martedì 18 ottobre 2016

OBAMA AS THE FINAL ACT SYMBOLIC OF ITS MANDATE CROWNS AS FAITHFUL ALLY IN FRONT OF THE WORLD Vassallo RENZI selling off THE REPUBLIC TO THE FOREIGNER.

Those involved in geopolitical knows that Italy and 'the focal point of US interests in the World.

The gesture that Obama has done today and 'an almost Masonic symbol and media because' as a last act of his term crowned as the main staunch ally just Renzi and Italy.

The reason and 'simple Britain with Brexit explained if ever there' proof were needed that they are the founding fathers of the usa and not vice versa.

The British tend to their own interests and certainly not to those US or German.

The same applies to France and Germany that even allies of the uses are with independent Europe.

The US after the deterioration of relations with the middle world the only true faithful and obedient ally of Western and 'Italy Renzi.

That's why 'do not invite more' in Europe Renzi and Italy. The Germans and the French do not trust most 'of Italy, which represents US interests in Europe.

Of course this type of alliance is not good absolutely for two reasons, that is not the US, but Obama and Clinton want Italy as a sort of colony to administer the Vassallo Renzi.

History teaches us history and we have to give to the world, Obama and Clinton treat Italy as the Romans did to the Roman Empire, consider it as a colony.

And so 'colony that the President of a foreign state intervenes stiff-legged on the Italian Constitution saying to vote No to the sovereign people.

Renzi sells off Altar Republic of foreign interests and niche, such an act at the time of the Romans would have been punished as treason and its consequences.

I say this for a long time if the US wants to have loyal allies must stop treating everyone as slaves, the alliance with the uses is fine but it must be at par and without interference in the Republic,

If today they want to use a staunch ally must work together as equals and move the center of gravity from Tuscany to Sicily paying duty, or even fail with Italy.

Also because 'do not take into account the Italian genetic variable that often betray our LEADER FOR TOZZO BREAD AS was for the Second World War.

That 's why I insist to Vote No to make us independent from foreign rule.

The US will have a serious alliance with Italy only with Trump, sending home this Obama Democratic politicians bankruptcy and amateurish that puts the world and the US at risk.

Obama come ultimo atto simbolico del suo mandato incorona come fedele alleato di fronte al Mondo il vassallo Renzi che svende la Repubblica allo straniero.

Chi si occupa di geopolitica sa benissimo che l'Italia e' il punto focale degli interessi Usa nel Mondo.

Il gesto che Obama ha fatto oggi e' un simbolo praticamente massonico e mediatico perche' come ultimo atto del suo mandato ha incoronato quale principale alleato fedele proprio Renzi e l'Italia.

Il motivo e' semplice la Gran Bretagna con la Brexit ha spiegato se mai c'e' ne fosse stato bisogno che loro sono i padri fondatori degli usa e non viceversa.

Gli Inglesi badano ai propri interessi e non certo a quelli Usa o Tedeschi.

Lo stesso dicasi per Francia e Germania che seppur alleati degli usa sono con l'Europa indipendenti.

Agli Usa dopo il deteriorarsi dei rapporti con mezzo Mondo l'unico vero fedele e sottomesso alleato Occidentale e' l'Italia di Renzi.

Ecco perche' non invitano piu' in Europa Renzi e l'Italia. La Germani e la Francia non si fidano piu' dell'Italia che rappresenta gli interessi Usa in Europa.

Naturalmente questo tipo di alleanza non va bene assolutamente per due ordini di motivi, che non gli Usa ma Obama e la Clinton intendono l'Italia come una sorta di colonia da far amministrare al Vassallo Renzi.

La storia insegna e noi di storia ne abbiamo da regalare al Mondo, Obama e la Clinton trattano L'italia come facevano i Romani ai tempi dell'Impero Romano, la considerano come una colonia.

Tanto e' colonia che il Presidente di uno stato straniero interviene a gambe tese sulla Costituzione Italiana dicendo di votare No al Popolo Sovrano.

