giovedì 12 gennaio 2017

Contrario all'Aeroporto del Mela senza la presenza degli Americani e di Trump

Molti che mi conoscono salteranno dalla sedia sentendo questa mia posizione sul NO SECCO all'Aeroporto del Mela.

Eppure io sono stato sin da i tempi di Obama sostenitore dei Cinesi al centro della Sicilia con un Hub zona Caltanissetta e con le relative infrastrutture connesse.

Oggi la mia posizione e' cambiata profondamente perche' l'era Obama e' terminata, oggi siamo nell'era Trump e questo comporta una rivisitazione della mia posizione in ottica Geopolitica.

La mia posizione e' negativa perche' di fatto questo Aeroporto nella zona del Mela e' finanziato da una cordata Indiana Mahesh Panchavaktra che di fatto non assicura gli sviluppi infrastrutturali connessi all'area di sviluppo ma inoltre non consente di sapere quali interessi strategici ci siano dietro alla presenza dell'imprenditore Indiano.

Oggi bisogna assicurare l'isola sviluppo infrastrutturale rappresentato da strade ed autostrade che si trovano in condizioni disastrose.

Inoltre la centralità strategiga e geopolitica dell'isola per gli Stati Uniti di Trump e' fondamentale per assicurare agli Usa alleati una barriera all'espansionismo Russo, Cinese ed Indiano in termini di commercio e aspetti militari.

Bisogna consentire agli Usa di Trump un alleto fedele che non e' l'Italia ma la Sicilia non accettando speculazioni che potrebbero compromettere interessi degll'Isola e degli Usa senza che in cambio ci siano vantaggio per i Siciliani.

La Sicilia e' centrale per gli Usa di Trump e non possiamo concedere senza certezze sviluppi commerciali a Cina e India.

Fra l'altro gli Usa stanno guardando con interesse la Puglia e Taranto con il rischio che la Sicilia rimanga in mano a questo Pd che ha svenduto l'isola ed il popolo Siciliano.

Quindi secco no all'Aeroporto del Mela e secco si ad Usa e Trump in Sicilia.


Centro Destra Social - http://centrodestrasocial.blogspot.it/

Ultima Ora