venerdì 1 novembre 2013

Alma Shalabayeva: Ho bisogno di aiuto

Astana e Almaty, le due città principali, la facciata presentata dai partner del governo kazako in Occidente. I rapporti di organizzazioni internazionali quali Freedom House e Human Rights Watch e Amnesty International, il Kazakistan si presenta come un paese con un regime autoritario che silenzi opposizione, usando la tortura. Ma non è visibile per le strade. Invece, colonne di marmo, grattacieli futuristici, caffè e palazzi, che ricordano il passato sovietico. Tempi sovietici e link presenti in persona del Presidente Nazarbayev.

 L'opposizione gradualmente si affievolisce. E 'collegato con la persecuzione permanente di attivisti politici.  

La delegazione della Commissione diritti umani del Senato italiano ha visitato Shalabayvą Alma. "Ho bisogno di aiuto", ha detto Alma. Senatore Ciro falange dopo la visita ha detto: "A prima vista non abbiamo osservato violazioni di Alma e di sua figlia." Alma ha dato ai giornalisti che qualcuno la seguiva.

Diritti umani in Kazakistan, J.Zhovtis ha dichiarato: "La nostra democrazia è una imitazione (...). Non ricordo la Corea del Nord, e non siamo allo stesso livello come l'Uzbekistan e il Turkmenistan, ma il regime è autoritario, nonostante l'imitazione di istituzioni democratiche, come il parlamento, i partiti politici e dei media. Dal momento che il crollo dell'URSS, queste stesse élites sono al potere ".

 Petrolio greggio e gas naturale sono i principali nemici dei diritti umani in Kazakistan. Zhovtis legge: "Democrazia e diritti umani devono affrontare quattro nemici: petrolio greggio, gas, la guerra e il terrorismo e la strategia geopolitica. La comunità internazionale cerca di promuovere la democrazia ei diritti umani in questa parte del mondo, ma allo stesso tempo interessato nei nostri depositi, la sicurezza e il vantaggio geopolitico. Questo è un paese dispotico con tutte le conseguenze che ciò comporta un tale sistema ".

Centro Destra Social - http://centrodestrasocial.blogspot.it/

Ultima Ora