giovedì 19 giugno 2014

Iraq, Iran, Siria e Russia la politica estera di Obama fa naufragare gli Usa

La politica estera di Obama sta via via manifestando tutte le sue debolezze, i primi anni sembrava poggiare su basi forti ed invece le fondamenta erano di carta-pesta.

L'ultima iniziativa fatta sull'Ucraina ha di fatto modificato lo scenario mondiale dall'Asia tramite un incentivazione accordo Russia-Cina- Korea del Nord, sia nel Medioriente con precipitarsi della situazione in Siria, Iran e Iraq.

Adesso e' tutto da rifare in Iraq i rapporti tra le varie fazioni in campo e gli interessi di Usa, Iran e Siria hanno complicato e non poco il fragile esercito Iracheno che si trova a subire notevoli perdite con il rischio di frantumare il paese facendolo diventare una tana per terroristi.

Per non parlare dell'Europa e la questione Energetica che pesera' sulle spalle dei paesi come Italia il prossimo inverno.

Attenzione che anche in Libia e in Egitto si prepara una nuova destabilizzazione con interessamento di Israele.

Insomma totale confusione che non portera' nula di buono

Centro Destra Social - http://centrodestrasocial.blogspot.it/

Ultima Ora