mercoledì 8 gennaio 2014

Serve un movimento di centro cattolico moderato Vero. La PAROLA "Moderato" e stata sequestrata dalla politica peggiore che vuole una nuova Balena Bianca

L'espressione "movimento cattolico" fa riferimento a quella parte delle popolazioni europee che, in nome della fedeltà alla Chiesa cattolica e alla civiltà cristiana sorta in seguito all'inculturazione del messaggio evangelico, si organizzano per opporsi, dopo il 1789, ai princìpi ispiratori della Rivoluzione, che dalla Francia vengono esportati in tutta l'Europa e in tutto il mondo, e alle loro realizzazioni. 

Nel 1919 viene fondato il Partito Popolare Italiano, il cui primo segretario è un sacerdote di Caltagirone, don Luigi Sturzo (1871-1959). La nascita di questo partito aconfessionale, che quindi non impegna il movimento cattolico sul fronte politico, segna un mutamento strutturale nella storia della presenza dei cattolici nella società italiana. Fino ad allora il movimento cattolico aveva rappresentato il mondo cattolico militante impegnato su diversi fronti - culturale, politico e socio-economico -, ma unito nell'auspicio e nella promozione dell'avvento della Regalità di Cristo nella vita pubblica della nazione.

Con la nascita del PPI, l'ambito politico viene formalmente sottratto alle decisioni del mondo cattolico e comincia quel rapporto ambiguo connotato dall'equivoco che caratterizzerà soprattutto la stagione della Democrazia Cristiana. Credo che l’aggettivo vincente, oggi, sia “moderato”. E’ vero che mezza Italia è schifata dai comportamenti di molti amministratori.

E’ certo che i paladini dell’antipolitica faranno il pieno di voti; ma sono molti gli italiani che oggi cercano un nuovo riferimento “moderato”. Mentre i partiti alzano i toni – lo fanno sempre, quasi fosse saggio, quando sentendo arrivare le elezioni – i cittadini sentono già la nostalgia del moderato. Di fatto questa parola "Moderato" e' l'oggetto del desiderio di tutti dal PD al PDL tanto che sia il Nuovo Centro Destra che il Partito Democratico di Renzi stanno cercando di ricostruire la Balena Bianca e per fare questo bisogna trascurare il problema degli Italiani e veggetare con il Governo Letta peggiorer espressione del peggior Centro Italiano. Bisogna costruire due nuove facce "moderate", che si ispirino alla vecchia Democrazia Cristiana gente che fino a ieri e' stata pseudo- Fascista e Comunista, gente il cui esempio tipico e' quello dell'ultimo scandalo dei Cammilliani e Oliviero.

No possiamo noi cittadini Italiani vessati, stuprati e abusati da questa politica che si rifa' la facciata lasciare che per i prossimi venti anni subbiscano quello che abbiamo e stiamo subbendo. Serve l'unificazione dei moderati, cattolici, laici di centro e ex Democrazia Cristiana per unire le forze e formare un movimento vero "Moderato" di Centro. Molti Cattolici hanno tradito i principi cosi come molti centristi hanno svenduto i valori veri e positivi per una poltrona. Bisogna oggi essere consapevoli di esssere ad una svolta storica dove rimanere piccoli significa fare il gioco dei grandi. Non dobbiamo lasciare il campo ai falsi profeti e al potere il cui unico credo e' il denaro. 

Uniamoci per salvare i veri Moderati.

Centro Destra Social - http://centrodestrasocial.blogspot.it/

Ultima Ora