venerdì 3 gennaio 2014

Samaras: Ci impegniamo per nuovi posti di lavoro, la crescita e il recupero

Le priorità della Presidenza greca dell'UE, i problemi della disoccupazione e dell'emigrazione, i risultati ottenuti dal governo in campo economico, ma anche dal partito neo-nazista in Grecia ha considerati "vergognoso".

La questione dell'immigrazione clandestina, il primo ministro rileva come un esempio che il numero dei disoccupati in Grecia è grande come quello degli immigrati clandestini e di come i due insieme possono formare una miscela esplosiva che potrebbe minacciare la coesione sociale, e problemi coesione sociale esacerbare i problemi politici e tutti questi destabilizzare il paese e un tale sviluppo deve essere evitata.

Secondo il primo ministro, dopo sei anni di recessione, aumento della disoccupazione e grandi sacrifici del popolo, nel 2013 il reddito è stato più che alle spese, mentre durante la crisi l'andamento dell'economia è diminuita del 25%, c'erano perdite fiscali , la gente ha perso il 38% del loro reddito, quando, in tali condizioni, si raggiunge un avanzo primario, vuol dire che ha dato il suo meglio.

Infine, la questione dell'esistenza di intenti per vietare il partito neo-nazista Alba Dorata, il primo ministro greco ha un messaggio per la sua intervista su "Kourir" che la democrazia non necessita di ulteriori armi per colpire ostile e che la lotta contro il neo-nazisti in Grecia usa le armi della democrazia fornisce 

Centro Destra Social - http://centrodestrasocial.blogspot.it/

Ultima Ora