mercoledì 13 aprile 2016

Messina va Commissariata perche' la mancata chiusura del Bilancio dimostra il disastro della Giunta Accorinti adesso ci vuole Ardizzone

VERSO IL DISSESTO?

 «Debiti fuori controllo, deteriore stato di crisi e gravi irregolarità».

La dura “sentenza" della Corte dei conti Come disposto dal presidente Maurizio Graffeo, il prossimo 13 aprile la Sezione di Controllo si riunirà per deliberare le misure nei confronti di Palazzo Zanca.

Per la magistratura contabile, il Comune di Messina è in uno stato di crisi irreversibile.

Il nodo principale resta l’enorme mole di debiti, che – secondo la Corte dei conti - Palazzo Zanca non è in grado estinguere ma solo di rinviarne continuamente e reiteratamente il pagamento.

Debiti che assumono per volume ed incidenza, valori assolutamente fuori controllo (oltre il 100% degli accertarmenti di competenza dell'intero bilancio annuale)».

 « La Corte dei conti scrive senza troppi giri di parole che «il mancato avvio delle azioni di risanamento, virtualmente inserite nel Piano di riequilibrio finanziario, la cui procedura istruttoria è ancora ancora in itinere, unitamente alla inefficacia oggettiva delle azioni annunciate nei precedenti controlli rende ormai il Governo della Città inefficacie.

La Citta va Commissariata in attesa di un Sindaco Capace ed onesto che possa fare una squadra di pari livello come Ardizzone Presidente dell'ARS.

Ha capacita', esperienza politica e onestà per realizzare fatti e non parole.

Centro Destra Social - http://centrodestrasocial.blogspot.it/

Ultima Ora