mercoledì 29 gennaio 2014

Lotta contro il terrorismo richiede più efficienza un riconoscimento anche ai militari Italiani

Il ministro della Difesa Nazionale, ieri Cândido Van-difese che la lotta contro il terrorismo e il traffico di armi, droga e delle persone richiede una maggiore efficienza nelle politiche di cooperazione e risposte congiunte nel settore della difesa e della sicurezza.

Cândido Van-che ha parlato a Luanda alla cerimonia di auguri per il nuovo anno degli addetti Difesa accreditati in Angola, ha anche sottolineato l'immigrazione clandestina, la pirateria marittima, il saccheggio delle risorse naturali e di altri crimini transnazionali tali mali che devono essere affrontati in un coordinamento tra gli Stati membri. 
Il ministro ha assicurato che l'Angola continuerà a contribuire attivamente agli sforzi di mantenimento della pace, assumendo le proprie responsabilità sulla scena internazionale, in particolare in Africa, la SADC, ECCAS, CPLP, il Golfo di Guinea Commissione e la Conferenza internazionale della Regione Grandi Laghi, che di recente ha preso ufficio. "Non risparmieremo sforzi per garantire pace, sicurezza e stabilità politica in questa sub-regione del continente africano", ha detto. 
Addetti alla difesa Cândido Van-esortato accreditati in Angola nel loro membri sono fedeli interpreti, con le autorità militari dei loro paesi, il desiderio di Angola a rafforzare la cooperazione nel settore della difesa e delle forze armate e hanno detto che si aspettano di trasmissione politico-militare, la realtà economica e sociale in Angola, registrato durante le visite a diverse province e sviluppi economici, le regioni e le unità militari e ha osservato che nelle lezioni. Nel quadro della riforma, il ministro vuole contare sulla collaborazione degli addetti alla modernizzazione, innovazione ed efficienza nel settore, nonché per il rafforzamento della cooperazione tradizionale e istituzionale per la realizzazione degli ideali di pace, lo sviluppo e la sana convivenza tra persone. 
Per Cândido Van-, le politiche di cooperazione dovrebbero essere ristretti e terra in una strategia di sicurezza integrata e lo sviluppo, con l'obiettivo di membri e il suo inserimento permanente nel processo di globalizzazione che è sempre dinamica stabilizzante. 
"Speriamo, nel contesto delle nostre relazioni bilaterali e multilaterali, superano sempre i principi del rispetto reciproco, della solidarietà e la volontà comune di continuare a costruire un mondo migliore e migliore per tutti i suoi abitanti", ha sostenuto. 

Grazie addetti supporto 

Il presidente dell'Associazione degli addetti militari, Bruno Zamboli, ha ringraziato il sostegno dato dallo Stato angolano per addetti militari, attraverso la Direzione Nazionale delle Relazioni Internazionali. Questo sostegno, ha detto, ha permesso di incontrare le autorità civili e militari alti, vedere il paese e avere una visione ampia degli sforzi della Giunta per accelerare lo sviluppo dell'Angola. 
Bruno Zamboli ha detto che le forze armate angolane sono oggi un punto di riferimento, tenendo conto del loro contributo alla stabilità, alla partecipazione diretta allo sviluppo nazionale e aumentando la qualità della vita delle popolazioni. 
A livello regionale, ha aggiunto, sono anche un esempio da seguire la sua organizzazione, lo sviluppo operativo e tecnico, nonché per la sua omogeneità, l'identità e la qualità della loro leadership. "E 'il parere unanime di tutte le forze militari si attacca che le esperienze che sono state estremamente positive e arricchendo l'immagine che abbiamo del paese e le sue forze armate", ha detto Defense Attaché anche d'Italia.

Centro Destra Social - http://centrodestrasocial.blogspot.it/

Ultima Ora