martedì 12 novembre 2013

“Armamenti italiani venduti sulla portaerei Cavour a paesi in guerra”

La portaerei Cavour è salpata per un tour di 5 mesi durante i quali verranno presentati a 13 paesi africani del Golfo Persico armamenti ed equipaggiamenti militari made in Italy, con la speranza di venderli.

Una vera e propria fiera navigante, con una “preponderante presenza di imprese industriali del settore militare e di produzione di sistemi d'arma con relativo marketing dei propri prodotti, considerato che aziende del gruppo Finmeccanica presenteranno a bordo della Cavour e sul ponte di volo la loro produzione più aggiornata: Agustawestland (elicotteri nh90 e aw101), Oto Melara (sistema d'arma 127/64 lw vulcano e relativa famiglia di calibri, strales evoluzione dei cannoni navali da 76 mm, munizione guidata dart), Selex es (fornitore e integratore di sistemi radar e di combattimento tra cui i sistemi imbarcati sulle fregate Fremm, una delle quali partecipa alla campagna), Wass (siluro pesante black shark, siluro leggero a244/s mod. 3, Contromisure e sonar), telespazio (comunicazioni integrate e geoinformazione), mbda (missili aspide 2000, aster 15 e 30, marte mk2/s e teseo/otomat). Saranno presentati in tale occasione anche i sistemi d'arma missilistici che compongono il weapon package dell'eurofighter, come il Marte er (extended range), lo Storm shadow, il Meteor e il Brimston dm (dual mode)”.

Centro Destra Social - http://centrodestrasocial.blogspot.it/

Ultima Ora