giovedì 22 settembre 2016

I Servizi Segreti Italiani mandano un Team di esperti in Libia alla ricerca dei due Italiani rapiti. Nuova esclusiva di Remo Pulcini


Il Team di esperti e' arrivato in Libia Giovedì nel numero di 5 esperti anche di lingue in uso nella zona del rapimento.

L'Aereo anonimo e privato e' atterrato nel Sud della Libia in segreto ma era già stato notato come invasori dalle tribu' locali.

Questi lavoreranno assieme ai servizi di sicurezza Libica e sono subito entrati in contatto con
Qomani Mohammed Saleh un funzionario anziano esperto della zona.

Il funzionario ha anche comunicato che presso il suo comune e' stato istituita la sala operativa dei servizi segreti Libici ed Italiani che collaborano con loro in amicizia.

Come da me confermato (con orgoglio due giorni prima di tutti i giornali Italiani) nel precedente articolo il Colonello Libico Ahmed ha confermato che la tipologia del sequestro cioe' il modus operandi e tipico del gruppo terroristico al-Qaeda nel Maghreb islamico anche se non si escludono altre ipotesi.

Il possibile capo dei sequestratori potrebbe essere il leader del gruppo che si chiama:
Mokhtar Ben Mokhtar, la prima organizzazione separatista.

Una considerazione personale sulla vicenda la voglio comunicare e' noto che  le autorita' consigliano di muoversi in Libia specie nel Sud del Paese dove sono stati rapiti i due Italiani sotto scorta, non si capisce perche' la societa' non abbia comunicato alla Farnesina e al Ministero dell'Interno tale presenza di Italiani lavoratori e non li abbia mandati in giro con la scorta.

Centro Destra Social - http://centrodestrasocial.blogspot.it/

Ultima Ora