mercoledì 18 marzo 2015

ITALIA "STATO DI CORRUZIONE" E NON "STATO DI DIRITTO". ISTITUZIONALIZZARE LA CORRUZIONE PER DARE PARI POSSIBILITA'.


Italia non dovrebbe far parte ne dell'Europa e ne dell'Occidente il motivo e' che il Paese e' ormai permeato ad ogni livello ed in particolare nel sistema politico e nella classe dirigente di un malaffare e corruzione che la rende ormai fuori controllo.

Italia e' 70 nel mondo dopo Ghana, e ultima in Europa il sistema italiano e cosi corrotto che sarebbe lecito istituzionalizzare la corruzione per dare pari possibilità di concorrenza a tutti.

Il maggior colpevole e' questa classe politica vecchia ed obsoleta che con un colpo Oligarchico ha distrutto il paese nelle strutture fondamentali e nella Costituzione.

Non ancora soddisfatti di quanto realizzato ed essendo consapevoli che ormai possono compiere ogni ignobile atto sulla pelle degli Italiani non rischiando nulla ecco che si permettono di non dimettersi e di depotenziare unico organo sano del Paese che e' la MAGISTRATURA.

Come affermato dall'associazione dei Magistrati queste facce di bronzo che ci governano anzichè fare delle leggi durissime sulla Corruzione fanno delle finte leggine e depotenziano l'ultimo ostacolo per avere la completa Anarchia appunto la Magistratura, cercando di minacciarle.

Io sto con la Magistratura e non con i Corrotti.

Il Paese si trova in una fase di non recupero anzi diventa pericoloso per la comunita' internazionale ed in particolare per Europa che si trova ad avere un Paese che e' 70 nel mondo insieme al Ghana per corruzione e malaffare e potrebbe contagiare il resto dei paesi europei.

L'Unica soluzione per sconfiggere il malaffare e la corruzione e' quella di fare una Legge con Condanne dure di Carcere.

Chi viene trovato nelle mani nel sacco deve aver sequestrato i beni e passare subito per le patrie galere altro che dimissioni.

Nell'ultimo caso Lupi appare pure superfluo chiedere le dimissioni visto che lui stesso le aveva chieste per la Cancellieri.

Si recita bene e si razzola male.

Una soluzione potrebbe essere solo quella di Istituzionalizzare la "Mazzetta" e la "Raccomandazione" affinchè tutti abbiano pari possibilita' basate sulla furbizia e sulla spregiudicatezza ma loro non vogliono neppure questo perche' il giardinetto deve essere solo per pochi.

Una regolamentazione di dosi d'immoralità potrebbe essere una soluzione per uscire dal pantano della Corruzione Italiana.

ITALIA OGGI VA DEFINITA COME UNO "STATO DI CORRUZIONE" e non certo uno "STATO DI DIRITTO" e EXPO Milano e' il nostro biglietto da visita.

Basti pensare che sono negli ultimi 5 anni gli scandali Politico-Finanziari sono stato ben 250 fra i piu' importanti ricordiamo:

Scandali Comuni e Regioni, con rimborsi vari dai Vibratori alla Nutella, MPS,  Mose (Venezia), Expo(Milano) e Mafia Capitale (Roma).

Quanto costa questo in termini di soldi al Popolo Italiani e' una cifra enorme 60 miliardi di Euro, sai quante manovre senza che gli Italiani paghino un Euro si potrebbero fare,

Ma il costo Morale e di tenuta delle Istituzioni e' incalcolabile.

La Democrazia e' a rischio ed il Paese per chi fa Corruzione a qualsiasi livello ed in particolare in Politica.

Altro che dimissioni , Galera e Galera.




Centro Destra Social - http://centrodestrasocial.blogspot.it/

Ultima Ora