martedì 5 settembre 2017

Gli Stati Uniti ei suoi alleati rispondono alla minaccia nucleare nordcoreana

WASHINGTON, Stati Uniti - Resiliente di fronte ad un'altra terribile minaccia dalla Corea del Nord, il mondo ha risposto con meno scossa e maggiore risolutezza per punire la nazione nucleare, un giorno dopo aver condotto una prova di bomba a idrogeno. 
La bomba è dichiarata sette volte più grande e più potente della bomba atomica che gli Stati Uniti abbandonarono all'Hiroshima del Giappone vicino alla fine della Seconda Guerra Mondiale, dilagando l'intera città e uccidendo centinaia di migliaia di civili 
La risposta iniziale alla sperimentazione della Corea del Nord di una tale arma pericolosa dalla comunità globale è stata la rabbia diffusa.
Lunedì il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite ha chiesto una sessione di emergenza un giorno dopo la detonazione della bomba a idrogeno. 
Il capo dell'organizzazione ONU che esamina il recente test nucleare della Corea del Nord ha detto che sta cercando informazioni su un secondo shock sismico che ha seguito la detonazione per escludere la possibilità che sia stata una seconda esplosione.
Lassina Zerbo dell'Organizzazione del Trattato di Trattamento Proibito ha dichiarato che gli esperti ritengono che il secondo shock sia geologico ed è stato causato dall'esplosione.
Ha detto ai giornalisti che, perché è stato registrato nella stessa posizione, gli esperti stanno lavorando per avere una migliore comprensione di ciò che ha causato il secondo shock.
Inoltre, parlando ad una riunione del Consiglio di Sicurezza dell'ONU, durante la quale i membri hanno condannato l'ultima prova nucleare della Corea del Nord, l'ambasciatore americano alle Nazioni Unite Nikki Haley ha affermato che Kim Jong Un sta "chiedendo guerra".
Disse: "Basta abbastanza. La guerra non è mai qualcosa che gli Stati Uniti vogliono. Non lo vogliamo adesso. Ma la pazienza del nostro Paese non è illimitata ". 
Haley ha detto che è giunto il momento per il Consiglio di sicurezza adottare le misure diplomatiche più forti e che gli Stati Uniti distribuiranno una bozza di risoluzione questa settimana spingendo ulteriori sanzioni contro la Corea del Nord.
Ha detto: "Credo che la Corea del Nord abbia ucciso tutti in faccia nella comunità internazionale che ha chiesto loro di fermarsi". 
Mentre altri membri del Consiglio di Sicurezza, tra cui il Giappone e la Francia hanno chiesto ulteriori sanzioni, l'ambasciatore russo Vassily Nebenzia ha detto ai giornalisti dopo la riunione che le sanzioni da sola non risolveranno la questione.
Ma il ministro degli Esteri russo Sergei Ryabkov ha usato lunedì una lingua insolitamente forte e ha sollecitato la Corea del Nord a "fermare azioni provocanti che destabilizzano la situazione".
Ha detto che Mosca vede "una tendenza pericolosa in quanto rapidamente la Corea del Nord sta facendo progressi" nel suo programma nucleare.
Ryabkov ha detto che Mosca vede ancora la diplomazia come l'unica soluzione vitale alla crisi della Corea, aggiungendo: "Chi è più forte e più intelligente deve mostrare restrizione".
La Cina ha anche avvertito la Corea del Nord di non procedere con i suoi piani dichiarati per lanciare un altro missile balistico, sostenendo che non dovrebbe peggiorare le tensioni.
Affrontando i giornalisti il ​​lunedì, il portavoce del ministero degli Esteri cinese Geng Shuang ha detto che la Corea del Nord "deve essere molto chiaro" che le risoluzioni del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite vietano tali attività.
Shuang ha detto che la Cina spera che tutte le parti, in particolare la Corea del Nord, "restringano l'esercizio fisico e si astengano da ulteriori tensioni crescenti", aggiungendo che la Cina aveva presentato "rappresentazioni a poppa" con l'Ambasciata nordcoreana a Pechino dopo che il Nord ha condotto la sesta prova nucleare domenica.
Una settimana fa, il Consiglio ha fortemente condannato il "scampo" del nord di un missile balistico in Giappone.
Il mese scorso, il Consiglio ha imposto finora le sue sanzioni più rigide sulla Corea del Nord.

Seoul e Tokyo combattono indietro
Il lunedì, la Corea del Sud ha detto che il consulente per la sicurezza nazionale Trump HR McMaster ha parlato con la sua controparte sudcoreana una terza volta dalla sesta prova nucleare della Corea del Nord.
In una dichiarazione, l'ufficio presidenziale della Corea del Sud ha detto Chung Eui-yong, il direttore della sicurezza nazionale del presidente Moon Jae-in, ha parlato con McMaster per 30 minuti al telefono di lunedì mattina per discutere gli ultimi aggiornamenti sulla risposta dei due paesi al test del Nord e la loro risposta futura.
L'America ha confermato il suo forte impegno di difesa sulla Corea del Sud.
Entrambe le nazioni hanno accettato di collaborare strettamente per giungere a misure severe e punitive contro la provocazione del Nord.
La Corea del Sud ha detto che le forze armate americane installeranno presto altri lanciatori di difesa missilistica nel sito del sudcoreano sudcoreano per contrastare le provocazioni.
Inoltre, il ministero della Difesa della Corea del Sud ha detto che la Corea del Nord sembrava pianificare un futuro lancio di missili, forse di un ICBM.
All'inizio della giornata, la milizia della Corea del Sud ha detto che ha condotto un esercizio di fuoco dal fuoco simulando un attacco sul sito di prova nucleare della Corea del Nord per "fortemente avvertire" Pyongyang sull'ultimo test nucleare.
I dirigenti congiunti di Seul hanno dichiarato che il trapano ha coinvolto i gettoni di caccia F-15 e i missili balistici "Hyunmoo" del paese e che le armi vive rilasciate "hanno colpito esattamente" un bersaglio in mare fuori dalla costa orientale del paese.
Il JCS ha affermato che l'obiettivo è stato fissato tenendo conto della distanza da dove era il luogo di prova del Nord e l'esercizio è stato mirato a praticare scioperi di precisione e tagliare i rinforzi.
In particolare, ha affermato che un missile balistico Hyunmoo-2A e un missile aereo a terra SLAM-ER sparato da un F-15K hanno colpito in modo preciso i bersagli designati in mare.
La gamma degli obiettivi simulati nel mare del Giappone è stata fissata in considerazione del sito di prova nucleare di Punggye-ri del nord nel nord-est del paese.
La gamma Hyunmoo-2A è di circa 300 chilometri.
Anche il Giappone ha mostrato segni di combattere indietro con il leader del paese, dicendo che cercherà di rafforzare la difesa missilistica del suo paese di fronte alla crescente minaccia nordcoreana.
Il primo ministro Shinzo Abe ha detto che il suo governo avrebbe spinto per l'aggiunta di attrezzature come l'intercettatore missilistico Aegis Ashore sviluppato dagli USA.
Abe ha detto che il Giappone avrebbe mantenuto grande cautela per quello che ha chiamato "ulteriori provocazioni" dalla Corea del Nord.

Centro Destra Social - http://centrodestrasocial.blogspot.it/

Ultima Ora