lunedì 11 novembre 2013

Crocetta e la sua rivoluzione fallita colpisce anche la Sanità Siciliana. Si dimettano Crocetta e la Borsellino

Ci eravamo lasciati con Massimo Russo e la Sanità Siciliana risollevata dai disastri di Cuffaro e se da un lato era facile fare meglio dell'era Cuffaro e' anche vero che alcune situazioni abnormi sono emerse anche nell'era Massimo Russo.

Adesso abbiamo un Presidente della Regione nuovo dal nome di Crocetta che aveva promesso attenzione al territorio Siciliano tanto da presentarsi a colpi di Slogan e di Rivoluzioni Pacifiche.

In tutto questo scenario abbiamo una persona che e' stata artefice di due stagioni politiche della Sanità Siciliana e che si chiama Borsellino un nome che merita rispetto e attenzione.

Purtroppo io che sono sempre stato un grande sostenitore di Crocetta con una campagna mediatica sui Social Network che ha dato un contributo devo pentirmi del sostegno dato e' stato un palese errore fatto inconsapevolmente come e' stato fatto da tanti Siciliani che in buona fede hanno creduto in Crocetta e nel post Lombardo.

Di fatto della rivoluzione Crocettiana non rimane nulla se non il ricordo dei colpi propagandistici fatti di slogan e personaggi fatti assessori e poi lasciati a se stessi tanto da dimettersi.

Non rimane che un Crocetta che fa dell'antimafia la sua politica migliore nei momenti difficili della sua gestione ma e' pronto ad accettare nelle sue liste del Megafono tutto il vecchiume politico siciliano.

Oggi i cittadini Siciliani sono delusi, il suo partito PD non lo vede di buon occhio, l'opposizione lo ha abbandonato vedi il Movimento 5 Stelle.

Purtroppo la mancata rivoluzione non e' il solo danno fatto alla Sicilia da Crocetta ma proprio in ambito Sanitario stanno emergendo dei bubboni che vanno solo e solamente a danno dei Siciliani.

A parte le vicende del Muos, del reddito di cittadinanza, delle infrastrutture emerge che oggi la Sanita Siciliana d'Eccellenza e' morta sotto i colpi della Borsellino e di Crocetta.

Se da un lato bisognava incentivare, finanziare e sviluppare i poli d'eccellenza come Ortopedico di Catania, Oncologico alla città di Messina e il Cardiologico a Palermo utilizzando le capacità intellettuali dei Siciliani con Medici che avrebbero potuto specializzarsi all'estero ed operare in Ospedali Siciliani Pubblici d'Eccellenza la signora Borsellino ed il buon Crocetta che fanno esternalizzano queste eccellenza ai privati del Nord.

Come dire a noi Siciliani che sul nostro territorio rimangono gli errori sanitari che hanno riempito le pagine dei quotidiani nazionali e importiamo dal Centro Nord le eccellenza.

Il danno fatto dalla Borsellino e da Crocetta e' totale al popolo Siciliano per diversi motivi che adesso vi elenco :

1) Esternalizzare il servizio ai privati del Centro Nord signica lanciare un messaggio preciso che sul nostro territorio non esistono competenze mediche di pari livello.

2) Quando il Bambin Gesu' "Cardiologia Pediatrica" deciderà per i motivi piu' vari di abbandonare tale convenzione quale Know Out rimarrà sul nostro territorio e dove andranno i nostri bambiani a farsi curare ?
Voglio ricordare che la questione non e' poi cosi ipotetica basta pensare al San Raffaele che e' praticamnte fallito dovendo ridimensionare anche la struttura Siciliana.

3) Si chiude il punto nascita a Barcellona per trasferirlo in quel di Milazzo non ancora pronto (vedi denuncia UIL alla Procura della Repubblica), si chiudono tante realtà piccole ma utili (Margherita di Messina) e poi si finanzia con questi soldi il Privato vedi lo strano caso dell' Umanitas di Catania riguardante aumento dei posti dell'Oncologico Privato e i lavori fatti per l'Ampliamento senza regolare permesso.

Insomma il bravo Siciliano CROCETTA e la Brava Assessore alla Sanita' Borsellino da un lato tolgono le eccellenze dal territorio Siciliano esternalizzandole ai Privati del Centro Nord e per tutta risposta lo stesso Presidente della Regione ci porta in cambio non Infrastrutture nuove ma Casinò e Sale da Gioco.

Ma il Presidente si rende conto che in Sicilia il 40 % dei Giovani non lavora e cosa dovrebbero giocarsi nei casinò i debiti ? oppure pensa davvero che potrebbero arrivare imprenditori del nord quando ormai si gioca online oppure quando i Casino' si trovano in Croazia ed in Arabia Saudita.

Insomma la Sicilia in mano a Crocetta e alla Borsellino e' segnata al fallimento totale sia per lavoro sia per la salute (Muos).

Si Dimetta lui e l'Assessore.

Meglio un nuovo Governo di Centro Destra il PD non sara' mai capace di governare nel modo migliore

Centro Destra Social - http://centrodestrasocial.blogspot.it/

Ultima Ora