Renzi svende la Repubblica sull'Altare degli interessi stranieri e di nicchia, un simile atto ai tempi dei romani sarebbe stato punito come tradimento con le relative conseguenze.

Lo dico da tempo se gli Usa vogliono avere fedeli alleati devono smetterla di trattare tutti come schiavi, l'alleanza con gli usa va bene ma deve essere alla pari e senza interferenze nella Repubblica,

Se oggi gli usa vogliono un fedele alleato devono collaborare alla pari e spostare il baricentro dalla Toscana alla Sicilia pagando dazio, altrimenti falliranno anche con l'Italia.

Anche perche' non tengono conto della variabile genetica Italiana che spesso i nostri LEADER TRADISCONO PER UN TOZZO DI PANE COME fu per la seconda guerra mondiale.

Ecco perche' insisto di Votare No per renderci indipendenti dallo straniero.

Gli Usa avranno una seria alleanza con l'Italia solo con Trump , mandando a casa questa classe politica Democratica di Obama fallimentare e dilettantesca che mette il Mondo e gli Usa a serio rischio.

BERLUSCONI RISPONDE AI DUBBI SULLA POSIZIONE DEL REFERENDUM DA ME SOLLEVATI, BENISSIMO IL CENTRO DESTRA RIPARTA DA QUI

Proprio ieri pubblicavo un articolo preciso e circostanziato dove sollevavo dei seri dubbi sulla posizione del Presidente Berlusconi che appariva come ambigua tanto da farmi sospettare che la malattia fosse in questo momento propizia per defilarsi dalla scena politica sul referendum.

In pratica il dubbio era una sorta di accordo mascherato e una falsa posizione sul No, un nuovo Patto del Nazzareno.

Oggi il presidente non so se per puro caso o perche' ha letto il mio articolo toglie dal campo ogni dubbio intervenendo pubblicamente su Mediaset Cinque, schierandosi nettamente sul No perche' con il Si si andrebbe verso una dittatura Renziana al servizio degli Usa.

Bravo il Presidente Berlusconi , io credo che con una nuova figura politica ed il suo supporto si potrebbe partire proprio dal Referendum Costituzionale mettendoci la faccia sul No per cercare di riunire un popolo disperso che cerca di trovare la nuova strada e un nuovo leader di Destra che non puo' essere ne lo svenduto Alfano e neppure il Nordista Salvini.

Bravo il Presidente Berlusconi

News sui due Italiani Rapiti in Libia

Due italiani e un canadese, che sono stati rapiti in Libia, sono presumibilmente nelle mani di un gruppo guidato da un uomo algerino legato ad al-Qaeda nel Maghreb islamico Due uomini italiani, Bruno Cacace, 56, e Danilo Calonego, 68, e un uomo canadese chiamato Frank, lavoravano come ingegneri per la società italiana Contratti Internazionali Costruzioni (CO.I.COS) presso l'aeroporto di Ghat. "Il gruppo è composto di libici e algerini ed è guidato da un uomo algerino.

 Il suo nome è Abdellah Belakahal ", Autorità algerine, che mantengono stretti rapporti con le tribù Tuareg e Toubou della regione, è stato chiesto dalle autorità italiane per facilitare i negoziati tra i governi ei rapitori. 

 La fonte della sicurezza algerina ha detto che il gruppo Belakahal minacciato "a cedere gli ostaggi a AQIM o ad una cellula Stato islamico", se il riscatto non viene pagato.

I sequestratori anche presumibilmente chiesto, oltre al riscatto, la liberazione di due prigionieri, tra i quali il fratello di Belakahal che è in carcere per traffico di armi. MEE è stato detto da una fonte credibile di Ghat che i negoziati sono condotti da tribù libiche che agiscono come intermediari.

