martedì 12 aprile 2016

Renzi e l'occupazione militare delle posizioni chiave della classe dirigente. Tutto su Renzi e l'Italia

Caduto Berlusconi dopo un susseguirsi di comparse mediocri nello scenario politico Italiano il testimone del potere fine a se stesso che si auto proclama senza che il Popolo Sovrano Italiano possa deciderlo e' Renzi.
Un Renzi che rappresenta il point finale di una Nazione sfacciatamente ed arrogantamente Oligarchica che rappresenta una coclava di accordi fra poteri Sovranazionali e Lobby che si auto nominano senza che sia necessario passare dal consenso degli Italiani che non rappresentano piu' il Popolo Sovrano ma dei semplici spettatori di un film il cui regista e' Renzi e gli attori sfigati gli Italiani.
Un sistema ben collaudato con Berlusconi che non ha potuto completare la sceneggiatura che invece sta per essere terminata da Renzi.
Un Renzi non eletto ma nominato, che si presenta come uomo innovativo di centro sinistra che avrebbe dovuto ripulire e modernizzare il sistema politico Italiano consentendo al Paese una crescita e un nuovo senso civico e di correttezza.
Promessa non mantenuta che via via si e' trasformata nel completamento di un programma Oligarchico scritto per Berlusconi ed oggi attuato punto per punto e con una spudoratezza alla luce del sole da Renzi.
Il sistema Renzi e' una continuazione peggiorativa del sistema Berlusconi diretto da mani Sovranazionali che trova la sua riconoscenza nel patto del Nazzareno e si completera' con la riforma Costituzionale.
Riforma costituzionale che porta il nome di due impresentabili come Renzi e Verdini e che gridano ai padri della costituzione vendetta alla Democrazia.
Riforma Costituzionale che andava fatta con il consenso del popolo come nelle vere Democrazie vedi l' Islanda e non come nelle Oligarchie da condannati.
Un Renzi che doveva rinnovare la classe dirigente di questo paese ormai vecchio e corrotto e che invece di mantenere la promessa bugia ha fatto dell'occupazione militare dei posti chiave il suo punto di forza.
Circa 500 posti chiave dello Stato e della Pubblica Amministrazione occupati da suoi fedelissimi nominati e che in una sorta di epurazione purga di metodi Staliniani ha fatto di tutta l'erba un fascio della nostra classe dirigente.
Carne di porco indipendentemente dalla meritocrazia e dalla capacita' senza guardate niente e nessuno ed in modo spudorato, dai vertici militari ai servi segreti, dai Ministeri agli Ospedali.
Un Renzi che necessariamente ha dovuto scoprire le carte per poter realizzare  il progetto prima che finisca anch'esso dalle stelle alle stalle e il cui ultimo compito e' la modifica Costituzionale.
In questo scenario gestito da altri e non dagli Italiani non esiste soluzione per il Paese Italia che rimarra' l'isola felice per Oligarchia Europea dei poteri forti e impresentabili che non trovano rifugio in altri Paesi come Germania e Francia.
Un Nazzareno che risorge non per mani di Gesu' Cristiano  ma di un  Maestro falegname di Boaz.

Centro Destra Social - http://centrodestrasocial.blogspot.it/

Ultima Ora