mercoledì 23 luglio 2014

I fili della Marionetta Italia tirati da Berlusconi cambiando marionetta: Monti, Letta ed ora Renzi. Italia Regno Autocratico con il Re Sole Berlusconi

Dal 24 Gennaio del 1994 l'Italia vive una iattura che si chiama Berlusconi.

Naturalmente quando parliamo di Berlusconi non intendo lui solo come entita' uomo ma mi riferisco al sistema potere che lo ha portato in politica costringendolo a scendere in campo perche' lo stesso sistema che era in crisi con lo scandalo della prima Repubblica doveva riciclarsi.

La premessa era stata studiata nei minimi particolari :

"L'Italia è il Paese che amo. Qui ho le mie radici, le mie speranze, i miei orizzonti. Qui ho imparato, da mio padre e dalla vita, il mio mestiere di imprenditore. Qui ho appreso la passione per la libertà.

Ho scelto di scendere in campo e di occuparmi della cosa pubblica perché non voglio vivere in un Paese illiberale, governato da forze immature e da uomini legati a doppio filo a un passato politicamente ed economicamente fallimentare.

Da allora fino ad arrivare ad oggi il sistema ha per via di trattative, dossier e rapporti internazionali con super potenze e' stato succube e al servizio del sistema Berlusconi.

Italiani abbindolati da strategie mediatiche e da un passato di uomo solo al comando hanno accolto come profeta Berlusconi uomo vincente.

Tutte le Marionette al potere dopo Berlusconi sono stati anche incosapevolmente al suo servizio per il grande Architetto del progetto finale.

Letta attraverso lo zietto,  Monti anche se rappresenta un passaggio tumultuoso ed adesso Renzi il Rottamatore della Democrazia Italiana.

Non Parliamo di Napolitano il cui tempo sara' storia del tradimento.

Monti rappresenta una trattativa tra il sistema Europeo ed interessi Usa dove Berlusconi doveva per un momento essere trombato per aver rotto i coglioni a tutti.

La trattativa ha portato ad un grande imbroglio far approvare al suo alter ego Renzi quello che ne Gelli e ne Berlusconi era riuscito a fare.

In tutto questo Napolitano riveste il ruolo di controllore del sistema Berlusconi e attende che possa lasciare al tempo giusto la poltrona al grande sogno di Berlusconi diventare Presidente della Repubblica.

Il sistema Berlusconi e' ad un passo dalla sua conclusione e non pensate che Alfano abbia effettivamnte mollato Berlusconi così come gli altri perche' esiste un livello piu' alto dove sono stabiliti accordi che neppure i piu' fidati sanno.

Oggi abbiamo un Italia molto simile a quella del Regno Francese del Re solo Autocratico con riforme atte a tenere in vita questo sistema.

Il Re Sole vediamo cosa si realizzo in quel tempo preciso:

"La sua ascesa riportò ordine nell'amministrazione dello stato francese, ma allo stesso tempo le casse dello stato si trovavano alla soglia della bancarotta. Introdusse tasse principali che includevano gabelle, taglie, tasse terriere e doganali.

Luigi stesso si premurò di introdurre anche alcune riforme legali. Questo si riflette nella pubblicazione della Grande Ordonnance de Procédure Civile del 1667, conosciuta anche col nome di Code Louis, che era un codice di procedura civile valido e uniforme per tutta la Francia, il primo ad essere creato (al suo servizio)

Inoltre riformò, nel 1670, con l'Ordonnance criminelle il sistema di procedura penale con il duplice scopo di unificarlo in tutto il regno e al tempo stesso di limitare il potere dei vari Parlamenti, i quali erano principalmente organismi giudiziari che col tempo avevano in qualche modo eroso la sovranità dello stesso re.

Versailles era tutto il potere della Francia in quanto non solo il re vi viveva ma qui avevano sede tutti i ministeri e i principali organi di governo che non dipendessero dal parlamento che non a caso era stato lasciato a Parigi, dal momento che con l'autocrazia di Luigi XIV esso aveva solo un valore ipotetico e formale.I nobili qui vivevano di pettegolezzi, giochi, feste, tanto cibo e bevande, oltre ovviamente a quegli immancabili privilegi che Luigi XIV stesso creava per accattivare l'attenzione del pubblico aristocratico e farlo anche entrare in lotta segreta al suo interno. Vi erano privilegi come quello di reggere la candela al re mentre questi si recava nella sua stanza da letto, o ancora quello di sedere a tavola col re o di assistere alla sua vestizione mattutina."

INSOMMA PRESTO GLI ITALIANI SI ACCORGERANNO DEL PROGETTO SOLO QUANDO NON SARA' PIU' POSSIBILE FARE NULLA.

 

Centro Destra Social - http://centrodestrasocial.blogspot.it/

Ultima Ora