giovedì 18 agosto 2016

L'euro a due velocità diventa una realtà, IO LO PREVEDEVO 2 ANNI FA. L'Italia sara' l'agnello sacrificale. Votare No al Referendum Costituzionale

 Alcuni miei articoli di Geopolitica Economica prevedevano con circa due anni di anticipo l'Europa a due velocita' , previsione che oggi diventa realtà.

Ecco gli articoli di riferimento:



Dal punto di vista Geopolitico per l'Italia sarebbe conveniente uscire dall'Euro ma di fatto non ha ne le forze, ne la statura politica per farlo.

Il futuro per l'Italia sara' tenebroso e disastroso, senza che nulla si possa fare se non subirne le conseguenze.

L'Idea dell'Euro a due velocità e di conseguenza di un Europa di serie A e una di serie B e' ormai prossima alla sua realizzazione.

La Germania e la Francia da tempo miravano a tale obiettivo e l'agnello sacrificale sara' l'Italia dopo averla spremuta quanto basta.

Purtroppo una classe politica ed economica nella migliore delle ipotesi incompetente, se non collusa si e' fatta fagocitare dal piu' grande imbroglio del secolo e le conseguenze di questo tradimento lo pagheranno per almeno i prossimi 10/15 anni gli Italiani ed i loro figli.

Solo per aver contribuito al disastro della Repubblica, questa politica che vuole fare ancora l'ultimo regalo all'Europa, con la frattura della Repubblica attraverso il Referendum Costituzionale dovrebbe essere arrestati a vita, non dopo aver sequestrato i beni a figli e parenti per Alto Tradimento.

Lo scenario che avremo nel 2017 sara' un europa di Serie A con Francia, Germania, Olanda, Belgio con un Euro forte, ed un Europa del Sud di Serie B con Italia, Spagna e Grecia.

Tale visione che io anticipavo ben due anni fà (prova: sono i miei articoli) oggi e' ufficilaizata dal Premio Nobel per Economia e proposta in Europa dalla Germania della Merkell con la scusa che se non si attuasse tale scenario la Exit Paesi sarebbe inevitabile.

L'Inghilterra mai sarebbe finita sotto le grinfie dei Tedeschi e di fatto con la Brexit si e' assicurata un futuro florido ed indipendente, con solo qualche problema iniziale; tutto il resto sara' vittima sacrificale della Germania e i popoli ne pagheranno le conseguenze come neppure la Seconda Guerra Mondiale e' stata capace di provocare.

La proposta recente del Nobel per l’Economia, Joseph Stiglitz, che è quella di prevedere un euro per l’Europa del Nord ed un altro, ovviamente più debole, per i paesi dell’area mediterranea, ed e' una proposta non casuale ma calcolata a tavolino.

Dopo aver spremuto per bene Italia, Spagna e Grecia adesso possono scanciarci e tutto questo era stato programmato per tempo e sfido chiunque a scommettere che il rpogetto si realizzerà con un Italia nella Serie B.

Non mi meraviglio per i politici spesso incompetenti in materia economica ma la nostra classe di professori ed Economisti che sembrano avere le fette di salame sugl'occhi.

Sempre il Premi Nobel dichiara che la colpa e' stata di Berlusconi, Dini e Prodi :

"Prodi non solo fece di tutto per partecipare sin da subito alla costruzione della moneta unica, ma, nelle fasi più convulse del negoziato puntò sull’ultima svalutazione della lira puntando su un cambio anche oltre le 2 mila lire, mentre tedeschi e olandesi vedevano la nostra valuta intorno a 1.900".

Ecco perche' Bisogna Bocciare anche il Referendum Costituzionale non e' una battaglia di principio ma di vita o di morte Economica per il Popolo Italiano.



Centro Destra Social - http://centrodestrasocial.blogspot.it/

Ultima Ora