giovedì 16 luglio 2015

CROCETTA DIMMISSIONI INEVITABILI, LA RISPOSTA GIUSTIFICATIVA ANCORA PEGGIO DELLA FRASE INTERCETTATA

"Non ho sentito quella frase attribuita al dottor Tutino. Non l'ho sentita. Se l'avessi sentita avrei reagito violentemente". 

Lucia Borsellino «va fatta fuori. Come suo padre». Come Paolo Borsellino, il giudice assassinato il 19 luglio 1992.

Conversazione telefonica tra lui e Matteo Tutino, primario dell’ospedale palermitano Villa Sofia e suo medico personale, arrestato nei giorni scorsi per truffa e peculato.

 “Giuro di non averla mai udita, forse ero in viaggio, in autostrada, in una zona d’ombra. Ma se l’avessi sentita davvero avrei reagito come un dannato, avrei tolto la parola a Tutino”

UNA GIUSTIFICAZIONE RIDICOLA CHE LA SICILIA ED I SICILIANI NON MERITANO DIMISSIONI SUBITO. 

Sono passati quasi tre anni dall'insediamento di Rosario Crocetta. E sono stati tre anni di via crucis per la Sicilia e per i siciliani: tra scandali, malapolitica, malgoverno, bugie, mistificazioni.

Centro Destra Social - http://centrodestrasocial.blogspot.it/

Ultima Ora