venerdì 4 ottobre 2013

L'Agente mediatico sui Social Network di influenza, ovvero infiltrazione controllo e modifica del consenso (In Arrivo)

Vediamo come cambia la vecchia figura d'infiltrato politico con le nuove tecnologie mediatiche che utilizza i Social Network.

E' un individuo o un astruttura organizzata che ricalca la vecchia figura dell'infiltrato politico sul territorio con una piccola ma non indifferenza variabile la conoscenza dei Social Network, dei software di analisi e delle tecniche di Swarm Intelligence.

L'infiltrato politico non e' altro che una persona o un gruppo che svolge attività al fine di orientare a proprio vantaggio le opinioni di un individuo o di un gruppo a sua insaputa.

Questo modus operandi portato sui Social Network per dimensione, tempi  si amplifica in una dimensione che molti anche dei servizi non riescono a capire o ad intuire.

Il lavoro che una struttura sul territorio impiegherebbe a svolgere in un anno, su un solo social network come Facebook si fa in 1 giorno.

Questa tipologia di figura non e' solo di pertinenza dei servizi , ma sui social network ogni organizzazione politica brande o piccola , ufficiale o non ufficiale, sommersa o non sommersa ha.

Io per esempio ne uso una piccola parte per il mio Marketing Politico che e' sofisticato perche' sono ancora pochissimi nel mondo ad utilizzare lo Swarm Intelligence ed altre tecniche.

A parte me sono usate da gruppi della Germania come nel caso del partito Pirata e dagli Usa.

Il ventaglio di applicazione di questa figura è immenso, praticamente senza limiti. Può andare dall'”agente” (un singolo o un gruppo) che cerca di condizionare la politica di uno Stato fino al più “normale” sbirro che si infila in un gruppo, un collettivo, un centro sociale, per orientarne alcune scelte, assumere informazioni che non viaggiano per telefono o Internet, favorirne la disgregazione, ecc.

Per esempio io non faccio spionaggio perche' non mi serve, ma faccio campagne come quella sull'OBAMACARE che influenza la politica USA (Immaginate le potenzialità) che una sigola persona ha e moltiplicatela per una piccola organizzazione di giovani e' possibile influenzare anche un partito nazionale.

Io ho molte campagne adesso mi occupo pure di politica internazionale e quindi sono infiltrato anche in quel settore.

La cosa positiva e che la figura rispetto a quella presente sul territorio e' mutata e piu' tecnologica e quindi non ha portata di tutti e in genere non e' possibile fare azioni illegali come invece negli anni 70 facevano in Italia e questo e' molto positivo.

- gli agenti di influenza non sono meri esecutori di ordini e non sono motivati, in genere, da ricompense di tipo economico

continua domani

Miei Social di Marketing Politico , Blogger, Influencer

Ultima Ora