 Essi sono "a buon punto" nei negoziati e gli ostaggi "stanno dovrebbe essere rilasciato presto

Incredibile l'Italia spende in Sudan un milione di euro per la gestione dei migranti, li vanno a prendere direttamente in Africa



Khartoum, 2016/10/16 - In un comunicato stampa rilasciato da ambasciata italiana in Sudan ha dichiarato: "Alla presenza del capo della missione IOM-Sudan, l'Ambasciatore d'Italia in Sudan e il direttore del Centro di Formazione per l'Immigrazione del Ministero della interni in Sudan, workshop su "capacità tecnica per l'immigrazione e alla gestione delle frontiere" è stato aperto.
Il comunicato stampa che SUNA ricevuto una copia, ha spiegato che "Questo è il primo passo di un corso di formazione, che a sua volta fa parte del più ampio progetto finanziato dalla Cooperazione italiana, dal titolo" Migliorare Governo della capacità tecnica del Sudan sulla gestione della migrazione ", che ha iniziato nel mese di febbraio 2016. "
E ha aggiunto: "Il progetto di 12 mesi ha ricevuto un generoso contributo finanziario di 800.000 euro dalla Cooperazione Italiana - Agenzia Italiana per la cooperazione allo sviluppo (AICS).
Il comunicato stampa ha confermato che "L'obiettivo della formazione è quello di migliorare la conoscenza di alcuni alti ufficiali del Ministero degli Interni in materia di gestione delle frontiere, essendo un argomento di fondamentale importanza per garantire una gestione efficace dei flussi migratori".
Da parte sua, l'Ambasciatore d'Italia Fabrizio Lobasso ha dichiarato durante questa giornata di lavoro che lo Stato sudanese è rappresentato in queste giornate di formazione dall'ufficiale individuo che, con la sua dedizione e professionalità, giorno dopo giorno, contribuisce con orgoglio al miglioramento del proprio ente. Il comunicato stampa ha detto.
Durante il corso di cinque giorni, una ventina di funzionari di polizia sudanese, tutti con una precedente esperienza in materia di immigrazione, riceverà una formazione approfondita - da formatori con l'approvazione esperienza internazionale - sulle questioni essenziali, come ad esempio il quadro giuridico a livello internazionale e nazionale, il traffico e il contrabbando di esseri umani, la lotta al terrorismo, gestione delle frontiere, la raccolta, l'analisi e la gestione dei dati sui movimenti transfrontalieri, il comunicato stampa ha spiegato.

Sudan

Perché Museveni, Bashir diventati amici
C'è stato un tempo in cui il presidente Museveni e il suo omologo sudanese, Omar Hassan al Bashir non riuscivano a vedere l'occhio-a-occhio, ... Read more »

lunedì 17 ottobre 2016

The People of the United States will have to choose the fate not only of their own people but also of their children and the world.

The People of the United States will have to choose the fate not only of their own people but also of their children and the world.

The foreign policy of Obama and Clinton 'was disastrous palesamente, starting to get to trusted allies as Englishmen, Europeans and Israelis and making the world and especially the Middle East unsafe.

Vote for Clinton for President of the United States means to continue in this geopolitical unsuccessful campaign which now includes a new enemy Putin's Russia.

Would have at the end of the first term a worse situational compared to the years of the Berlin Wall and the Cold War.

A voltage level between the USA, NATO and Russia / China at the level of the Cuban crisis with a serious risk of global thermonuclear war.

Seems entirely too obvious that many of the financial US companies such as Morgan Stanley, Standard & Poor's and all the most 'important on the one hand affect the democratic choice of the people in fact have infiltrated in the key points of men of intelligence and staff services President.

Clinton voters must assume responsibility 'to be able to decide the war between the US and Russia and korte of several children.

The only choice that can change the tables and 'vote for the populist Trump surely as Regan could give a global breakthrough to global geopolitical strategies disinescando this bomb that the illogic of Clinton uploaded over the next four years.

And then make a real choice and democracy do not be afraid to Vote Trump as president of the United States of America your children will thank you and the world will make 'honor.

