martedì 17 dicembre 2013

“Possiamo farcela da soli”

Nel corso di un’intervista rilasciata ai giornali ungherese, il Premier Viktor Orbàn ha parlato della delicata situazione finanziaria di questi giorni.

Anche l’Ungheria, come l’Italia e la Spagna, si trova attualmente sotto l’attacco dei mercati: l’alto debito pubblico ed il problema della mancata indipendenza della sua banca centrale generano un vortice di sfiducia nei finanziatori europei, che richiedono sempre un maggiore interesse sui titoli di stato magiari.

“Possiamo benissimo farcela da soli, ma un aiuto da parte del Fondo Monetario Internazionale e dall’Europa consentirebbe di abbassare nettamente il costo dell’interesse sul debito. Il problema non è quindi se riusciamo a rimborsare il debito, ma a quale prezzo lo faremo”
Secondo Orbàn, il paese sarebbe in grado di gestire con le sue forze questa situazione per uno o due anni.

“L’Ungheria non ha intenzione di vivere con i soldi del FMI e dell’Europa, ma il loro aiuto consentirebbe un maggiore respiro alla popolazione, duramente colpita dalla crisi importata dal caso Grecia e adesso da Spagna ed Italia” dice il Premier.
Tutto dipenderà quindi dai negoziati, in corso ormai da mesi, tra l’Ungheria, il FMI e la Commissione Europea, che dovrebbero avere esito positivo, non appena il Parlamento avrà corretto la legge sulla banca centrale ungherese, che ne ripristinerà l’indipendenza: condizione necessaria per sbloccare la tranche di aiuti.

Sappiate che e' stato oggetto di un incidente strano

Centro Destra Social - http://centrodestrasocial.blogspot.it/

Ultima Ora