martedì 9 agosto 2016

Il nuovo scenario Geopolitico in Medioriente come cambia con Erdogan e Putin; arriva l'Euroasia e gli Usa si sono autoeliminati. (Tutto sull'incontro Putin Erdogan di Remo Pulcini)

Il programma proposto da Erdogan ripristinare relazioni con Putin, rilanciare il Turkish Stream e riportare al potere Assad.

Nel frattempo l'Italia "Colonia" degli Sati Uniti dopo aver rinunciato al South Stream si vedrà arrivare il Gas Russo sopra la testa attraverso l'accordo segreto Russia/Bulagaria/Serbia.

Erdogan dopo il Golpe subito per mani di filodissidenti appoggiati dagli Usa di Obama abbandonano il progetto di entrare in Europa e quello di stare nella Nato.

La miope e dilettantesca politica estera di Obama e della Clinton finiscono non solo di distruggere la pace in Medioriente ma consegnano nelle mani della Russia e della Cina proprio quel progetto che non volevano che si realizzasse EuroAsia.

Come segno di pace Erdogan risarcisce con un lauto asseggno la famiglia dell'aviatore Russo abbattuto su suggerimento Nato.

La posta in gioco in termini d'interessi geopolitici ed economici e' troppo grossa per non attuare velocemnte un trattato di ferro tra Russia e Turchia, un trattato che prevede sin da subito il ritiro delle sanzioni economiche alla Turchia.

In cambio la Turchia fa ripartire il Turkish Stream, farà accordi con la Cina e l'Iran in una sorta di Euroasia Economica e militare.

 La Turchia è pronta a "immediatamente prendere le misure" necessarie per completare il progetto del gasdotto turco Stream

Inoltre non darà più sostegno all'Isis ed aiuterà i Russi nella lotta ai ribelli per ripristinare in Siria il governo di Assad.

In cambio i Curdi non avranno nessuna zona autonoma.

In questo scenario fra circa 12 mesi la Nato avrà il problema di portare fuori della Turchia la propria linea di difesa, ritirando le armi nucleari di stazza in Turchia.

Erdogan non si fida piu' della Nato e non si fida piu' ne dell'Europa e nè degli Usa.

Forse qualcosa potrebbe cambiare se alle Presidenziali dovesse vincere Trump altrimenti con la Clinton artefice di tale disastro i rapporti tra Turchia e Usa devono considerarsi conclusi.

In questo scenario si inserisce anche la crescita dell'Iran, dove la Russia e' pronta a costruire
nuovi reattori nucleari presso la centrale di Bushehr nucleare nel sud dell'Iran.

Aver consegnato gratuitamente senza colpo ferire la Turchia nelle mani della Russia di Putin e' un "orrore" madornale della disastrosa politica estera di Obama e della Clinton.

Oggi EuroAsia e' piu' vicina con la Clinton di quanto non si immagini, se dovesse vincere Trumpo forse si potrebbe ancora salvare la Nato e la olitica estera Usa.

In Medioriente agli Usa non rimane che la Libia ad Occidente tutto il resto e' fuori dal controllo Usa e preso lo sarà anche Iraq. 

Erdogan puo' sognare l'Impero Ottomano e Putin l'EuroAsia.

Una primizia dell'incontro ha riguardato il colpo di Stato e il motivo per cui il Segretario di Stato Kerry si trovava in quelle ore con Putin, sembra che la risposta sia stata spiegata come un segno di colpevolezza Usa che voleva controllare la reazione Russa al Golpe.

Ecco le foto dell'Evento:

Putin, il presidente Erdogan S. Situato alla periferia di San Pietroburgo e "Villaggio dello Zar" è noto come regione "Strelna" accoglie il Palazzo Konstantin a.



 Notate la presenza ddegli Imprenditori

Centro Destra Social - http://centrodestrasocial.blogspot.it/

Ultima Ora