giovedì 21 novembre 2013

"Hanno svenduto l'Italia... a loro insaputa" questi Assasini incompetenti.

Il governo Letta ha annunciato oggi dismissioni fino a 12 miliardi con l'obiettivo di fare scendere il debito nel 2014 come richiesto dalla Commissione europea e riconquistare spazio di manovra sugli investimenti per la crescita.

Sono pazzi o forze anche complici sono briciole si svendono le poche aziende migliori e strategiche del Paese per ridurre un bel nulla sono briciole di mollico in mezzo al mare , mentre il valore di tali aziende e' fondamentale non solo sono strategiche ma ormai siamo alla desertificazione in caso di Crisi mondiale di qualsiasi genere siamo tutti ricattabili.

Queste sono decisioni che dovrebbero prendere gli Italiani e non questa Oligarchia folle.

Salvono i Riva e i Ligresti e vendono Telecom ed Eni , pazzi sono pazzi. 

Le prime dismissioni riguardano una partecipazione di controllo di Sace e Grandi Stazioni (partecipata al 59,99% dalle Ferrovie dello Stato Italiane), poi quote non di maggioranza di Enav, Stm, Fincantieri e Cdp Reti.

Sapete il motivo non vogliono lasciare il culo dalla poltrona e non sapendo dove trovare i soldi si venderebbero le vostre mamme.

Centro Destra Social - http://centrodestrasocial.blogspot.it/

Ultima Ora