venerdì 23 maggio 2014

IL GRANDE GELO EUROPEO. LA RUSSIA SI ACCORDA CON LA CINA. INVERNO GLACIALE PER COLPA USA

La politica estera Usa prevede sempre degli errori che puntualmente pagano gli alleati piu' deboli.

La questione Ucraina era abbastanza chiara, l'area d'influenza era Russa e tale doveva rimanere ma la politica estera disastrosa di Obama dopo le false rivoluzioni Mediorientali che hanno reso la questione Immigrazione una ferita sul fianco Europeo ed in particolare dell'Italia anche in questo caso si traduce in un grande fallimento.

In pratica Europa  paghera' i conti del caos Ucraino avra' un lungo periodo di freddo polare e l'Italia nel particolare ne sara' sofferente.

Non prevedere e prendere provvedimenti oggi significa essere politicamente inconsistenti e noi sappiamo bene che lo siamo.

La Russia in previsione di chiudere il rubinetto del Gas all'Ucraina e quindi a mezza Europa trova dopo tanti anni l'accordo con la Cina, un alternativa per mantenere il flusso dell'entrate economiche costante anche senza la vendita del gas Ucraino.

Dopo oltre un decennio trovata l’intesa tra la russa Gazprom e la cinese Cnpc: partirà dal 2018. Mosca tra 4 anni avrà un grosso mercato alternativo alla Ue.

Si tratta del «contratto più grosso in tutta la storia dell’industria del gas nella storia russa e sovietica».

Di fatto non avra' conseguenze dalle eventuali sansioni, gli Usa consegneranno alla Russia un alleto strategico facendo di questo accordo energetico un grande accordo politico, economico e successivamente anche militare.

Insomma un disastro della strategia estera con conseguenze nel prossimo inverno tutte sulle spalle Europee.

Il metano sarà portato nella Cina nordorientale attraverso il gasdotto “La forza della Siberia”, già in costruzione dal 2007: 4000 km di tubi per un volume sino a 61 mld di metri cubi di gas l’anno, estratti da due giacimenti della Siberia occidentale (diversi da quelli usati per l’Europa) e portati sino a Vladivostok. Si tratta di riserve per 3 mila mld di metri cubi, che possono garantire per 50 anni il mercato domestico russo e quello estero.

Cina e Russia hanno firmato un tanto atteso accordo sul gas a Shanghai, del valore di oltre 400 miliardi dollari

Parliamoci molto chiaramente gli Usa non possono assicurare nessuna alternativa al Gas Russo all'Europa se non a fronte di costi quasi doppi.

Prepariamoci ad un inverno Glaciale e con spese enormi per l'Europa.

Non pensate alle cazzate che vi dicono i Burocrati Europee delle energie alternative perche' richiedono tempi bibblici, preparatevi ad un lungo inverno Glaciale.

L'accordo sul Gas produrra subito conseguenze di politica estera come il conseguente accordo sul veto Russo e Cinese sulla Siria.

Esercitazioni militari Russo Cinesi insomma Obama deve avere dei consulenti di strategia e politica estera troppo mentalmente chiusi sul breve e non sul lungo periodo.


Centro Destra Social - http://centrodestrasocial.blogspot.it/

Ultima Ora