giovedì 28 novembre 2013

Tensione altissima tra Cina e Giappone con gli Stati Uniti in mezzo

Giappone e Stati Uniti intensificheranno le attività di sorveglianza sulle isole di Okinawa e in altre parti del Mar Cinese Orientale.

 Global Hawk aerei spia senza pilota delle forze armate degli Stati Uniti saranno fortemente coinvolti in queste attività intorno alle isole note come Diaoyu in Cina.
 
L'aumento delle attività congiunte, che coinvolgeranno anche E-2C di allerta precoce aeromobili Japan Self-Defense Force l', sono per ridurre il rischio di scontri accidentali tra accresciute tensioni.
 
Giappone e Stati Uniti potranno fare pressione sulla Cina per far ritirare  la sua decisione di aumentare le tensioni nella zona con le ultime iniziative.


Global Hawk può volare per più di 30 ore ad alta quota di circa 20 km.  

Mentre i Caccia ordinari non possono raggiungere l'alta quota del drone, sfuggendo all'intercettazione cinese. Sono anche in grado di avvicinarsi allo spazio aereo della Cina e il monitoraggio dell'attività degli aeromobili attraverso il mare attraverso telecamere ad alte prestazioni.
 
Una riunione del Consiglio di sicurezza presso la residenza ufficiale del primo ministro giapponese Martedì mattina ha discusso l'escalation nel Mar Cinese Orientale. Il governo ha deciso con forza di far pressione sulla la Cina per frenare se stessa, in collaborazione con gli alleati internazionali.

Di fatto le Compagnie private aeree preoccupate stavoano seguendo una strada di sosttomissione ed in particolare  Japan Airlines e All Nippon Airways ha iniziato 23 novembre la presentazione dei piani di volo alle autorità cinesi per quanto riguarda i loro voli che attraversano una parte del Adiz cinese.  

Il Segretario Capo di Gabinetto Yoshihide Suga ha detto in una conferenza stampa dopo la riunione del consiglio di sicurezza che le compagnie aeree giapponesi non devono presentare tali piani alle autorità cinesi.
 
Il ministro degli Esteri Fumio Kishida ha detto in una conferenza stampa separato che il Giappone affrontare il problema attraverso una stretta collaborazione con gli Stati Uniti, Corea del Sud e Taiwan, che hanno anche espresso preoccupazioni circa il Adiz cinese.
 
Il portavoce della Casa Bianca Josh Earnest il Lunedi criticato ultima mossa della Cina come "inutilmente infiammatoria". Ha fatto l'osservazione ai giornalisti che viaggiano con il presidente Barack Obama a bordo dell'Air Force One.

Centro Destra Social - http://centrodestrasocial.blogspot.it/

Ultima Ora