Rate Trump


Esiste forse un complotto tra Renzi e Berlusconi per fare approvare il Referendum Costituzionale ? Un nuovo patto del Nazzareno ? Berlusconi chiarisca !

Tutte le forze lobbystiche, massoniche e finanziarie Internazionali e Nazionali spingono con la colpevole complicita’ di Media e Giornali a sostenere in modo sfacciato ed in barba alla par condicio per il SI alla modifica costituzionale.

Vincere questa partita in nome e per conto della Repubblica Italiana ed in difesa della Democrazia Popolare anche per un esperto di Marketing Politico Innovativo non e’ facile.

La competenza media di chi naviga sul Web e’ superiore a chi non frequenta il Web e magari deve misurarsi giornalmente con la fatica di portare a casa la “pagnotta”.

Far capire perche’ Votare No a questa fascia di votanti e’ difficile ed e’ soggetta alla manipolazione mediatica di questi poteri forti.

E’ ormai chiaro che Nazioni Straniere Alleate e questa Europa dei poteri forti evolve verso le Democrazie Oligarchiche e che queste scelte vengono imposte in modo amichevoli o meno amichevole ai leader dei vari partiti e capi di governo.

In questo scenario e quadro generale emerge un sospetto e una domanda da fare al Presidente Berlusconi deve dare risposta al Centro Destra che si e’ decisamente scierato contro il Si.
Sembra quasi che lo stato di malattia del Presidente Berlusconi cada in un momento preciso e decisivo per la Republica.

Anche il rappresentante di Forza Italia piu’ rappresentativo non si sforzi piu’ di tanto per sostenere il No.

Sembra quasi che sia in atto un nuovo Patto del Nazzareno secreto a scapito della RepubbliCA.
Il Presidente Berlusconi ci dica come stanno le cose e si esponga di piu’ per il No.
by Remo Pulcini

mercoledì 12 ottobre 2016

VOTE TRUMP


"I seguaci della setta ahmadi nei finanzieri americani dall'estero e può essere trasformato in un dogma"

Presidente nazionale del coordinamento degli Imam e personale per gli affari religiosi, Jalul Hadjima, ieri ha avvertito in una dichiarazione al "Dawn", gli interessi di sicurezza militare e tutte le attività della comunità e gli imam, il rischio di scorrimento e diffondere la dottrina Ahmadi nella comunità, dopo la comparsa di alcuni gruppi e delle persone dai seguaci della Ahmadiyya alcuni stati del paese come Blida e Skikda, enti finanziati dall'estero per diffondere la dottrina anti-Maliki e creare idee caos.
Hadjima ha detto che quei gruppi che ricevono sostegno straniero operati agende straniere e vi è un'altra mossa di qualche probabile che sia anche in altri stati di simpatizzanti con l'attuale Ahmadi, che si trova in Pakistan, centrato a Londra.
Ha detto che Hadjima può questa tendenza essere trasformato in una credenza o di azioni o ordine del giorno di destabilizzare il paese, chiedendo la vigilanza al fine di affrontare qualsiasi movimento sospetto in tutti gli stati della nazione. Hadjima ha rivelato che i seguaci della musulmana Ahmadiyya o Baha'i si trovano in Pakistan e non dal Levante o il Medio Oriente.
Nel contesto del suo discorso Hadjima ha detto che anni fa abbiamo Ktensiqih imam chiedono società algerina e gli spettri della società civile che si sforza di aggirare l'autorità religiosa nazionale, al fine di evitare eventuali tempeste seguaci di molte sette che sono entrati nelle società di altri paesi come la Siria e l'Iraq.Nello stesso senso, Rafe presidente nazionale degli imam di coordinamento in favore degli imam delle moschee dopo accusato la nascita e la diffusione dei seguaci del modo Ahmadiyya qualche casa degli Stati Uniti per molti eventi, non solo gli imam, come alcuni sostengono, e chiedono il ritorno del riciclo degli imam e composizione del nuovo, ha detto, aggiungendo che oggi il caso richiede il lotto intervento di interessi simili e di sicurezza militari e la magistratura, le forze dell'ordine per scoraggiare ogni tentativo di offuscamento e provocano l'opinione pubblica dottrine stranieri logiche dettate dall'estero, così come aggiunto una mancanza di lato educativo e accademica dice, alla luce della crescente diffusione di canali satellitari e Facebook, spiegando che gli incontri tra seguaci del Ahmadiyya non più confinato alle moschee, ma nelle case e ville in cui la loro attività opposizione alla dottrina di al-Maliki. Egli ha sottolineato che "dobbiamo lavorare per contrastare seguendo solida base scientifica e in maniera del dialogo e della saggezza, perché ci sono altre comunità che guardano noi e parlare di diritti umani e la libertà di religione". Egli Hadjima "Sono contro esagerando l'eccedenza del problema da parte di alcuni o ridotti al minimo, non ha alcun valore," dice, "Dal momento che ci sono molti di TV satellitare, non abbiamo alcuna interferenza con le macchine o su Facebook, il pericolo esiste ancora, rimaniamo cauti di estremismo e la militanza sulla nostra società e la santità della nostra religione e dire i giovani non lo fanno Tnbehroa slogan in violazione del fatto che noi, come uno stato con al-Maliki dottrina, che richiede la moderazione, la moderazione e la tolleranza ".

