconvolgimenti nel mondo arabo
Parte seconda: Il Potere della Forza Quds
1) Introduzione
2) Obiettivi e attività
3) La fondazione della Forza Quds
4) Struttura e organizzazione
5) Unità 400
6) Profilo di Ghasem Soleimani, comandante della Forza Quds
7) Profilo di Ismail Qa'ani, Forza Quds vice comandante
8) Bilancio intermedio di foglio di attività della forza Quds
Parte terza: Appendice: Gli attacchi terroristici svolte dalla Forza Quds ed Hezbollah contro obiettivi israeliani ed ebrei di tutto il mondo da maggio 2011.

Centro Destra Social - http://centrodestrasocial.blogspot.it/

Ultima Ora