martedì 31 marzo 2015

LANDINI CON SALVINI PER SALVARE ITALIA DA BERLUSCONI E RENZI, TSIPRAS ED ESTREMA DESTRA


Renzi non eletto dal popolo si permette di definire Landini e Salvini come fenomeni Tv non risparmiando insulti a Grillo.

Noi tutti sappiamo che Renzi dopo le cazzate immani fatte dal mediocre Berlusconi e' stato scelto dagli Usa salendo al comando dopo i dossier che hanno inculato tutta la sinistra dei vari D'alema.

Le fantozziane Primarie del Pd che nulla hanno a vedere con quelle Usa, di fatto hanno stornato il pallino da Berlusconi a Renzi al solo scopo di fare gli interessi Usae e Germania.

Quindi non saranno certo le parole di questo ennesimo statista a farci cambiare idea su Landini e Salvini.

Il Pd ormai come forza di Sinistr5a non esiste piu' e' diventato un partito democristiano fatto di correnti che a denti stretti e sotto dossieraggio rispondono a Renzi.

Quello che non ha fatto Berlusconi perche' di destra lo ha fatto il PD distruggendo anni di lotta operaia e di storia di sinistra.

Hanno distrutto il lavoro ed i lavoratori, tutti compresi i nostri figli che magari ancora non si affacciano nel mondo del lavoro.

L'idea di fare due partiti che possano collaborare in veste anti Europea e guardando gli interessi del popolo si puo' fare sull'esempio collaborativo tra Tsipras e l'estrema destra che pur essendo agli antipodi ideologici hanno battaglie di sostanza comuni.

Landini con Salvini posso essere una valida possibilita' di salvezza per Italia dopo che Grillo ha ridimensionato le sue pretese su ordini ben precisi.

Landini e Slavini parlano con la stessa lingua:


 "Se vuoi risolvere i problemi, devi fare milioni di assunzioni. Il problema non sono quelle di gennaio e febbraio". Sono state queste le prime parole di Maurizio Landini, arrivando a piazza della Repubblica di Roma per la manifestazione della Fiom. 

E su Renzi, è tranchant: "Deve mettersi tranquillo, non siamo qui contro di lui. Noi vogliamo fare delle proposte per il futuro dell'Italia e siamo pronti a batterci sapendo di avere più consenso di quanto abbia il governo". E poi: "Lo vedo sempre molto attento a rispondere a qualsiasi cosa noi facciamo o diciamo, si vede che qualche preoccupazione il ragazzo ce l'ha".

Però, continua: "Oggi inizia una nuova primavera per il Paese". Poi, dal palco, le parole più dure: "Ci siamo stancati di spot elettorali, slide e balle racconate. Questo governo ha scelto di rifiutare il confronto. C'e' addirittura un peggioramento rispetto al governo Berlusconi. Siamo dentro un processo di regressione del Paese". 


«Non è una festa di nostalgia per il passato - ha spiegato Salvini - ma è una festa per il futuro. Abbiamo tenuto duro nei momenti difficili - ha proseguito - ora siamo ai massimi storici e l’obiettivo è andare al governo per cambiare questo Paese».

Anche Salvini va dicendo le stesse cose ed allora perche' non parlare con Landini piuttosto che con Berlusconi o Renzi ?



Centro Destra Social - http://centrodestrasocial.blogspot.it/

Ultima Ora