venerdì 7 ottobre 2016

USA possono risolvere la questione Mediterranea solo con la Sicilia di Remo Pulcini

Al fine di mantenere il controllo delle aree d' influenza Usa nel Mediterraneo dopo i disastri di geopolitica di Obama e della Clinton che hanno definitivamente fatto perdere vaste zone del Mediterraneo mettendole in mano Russe servevirebbe una nuova politica meno aggressiva e fatta di mediazione.

Non possono piu' affidarsi ai terroristi dell'Isil o all' Arabia Saudita per governare il Medioriente, ormai si fidano poco tutti persino gli Istraeliani serve una svolta, magari un Trump con una linea politica fatta di collaborazione.

Una linea politica che non puo' fare l'Italia di Renzi troppo lontano dal sentimento mediterraneo serve una Sicilia ed un Presidente della Regione Governatore che tratti e sviluppi accordi con i paesi del Mediterraneo tramite la Sicilia.

Ma questa classe politica attuale e la Sicilia devono cambiare prospettiva meno provinciale e piu' internazionale garantendo sviluppo all'Isola e tutelando gli interessi degli Usa come mediatore diretto.

Perche' Renzi e stato isolato dall'Europa e deve andare a casa di Remo Pulcini

Una conferma palese che Renzi e' il fantoccio o il proconsole di Obama in Italia la da proprio l'Europa della Francia e della Germania che isolano l'Italia definitivamente.

Da tempo affermavo che Renzi  non faceva gli interessi del Paese Italia ma soltanto gli interessi di Lobby e Finanza Filo Usa.

I frequenti viaggio del figliol prodigo da Obama non sono stati altro che una continua sua arroganza ottusa per far capire a tutti che dopo la Brexit era lui il garante degli interessi Usa in Europa.

Proprio questo suo comportamento dissenato e privo di ogni amor patrio lo hanno isolato in Europa e con esso Italia.

Ormai i Francesi e i Tedeschi non si fidano piu' della spia Usa e gli chiudono la porta in faccia e con essa all'Italia.

Se amasse il paese Italia andrebbe a casa prima del referendum che gli Usa hanno imposto a Renzi per avere un paese democratico oligarchico facile da gestire.

Se solo per un momento si comportasse da patriota si dimetterebbe domani stesso invece di aspettare la debacle sul Referendum Costituzionale con conseguenze catastrofiche per lui scaricato da Usa ed Europa.

Centro Destra Social - http://centrodestrasocial.blogspot.it/

Ultima Ora