mercoledì 15 gennaio 2014

I Francesi sono più propensi a credere che l'appartenenza all'Unione europea non è una buona cosa.

I francesi, che si sentono meno colpiti rispetto ai loro vicini dell'Europa meridionale, considera la situazione meno grave di due anni fa. Essi sono più propensi a credere che l'appartenenza all'Unione europea non è una buona cosa.

La maggioranza dei francesi indossa uno sguardo buio la situazione: 68% di loro ritiene che la crisi è "più grave" rispetto alle già negative passa attraverso. Una drammatica percezione della situazione economica che la quota più esacerbato anche gli italiani e spagnoli (rispettivamente 83% e 81%). Al contrario, in Germania, solo una minoranza (33%) ha la sensazione di vivere peggio di oggi.

 "Pensando alla situazione economica, cosa diresti? "A questa domanda, i francesi sono i più numerosi (69%) a rispondere che" siamo in crisi ". Sono il 68% in Italia, il 66% in Spagna e il 37% in Germania. Allo stesso modo, sono meno propensi che altrove a considerare che "il peggio è alle spalle" (18% contro il 25% in Germania e il 22% in Italia e Spagna).

Centro Destra Social - http://centrodestrasocial.blogspot.it/

Ultima Ora